Estate, suoni

fuochiAlcune sere sono riempite  dai ” botti “, il suono fortissimo che accompagna i fuochi sparati nel cielo che, meraviglia, formano in successione enormi fiori nel nero di fondo. Il pubblico devoto commenta l’abilità dei pirotecnici  estrosi, capaci di far nascere cuori o piccoli cerchi in un susseguirsi di colpi sempre più sonori fino al parossistico finale quando, da terra, le luci non sono che fumo colorato e rumore. Il santo di turno è così venerato nel più laico e confusionario dei modi.

3 thoughts on “Estate, suoni

  1. popof1955 30 luglio 2016 / 09:21

    Qualche sera fa il santo di turno erano i Pink Floyd. Sul finale del concerto di una meritevole cover band sono partiti i fuochi da dietro il palco.

    • mizaar 17 agosto 2016 / 18:17

      dev’essere stato uno spettacolo niente male!🙂

      • popof1955 18 agosto 2016 / 16:26

        Eh si la musica dei Pink Floyd ricalca molto lo schema della musica classica e dei suoi movimenti, ed i fuochi lo ripetono. Progressive rock e classica difatti vengono sempre più sincronizzati ai lampi dei fuochi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...