Babbuini

babbuini a capetown

Sudafrica, gang di babbuini terrorizza condominio

E’ una scena surreale e inquietante ma è quanto sta succedendo in un quartiere della città di Cape Town. Un branco di babbuini ha preso d’assalto diversi palazzi, rompendo finestre, distruggendo tutto e rubando il cibo. E non lo fanno di nascosto, ma in pieno giorno e con una buona dose di aggressività. Questi primati possono essere molto feroci e pericolosi, specie se in branco. Infatti i residenti sono disarmati e impauriti, tanto da non riuscire ad uscire di casa e rimanere barricati dentro.”Siamo seduti su una bomba ad orologeria” – racconta un residente – “Se le autorità ci autorizzano, siamo pronti a sparare”. La situazione è sotto monitoraggio da parte di tutte le autorità competenti. E c’è chi prende le difese delle scimmie: “E’ da decenni che questa città convive in armonia con i babbuini, dagli anni ’50. Cos’è cambiato? Solo il nostro comportamento. Viviamo nella paura. Bisogna trattarli con rispetto, comprensione e minimizzare quello che sta accadendo” 

MANIFESTAZIONE PDL PER SILVIO BERLUSCONICentro Italia, gang di babbuini terrorizza condomini  

E’ una scena surreale e inquietante ma è quanto è accaduto ieri, in una piazza della città di Roma. Un branco di babbuini ha preso d’assalto lo spazio antistante Palazzo Grazioli, esibendo striscioni, inneggiando ad un evasore fiscale, capo dei babbuini. E non lo hanno fanno di nascosto, ma in pieno giorno e con una buona dose di dabbenaggine. Questi primati possono essere molto stupidi e pericolosi specie se in branco – e specie nel caso di elezioni anticipate. Infatti i residenti erano disarmati e impauriti, tanto da non riuscire ad uscire di casa e rimanere barricati dentro.”Siamo seduti su una bomba ad orologeria” –  ha raccontato un residente – ” Se le autorità ci autorizzano, siamo pronti a votare contro i babbuini “. La situazione dovrebbe essere sotto monitoraggio da parte di tutte le autorità competenti, ma c’è chi sospetta un calo di braghe da parte del capo dello stato . Ci sono anche coloro che prendono le difese delle scimmie esibendo magliette con scritte pittoresche. E’ da un ventennio che questa nazione convive  con i babbuini, dagli anni ’90. Cos’è cambiato? Solo il nostro comportamento. Viviamo ormai come se un evasore fiscale che dichiara la propria innocenza su di un palco, dopo le sentenze a suo sfavore e tre gradi di giudizio nei tribunali, fosse un fenomeno di costume, l’esibizione folk in un pomeriggio di agosto di un branco di babbuini. Bisogna trattarli come meritano, ignorando finalmente la loro esistenza – e peccato per i residenti dei condomini interessati! 

Va che gran caldo, va. Anche oggi! ( parafrasando Ratman )

grafico_funz_diretta Se dovessi pensare ad una formula matematica per definire il caldo e le sue dirette conseguenze mi viene in mente la proporzionalità diretta: all’aumento delle temperature corrisponde, sempre! – senza nessun timore di essere smentita –  un aumento costante delle stron@@te che manco i pazzi di quelli che furono i manicomi! Il surplus di banane si smaltisce su di un palco del PD all’indirizzo di una ministra, così come il surplus di nazifascismo si smaltisce sui muri di Roma inneggiando a Priebke. iIl surplus di arroganza  e delinquenza ed evasione si smaltisce chiudendo i propri negozi alla vendita e dichiarandosi indignati perché lo Stato pretende la sua parte – come solitamente succede ad ogni cittadino che le tasse le paga e non le evade; mentre Il surplus di arroganza, come prima, si manifesta sui giornali ” amici ” dove si dice di essere disponibili ad andare in galera, se condannati – cosa che solitamente avviene per ogni persona condannata in un qualsiasi processo di un certo tono – salvo  smentire subito dopo – che strano, eh? Il surplus degli eccessi, tanti, vanno avanti nelle uccisioni delle donne quotidianamente – ancora e ancora. La semiretta della litigiosità esasperata, del bruttume esagerato, delle dichiarazioni deliranti, quella che nasce dall’incrocio dei due assi cartesiani, sale con costanza quanto più si raddoppia o triplica la pazzia del caldo. E’ estate anche questa.