Italiani d’Argentina ( dedicata a quelli che viaggiano )

 
Ecco, ci siamo
ci sentite da lì?
in questo sfondo infinito
siamo le ombre impressioniste
eppure noi qui
guidiamo macchine italiane
e vino e sigarette abbiamo
e amori tanti.

Trasmettiamo da una casa d’Argentina
illuminata nella notte che fa
la distanza atlantica
la memoria più vicina
e nessuna fotografia ci basterà.

Abbiamo l’aria di italiani d’Argentina
ormai certa come il tempo che farà
con che scarpe attraverseremo
queste domeniche mattina
e che voglie tante
che stipendi strani
che non tengono mai.

Ah, eppure è vita
ma ci sentite da lì?
in questi alberghi immensi
siamo file di denti al sole
ma ci piace, sì
ricordarvi in italiano
mentre ci dondoliamo
mentre vi trasmettiamo.

Trasmettiamo da una casa d’Argentina
con l’espressione radiofonica di chi sa
che la distanza è grande
la memoria cattiva e vicina
e nessun tango mai più
ci piacerà.

Abbiamo l’aria di italiani d’Argentina
ormai certa come il tempo che farà
e abbiamo piste infinite
negli aeroporti d’Argentina
lasciami la mano che si va.

Ahi, quantomar quantomar per l’Argentina.

La distanza è atlantica
la memoria cattiva e vicina
e nessun tango mai più
ci piacerà
Ahi, quantomar

Ecco, ci siamo
ci sentite da lì?
ma ci sentite da lì?

Perchè Vincenzo me ne ha fatto ricordare…

 
Vedi cara, è difficile a spiegare,
è difficile parlare dei fantasmi di una mente.
Vedi cara, tutto quel che posso dire
è che cambio un po’ ogni giorno, è che sono differente.
Vedi cara, certe volte sono in cielo
come un aquilone al vento che poi a terra ricadrà.
Vedi cara, è difficile a spiegare,
è difficile capire se non hai capito già…

Vedi cara, certe crisi son soltanto
segno di qualcosa dentro che sta urlando per uscire.
Vedi cara certi giorni sono un anno,
certe frasi sono un niente che non serve più sentire.
Vedi cara le stagioni ed i sorrisi
son denari che van spesi con dovuta proprietà.
Vedi cara è difficile a spiegare,
è difficile capire se non hai capito già…

Non capisci quando cerco in una sera
un mistero d’ atmosfera che è difficile afferrare,
quando rido senza muovere il mio viso,
quando piango senza un grido, quando invece vorrei urlare,
quando sogno dietro a frasi di canzoni,
dietro a libri e ad aquiloni, dietro a ciò che non sarà…
Vedi cara è difficile a spiegare,
è difficile capire se non hai capito già…

Non rimpiango tutto quello che mi hai dato
che son io che l’ho creato e potrei rifarlo ora,
anche se tutto il mio tempo con te non dimentico perchè
questo tempo dura ancora.
Non cercare in un viso la ragione,
in un nome la passione che lontano ora mi fa.
Vedi cara è difficile a spiegare,
è difficile capire se non hai capito già…

Tu sei molto, anche se non sei abbastanza,
e non vedi la distanza che è fra i miei pensieri e i tuoi,
tu sei tutto, ma quel tutto è ancora poco,
tu sei paga del tuo gioco ed hai già quello che vuoi.
Io cerco ancora e così non spaventarti
quando senti allontanarmi: fugge il sogno, io resto qua!
Sii contenta della parte che tu hai,
ti do quello che mi dai, chi ha la colpa non si sa.
Cerca dentro per capir quello che sento,
per sentir che ciò che cerco non è il nuovo o libertà…
Vedi cara è difficile a spiegare,
è difficile capire se non hai capito già…

( " Vedi cara " Francesco Guccini )

 

Salviamo il salvabile…

Abbiamo fatto una bella riuscita
a questo punto la mela è avariata
io me la vedo brutta ma, salviamo il salvabile…

Per il momento sei tu quello che da le carte
però per tutti c’è un’unica sorte, tutti sulla
stessa barca, salviamo il salvabile…

E’ giusto che ognuno si prenda una fetta
chiudiamo tutte le scuole di lotta, io me la vedo
brutta ma, salviamo il salvabile…

E’ già successo ed era solo l’inizio
ma più corriamo e più ci manca lo spazio
qui non ci entriamo più, salviamo il salvabile…

S’alza il sipario, forse è l’ultimo atto
ognuno in fila a firmare il contratto
la recita continua, noi salviamo il salvabile…

Soltanto quelli che hanno gli occhi nel vuoto
hanno diritto ad uscire dal gioco
ma noi che siamo in ballo, noi
salviamo il salvabile…

Io stavo avanti e facevo da guida
e quanta gente si è persa per strada
io ero in buona fede ma
salvate il salvabile… io non c’entro…
voi… voi, salvate il salvabile…
( Edoardo Bennato –  I buoni e i cattivi 1974 )

 
 

Trova il tempo…

Trova il tempo di riflettere,
è la fonte della forza.

Trova il tempo di giocare,
è il segreto della giovinezza.

Trova il tempo di leggere,
è la base del sapere.

Trova il tempo d’essere gentile,
è la strada della felicità.

Trova il tempo di sognare,
è il sentiero che porta alle stelle.

Trova il tempo di amare,
è la vera gioia di vivere.

Trova il tempo d’essere contento
è la musica dell’anima.

( antica ballata irlandese )

 

( Paul Strand II – The piper – El angel caido. org )

Uomo camion…

I segni delle mie fatiche e dei riguardi
per la pietà domata in fondo a certi sguardi
e i segni – amari – dei piaceri sopportati
tiepide docce li hanno lavati e cancellati
per restituirti ad una razza triste
cui s´appartiene e lo si sa:
siamo nudi e soli…

Ma un uomo camion vive ancora in me
e ancora mille strade ti aprirà
in questo oceano di attimi sarà
qui per te, qui per te.
Un uomo camion che ti porterà
tra notti e ghiacci ti dondolerà
e la sua radiolina suonerà
qui per te…

E da quei viaggi avrai
una ruga in più, ma anche un po´di sole… 
e la sua radiolina suonerà
qui per te, qui per te
puoi fargli compagnia se lo vuoi…

( Paolo Conte )

Le cose della vita…

Lo so è un po’ difficile
parlare con voialtri
lontani dai rumori 
denunciare i tuoi tormenti
e per la prima volta non cercare  le parole
difficili, poetiche che stuzzicano il cuore.

Per te che non mi stimi
e non ti tocca quel che dico, 
non ho da dirti molte cose in più
di quel che ho detto,
continuerò a cantare le cose della vita,
e se ho sbagliato a viverle, per te non è finita.
Ma per te che hai scelto sempre me
da santo,  da assassino
vorrei che mi credessi,
e mi tenessi più vicino.
Le cose della vita fanno piangere i poeti
ma se non le fermi subito diventano segreti… 
( Antonello Venditti – 1972 )
 
 
 
 ( El Angel Caìdo – El Retiro – Madrid – Carlos Gonçalves )