B – side

Qualche tempo fa A. amica ” stretta “, come si dice qui, era venuta a cercarmi in classe e con fare cospiratorio mi aveva messo a parte di qualcosa che l’aveva turbata non poco: il boss, poco prima, le aveva rivolto parola e, con sguardo intenzionale da vecchio sporcaccione, l’aveva apostrofata: Venere callipigia! Il commento dell’amica, nel momento in cui mi riferiva l’accaduto, dava un margine di tolleranza benevola a Venere – sia pure! – ma callipigia? Insomma, aveva continuato, sarà mica un’offesa? L’avevo tranquillizzata, forse dei miei studi d’arte, e le avevo svelato l’arcano: il tizio sempre da sporcaccione, ma con eleganza, le aveva detto di apprezzare il suo lato B paragonandola ad una plurirappresentata dea dell’antica Grecia. Al che la mia buona A. aveva ribadito dando del vecchio porco al latore del complimento, seccata del fatto che occhi laidi si fossero posati intenzionalmente su una parte che a torto a a ragione le risultava di complicata gestione. Tutta questa storia mi è tornata alla memoria mentre andavo al lavoro, stamattina. Avevo poco davanti un baldanzoso lato B a fare da apripista, esibito, che dico, esibitissimo! al quale avrebbe fatto sicuramente piacere un apprezzamento anche meno elegante, ma cercato visto l’impegno a presenziare il campo visivo di chiunque con tanto vigore, nonostante non ci fosse nessun paragone tra una callipigia e il lato B della fattispecie. E mi chiedevo ancora, quando e dove era andato a finire il pensiero comune che ci induceva tutte a nascondere il lato B, parte ammessa nell’immaginario ma censurato in sostanza da palandrane e ampi e lunghi maglioni, quando erano in auge gambe e lati A? Come succedeva alle stagioni di una volta il sentire collettivo cambia, cambiano le mode e le preferenze, cambia la percezione di coloro che devono percepire, chè in fondo di quello si tratta. Tuttavia rimane il fatto che detto tra noi, con tutta l’obiettività di donna a donna, la mia A. è davvero una callipigia!

Advertisements

4 thoughts on “B – side

  1. sergiobaldin 14 dicembre 2016 / 18:43

    Carissima amica, davvero gradevole la descrizione che hai fatto delle varie scene: del lato B callipigio che non gradisce lo sia ritenuto tale e di quello che non lo è per nulla che invece se lo considera così da ammirare, da esibirlo oltre i limiti di una ammissibile decenza.
    Comunque, dal mio punto di vista maschile il lato B è una delle parti femminili più degna di attenzione, se non quello che può essere più oggetto di apprezzamento, sempre sotto il profilo dell’estetica o esteriorità.
    Ovviamente con tutto il rispetto dovuto alla dignità della donna, ma senza alcuna ipocrisia, il bello è tale per essere ammirato (anche se non palpeggiato con lo sguardo)!
    Un piacere che non ci può essere sottratto! Un bacione, ciao!

    • mizaar 16 dicembre 2016 / 07:23

      caro sergio apprezzo la tua sincerità! 🙂 è sempre un piacere leggerti, un abbraccio!

  2. Cle 17 dicembre 2016 / 07:41

    Tanto love! E la callipigia la guarderei per ore!

    • mizaar 17 dicembre 2016 / 18:14

      la guarderesti con gli occhi belli di donna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...