Mistiche

Santa-Caterina-ritratta-da-Duccio-di-Buoninsegna( Quello che non sai e che quasi per caso apprendi, ti meraviglia non poco. Certo non è praticabile la via della conoscenza globale a meno che non si abbia un approccio alle cose così come faceva Pico della Mirandola, ma come lui nessuno mai, senza considerare le persone autistiche ” savant ” quelle persone geniali che apprendono e memorizzano senza alcuna fatica elenchi interi del telefono e qualsiasi altra cosa scritta – ma non è di questo che volevo raccontare, no proprio no ) Guardavo ” Il tempo e la Storia ” su Rai 3, il bel programma di Massimo Bernardini – che il dio delle piccole cose ti abbia in gloria, Bernardini, per la bella capacità di raccontare cultura e di farla raccontare con garbo e curiosità, grazie! Guardavo dunque, in replica,  la trasmissione di qualche giorno fa, che parlava delle donne nel Medioevo, di quelle che hanno ” praticato ” il misticismo come Caterina da Siena e Chiara d’Assisi e più tardi Teresa d’Avila e più recentemente Marta Robin;  mi sono resa conto di quanto poca considerazione abbiamo della forza dirompente del carattere delle donne, di quelle donne, mistiche per scelta di vita, per convinzione ” fisica “. Perché, e questo davvero non lo sapevo, erano donne che avevano rinunciato alle cose terrene attraverso il digiuno ad oltranza, anoressiche.  Quasi sempre parliamo della capacità degli uomini di elevarsi con la mente al di sopra delle cose, si racconta di misticismo al maschile e mai la femminile. Ma la forza dirompente e l’intelligenza fuori dell’ordinario rendono queste donne dei modelli anche per i loro contemporanei maschi, per quanto, per farsi valere socialmente, hanno dovuto imprigionarsi in un ruolo che le estraniava dalla vita di ogni giorno, il ruolo che, invece, le altre donne subivano, vilipese e inconsiderate quasi sempre. Come sempre la trasmissione è stata interessante per la divulgazione e ha offerto spunti per l’approfondimento, lettura e luogo. La lettura è ” La santa anoressia. Digiuno e misticismo dal Medioevo a oggi ” di Rudolph Bell, edito da Laterza. Il luogo Assisi, manco a dirlo.

5 thoughts on “Mistiche

  1. unpodimondo 1 marzo 2016 / 18:20

    Credo di averla vista anch’io quella puntata… ma solo pochi minuti alla fine della trasmissione. Giusto per conoscere Marta Robin di cui non avevo mai sentito parlare.

    • mizaar 1 marzo 2016 / 19:28

      non la conoscevo neppure io, la Robin. Incredibile vicenda, vero? E poi, come è vissuta per tanti anni in quelle condizioni? per fare una considerazione terra terra ” la fame aguzza l’ingegno ”🙂

      • unpodimondo 2 marzo 2016 / 12:13

        Quando ho letto su Wikipedia che è campata tutti quegli anni nutrendosi solo di ostia al giorno, non ci credevo… l’ho riletto due o tre volte…

  2. unpodimondo 2 marzo 2016 / 12:20

    Volevo scrivere “nutrendosi solo di una ostia al giorno”

    • mizaar 2 marzo 2016 / 18:51

      la stessa cosa di caterina da siena. solo che marta ha battuto caterina 1 a 0, in considerazione del fatto che la prima è morta a settant’anni o su di lì, la seconda a trentatré. ma s’era nel medioevo ed era già tanto vivere tanto tempo, ostie o non ostie!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...