De profundis

Eri un così giovine e aitante – nemmeno tanti anni fa! Con trepidazione aspettammo il momento in cui entrasti in casa, lucido e azzimato, odoroso di nuovo. Che bello era vederti, sfiorarti appena con le dita, ammirare la capacità che avevi nell’eseguire ciò che ti veniva chiesto Ci fu allora un episodio increscioso che ci privò della tua presenza per qualche mese. Ritornato a casa riprendesti una vita piena e attiva, vivacizzata dalla presenza dei tuoi assidui mentori. Con il passare del tempo, tuttavia, cominciò l’evidenza dei fatti dettata dal logoramento di un sistema che aveva i suoi lati fallaci. Venne inaugurata allora la stagione degli zeri. Nello scrivere mostravi strani caratteri che emergevano dall’allineamento delle altre lettere, oppure erano le o accentate che davano al tuo parlare una cadenza d’oltralpe. Quanti ricordi, vero? Ti soccorremmo in quel frangente con uno strumento suppletivo che ti permise di continuare il tuo onorevole lavoro quotidiano – o quasi. Ma il tempo, ah tempo matrigno! ti ha reso stanco e lento, ormai al capolinea. Stai per esalare l’ultimo respiro, l’ultimo nemico il caldo torrido di questi giorni. Riposa in pace vecchio piccì, amico dei giorni più lieti! Non fiori, ma opere di tecnologia!  😀

Annunci

39 thoughts on “De profundis

  1. in fondo al cuore 16 luglio 2012 / 12:32

    le mie più sentite condoglianze…..il caldo ha mietuto un altra vittima! 😛

    • mizaar 16 luglio 2012 / 19:11

      già, caldo infame! grazie per le condoglianze, cara silvia! 😀

  2. Sergio Baldin 16 luglio 2012 / 12:54

    Ti ha fatto fare giusto il post della staffa?
    Un bel problema poi imparare tante nuove opzioni, si sta sempre tanto bene con lo strrumento al quale ci siamo abituati!
    Ma anche tu hai in casa qualche consulente da “sfruttare”, se è il caso, come capita un pò a tutti coloro che demandano ai figli la comprensione, l’applicazione e la soluzione delle novità tecnologiche.
    Comunque hai capito, tu se prendi il caldo non importa, l’importante è che tu tenga al fresco il pc!
    Ciao carissima Virginia, vorrei mandarti giù un pò del bel fresco, coma da montagna, che fa oggi qui da noi, almeno per il momento!
    Sempre un abbraccione e buon inzio anche di questa settimana!

    • mizaar 16 luglio 2012 / 19:11

      oggi, finalmente, c’è un maestrale che ci sta facendo respirare un poco! 😀 grazie, caro sergio, per il pensiero gentile. per fortuna i figli sono quelli che, abituati più di noi alle novità, poi ci istruiscono a dovere quando è necessario. buon inizio di settimana anche a te! 😀

  3. kalissa2010 16 luglio 2012 / 12:55

    URCA!
    Ma hai seguito i consigli “dell’Uomo Del Monte” di Lilla?
    Ventilatore a manetta contro il picci (salute!)
    Proprio andato?
    Mi spiace.
    E’ sempre un dolore…
    Spero Tu abbia salvato tutti i dati.
    Coraggio: passerà.
    Baci.
    %hearts;

    • kalissa2010 16 luglio 2012 / 12:56


      (non ho proprio imparato niente: rimandata a settembre in cuoricini!)

    • mizaar 16 luglio 2012 / 19:08

      ♥ copia e incolla no, eh? 😀
      dell’uomo del monte di lilla ne so poco, vado a vedere che ha fatto! addolorata poco, devo ammettere, ultimamente mi saltavano certe paturnie quando dovevo accenderlo/accedere/usarlo! i dati sono al sicuro in un hard disk esterno, per fortuna! baciuz e grazie per l’affettuosa partecipazione!! 😀

  4. silykot 16 luglio 2012 / 12:58

    R.I.P.
    Ora il problema è adeguarsi al nuovo strumento di tortura…. Per me, da portatrice sana di ignoranza tecnologico-informatica, è sempre un problema. Sto ancora litigando col mio Nokia e ce l’ho da anni!

    • mizaar 16 luglio 2012 / 19:02

      per fortuna ho un nativo digitale in casa, anzi due! 😀

  5. Lilla ... 16 luglio 2012 / 13:15

    Riposi in pace, Amen!!
    Ps: era tanto un bravo piccì … Sono sempre i migliori che se ne vanno!!! 😦

    • mizaar 16 luglio 2012 / 19:01

      già, povero ragazzo! ti ricordi il periodo degli zeri invece delle o? – il tasto era venuto via e non c’era modo di rimediare. qualche post ha subito le conseguenze dell’infausto gesto! 😀

      • Lilla ... 16 luglio 2012 / 22:02

        Eccerto che lo ricordo!!!! 🙂
        Il consiglio lo avevo dato a Fab … Il caldo esterno fa surriscaldare ulteriormente i piccì … il surriscaldamento li rallenta ancora di più … mettergli un ventilatore a palla vicino per raffreddarli, può aiutarli … Naturalmente se sono in coma … Se invece sono passati a miglior vita … Beh … Possiamo solo pregare per loro!! 😉

      • mizaar 17 luglio 2012 / 18:11

        ci sarebbero volute le ventole di un jet, altro che ventilatore! 😀
        preghiamo!

  6. Rocco R. 16 luglio 2012 / 13:31

    Il mio sopravvive a stento, ma lo imbotisco di farmaci e riesco a tenerlo in piedi. Almeno un altro pò.

    • mizaar 16 luglio 2012 / 18:59

      con questi ” chiar di luna ” è in effetti una spesa folle cambiare un computer se ancora funziona. sono stata obbligata, purtroppo, a farlo dai motivi contingenti!

  7. duhangst 16 luglio 2012 / 13:54

    Quanto mi spiace, ma quanti anni aveva?

    • mizaar 16 luglio 2012 / 18:57

      sette anni di onorata carriera da portatile – il che è tantissimo! 😀

  8. fab 16 luglio 2012 / 17:04

    dopo tanto lavoro, riposi in pace il pc…e che il suo erede sia degno e …più veloce 🙂

    • mizaar 16 luglio 2012 / 18:56

      soprattutto più veloce! non ne potevo più di aspettare tre ore per salvare un qualsivoglia commento!! finalmente posso farlo in tempo reale! 😀

  9. popof1955 16 luglio 2012 / 17:56

    Alleluja! Mi raccomando liberatene in fretta, altrimenti finisce che chi può ricuperarne qualcosa non lo trova più utile. Io di cadaveri in giro ne ho tre, a volte li accendo, impiegano ore a riaggiornarsi, e non so se funzionano o no 🙂

    • mizaar 16 luglio 2012 / 18:54

      il ” vecchietto ” è in prenotazione. il figlio piccolo, con un ghigno satanico, ha accampato pretese a riguardo! 😦

      • silykot 16 luglio 2012 / 18:57

        Allora è tutto chiaro: ti ha fatto una macumba per impossessarsene! 🙂

      • mizaar 16 luglio 2012 / 19:33

        tutto può essere! però devo ammettere che eravamo al compimento dell’ultimo atto! 😀

  10. silykot 16 luglio 2012 / 18:03

    E allora dillo che c’è un’epidemia!! Poco dopo aver letto questo post, le casse del mio pc hanno cominciato a gracchiare…. 😦

    • mizaar 16 luglio 2012 / 18:52

      che sia il caso di portarli da un epidemiologo? 😀

    • mizaar 17 luglio 2012 / 18:13

      ci devo provare, visto che il piccolo non è ancora del tutto scannato! 😀

  11. amv11 17 luglio 2012 / 01:33

    Amico dei giorni più lieti…di tutti i miei segreti…era la sigla di Pinocchio, credo.
    Comunque do ragione a johnnystecchino.
    Ubuntu fa miracoli e poi ormai con tutti i programmi gratis che si trovavo per Ubuntu non può nemmeno essere considerato un computer di serie B. Paradossalmente, è molto più difficile trovare programmi gratis per il mio mac (che, se restano così le cose, potrebbe salutarci anche lui….)

    • mizaar 17 luglio 2012 / 18:05

      già, il mac è uno snob, non gli va mai bene nulla! 😀

  12. unpodimondo 17 luglio 2012 / 08:33

    Anch’io consiglio Ubuntu, rende ancora un po’ di vita al vecchio pc: è la pillolina blu dei computer in fase declinante…
    Comunque il caldo è micidiale: io sono senza adsl perchè il caldo ha fatto fuori il mio modem. Dopo 7 anni di onorata carriera 24 ore su 24, sabato scorso ha esalato l’ultimo respiro… Sono in attesa dell’arrivo di quello nuovo, che il provider mi ha promesso che mi avrebbe regalato…

    • mizaar 17 luglio 2012 / 18:03

      la pillolina blu?!? non si finisce mai di imparare!!! 😀

  13. gabrybabelle 17 luglio 2012 / 11:01

    Per questo consiglio di avere sempre almeno due picci (etciù 🙂
    Un laptop e un desktop poi,arrivare alla “maniacalità informatica” della sottoscritta che ne ha in vita sette (attualmente) oltre ad un server, è troppo.
    Io sono maniaca e , usando tutto gli O.S. debbo avere obbligatoriamente + e + macchine
    Hai fatto il back-up dati ?Si? e allora tranquilla ,vai sul nuovo e vai di trasferimento dati

    P.S.
    Ricorda solo che;se passi ad altro S.O.devi obbligatoriamente convertire svariati tipi di file ,specie nei documenti ,un lavoraccio 😦

    • mizaar 17 luglio 2012 / 18:02

      tu ci lavori, io giochicchio! 😀 per fortuna c’ho il figlio tecno che mi risolve i problemi!! 😀 😀

  14. micmonta 17 luglio 2012 / 12:59

    Il mio è defunto nel 2010 all’età di 7 anni, e mi sono deciso a comprare un portatile.
    Era diventato davvero faticoso accenderlo, aspettare aspettare… hai voglia di formattare… alla fine non è ripartito. Sigh… Ma ora sto più comodo, se voglio scrivo pure sul letto 🙂

    • mizaar 17 luglio 2012 / 18:00

      ho fatto al contrario. il portatile stava comunque fisso poiché era un marcantonio da 17 pollici pesante come un comò! 😀

  15. paperi si nasce 18 agosto 2012 / 23:54

    Ma si vede che tu non hai ascoltato i consigli del Tiggiuno… Dovevi farlo bere tanta acqua, non farlo uscire nelle ore più calde, e portarlo nei centri commerciali dove c’è l’aria condizionata…
    Vabbé, ormai è andato… Riposi in pace!

    • mizaar 20 agosto 2012 / 19:57

      a dire il vero è in deposito in un mobile di casa, non completamente out! ma ti ricordi la storia del tasto delle “o”? 😀

      • paperi si nasce 20 agosto 2012 / 21:51

        E come dimenticarla… Avevo lanciato la sottoscrizione! 😉

      • mizaar 21 agosto 2012 / 09:24

        😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...