Tutti ad Expo

untitledLa mia è una scuola virtuosa. Noi siamo docenti virtuosi se, al di là dello striminzito stipendio? giusto stipendio? accontentiamoci di quello che passa il convento? insomma sia come sia, lavoriamo e tanto. Faccio un esempio: appena è iniziata la buriana Expo è partito il concorso per le scuole ” Expo per la scuola ” – è stato chiamato così al culmine della creatività linguistica. Noi che abbiamo fatto? Ci siamo iscritti e abbiamo convogliato tutte le nostre energie e quelle dei nostri alunni alla bisogna. In fondo l’Expo sull’alimentazione da noi ha sfondato una porta aperta: sono anni che le Matematica vanno predicando di piramidi alimentari, di educazione alimentare, di educazione ambientale e via mangiucchiando. Inviati i lavori – vi risparmio il racconto delle cose e dei fatti relativi all’invio degli elaborati – non ne abbiamo saputo più nulla, quando un paio di settimane fa Italiano mi dice: Abbiamo vinto tremila e cinquecento euro per la partecipazione all’Expo! Se solo avessi avuto lungimiranza e una sfera di cristallo dove leggere il futuro gli avrei risposto: Embe’? con la convinta sufficienza che in occasioni simili ci vuole. Invece che ho fatto? Gli ho fatto un balletto di esultanza e come il cane di Pavlov, sbavante e scodinzolante, gli ho chiesto: Che cosa dobbiamo fare per averli? Eh, proprio così. Ho messo in atto la ” gioiosa macchina da guerra ” di occhettiana memoria. In capo ad un paio di giorni ho telefonato a tutti gli uffici dell’Ufficio Scolastico Regionale, disabitato – in apparenza – peggio di una landa alaskana – negli uffici scolastici hanno due modalità di approccio, la prima ” c’ho da fare e non rispondo al telefono “, la seconda ” sono in pausa caffè, che vuoi dalla vita mia ” e non rispondono mai se non quando, per errore, disturbati da una imbecille che si posiziona in modalità ” mo’ sto qui a chiamarti all’infinito e dovrai rispondermi prima o poi! ” rispondono e pure scocciati. Gli euro erano sì a nostra disposizione ma, indovinate un po’ a cosa dovevano servire? Ad andare all’Expo con gli alunni e i connessi  – l’iniziativa si chiama al colmo dell’inventiva ” Tutti ad Expo “! Insomma per farvela breve in due settimane ho organizzato la partenza per Milano – stasera partiamo in treno, domani visitiamo l’Expo e in serata ripartiamo per casa… lo so siamo folli! Cosa mi è rimasta di questa esperienza non ancora conclusa? In due settimane ho conosciuto telefonicamente il signor Trenitalia. Ho dato vita ad una liaison con lo stesso, fatta di conversazioni mattutine e pomeridiane – oggi, il primo giorno senza la sua voce, mi pare pure strano! Il signor Trenitalia ha difficoltà con le addizioni – sto pensando ad uno stage di recupero e sostegno in matematica, tanto qual è la differenza tra un ragazzino di 12 anni e un impiegato dell’ufficio gruppi di Trenitalia? poiché ho stentato moltissimo a fargli capire quanti ragazzi sarebbero partiti e quanti i docenti. Come se non bastasse, di tanto in tanto, mi sono arrivati ragazzi in lacrime  che hanno rinunciato al viaggio – ecco il vero motivo delle mille telefonate a Trenitalia! Inoltre ho perfezionato le mie competenze specifiche come collaboratrice scolastica – so fare certe fotocopie che manco il miglior copista di tutta la Puglia!  come applicata di segreteria so gestire il protocollo, scrivo a destra e a manca, ho contatti con le agenzie di viaggi, parlo con i genitori in ansia, do da mangiare agli affamati, do da bere agli assetati,  vesto gli ignudi, alloggio i pellegrini. La buona scuola? Oui, c’est moi, con la buona pace della ministra Giannini.

10 thoughts on “Tutti ad Expo

  1. popof1955 5 ottobre 2015 / 22:20

    Alla fine in quanti andate all’Esposizone Universale di Milano 2015?

    • mizaar 7 ottobre 2015 / 19:10

      trenta alunni e sette docenti. una impresa! il racconto esteso a più in là

      • popof1955 8 ottobre 2015 / 04:38

        E già immagino il qualcuno che sparisce, le code, i panini, la birra no … ma prof e la mezza giornata passata ai piedi dell’albero della vita e le 2 ore al padiglione spagnolo … Non potevati mandarli da solo in viaggio premio con mamma e papà?

      • mizaar 8 ottobre 2015 / 19:48

        per fortuna non abbiamo perso nessuno! niente spagna ma germania, austria, gran bretagna, padiglione zero… con i genitori, perché? e noi non ne avevamo il diritto visto che il lavoro sporco è tutto a nostro carico?😀

  2. lois 6 ottobre 2015 / 22:54

    Cara Miizar è la “buona squola”…cosa vuoi di più dalla vita..ce lo dice Renzi!!!
    …e come diceva Totó “ho detto tutto”!
    Coraggio e forza a te e alle tue altre piche colleghe che ancora insegnate per passione!!

    • mizaar 7 ottobre 2015 / 19:11

      più che forza e coraggio, pura incoscienza. proprio così lois!

  3. Issac 7 ottobre 2015 / 07:38

    Hey There. I discovered your blog the usage of msn. That is an extremely smartly written article. I’ll make sure to bookmark it and come back to read extra of your helpful info. Thank you for the post. I will definitely return.|

    • mizaar 13 ottobre 2015 / 20:17

      Thanks a lot for your visit!

  4. unpodimondo 15 ottobre 2015 / 15:15

    Hai parlato col signor Trenitalia? Wow! Nemmeno Fantozzi col megadirettoregalattico era arrivato a tanto! Leggo poi che hai dato da mangiare agli affamati, da bere agli assetati, vestito gli ignudi, alloggiato i pellegrini… Ecco chi era quella docente che a Milano camminava sull’acqua dei Navigli e che all’Expo, visto che la tematica è il cibo, moltiplicava pani e pesci…!

    • mizaar 27 ottobre 2015 / 20:08

      oui, je suis la nazarena!😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...