il popolo dei bar

caffé_diabeteAnche solo passandoci accanto ti assale l’aroma intenso dei caffè, che così intenso e prolungato finisce per infastidirti. Cerchi di scansare l’odore, allora, allontanandoti in cerca di aria più respirabile; una misura insufficiente perchè, poco più in là, è l’aspro odore dei gas di scarico ad accoglierti. Sono le mille auto dei frequentatori dei bar a movimentare l’aria del mattino. Il popolo dei bar si sposta in auto, con l’auto andrebbe anche in capo al mondo, se dovesse avere la necessità di andare a prendere il caffè nel bar di grido, quello frequentato dai simili cercatori di bar alla moda a Capo Nord. Il popolo dei bar con l’auto entrerebbe anche nel bar stesso per farsi servire il caffè al banco – Prego, desidera? Un caffè ristretto, grazie… e non dimentichi una pulita ai vetri! In mancanza di opportunità del genere il popolo dei bar parcheggia… be’ parcheggia è un verbo insufficiente a spiegare i mille modi ” creativi ”  con i quali il popolo dei bar ama far sostare la propria appendice motorizzata. Si crea intorno all’unica macchina ferma accanto al marciapiedi in sosta canonica un’accozzaglia informe di auto dai colori più disparati, ma dalle dimensioni attestate  al medio esagerato – il popolo dei bar ama il fuoristrada, il Van Von Caravan, il ” ce l’ho io il più grosso ” riferito ad uno sproporzionatissimo  monovolume costoso nella forma e nella sostanza! E grasso che cola se tu, con la tua utilitaria striminzita, riesci a crearti un corridoio umanitario tra tanta esagerazione. E sono doppie e triple e multi file a farti imprecare come un camallo genovese all’indirizzo del tipico rappresentante del popolo dei bar, appena smontato dal cavallo, pardon dal SUV in dotazione, conciato come neppure un abitante delle Hawai si concerebbe. E se passando a millimetro nella strettoia che l’hawaiano ha creato giusto per te in quel momento ti dovesse venire in mente di santificare la santa anima di su’ nonna lo vedresti con la faccia stranita, come a dire: Ma che ho fatto di male? Perchè il popolo dei bar vive nella convinzione che l’economia è salva solo grazie al suo indefesso rito quotidiano. Amen.

9 thoughts on “il popolo dei bar

  1. Drimer 25 agosto 2015 / 20:23

    Però…il caffè al bar è buono, ad una fila😉

    • mizaar 29 agosto 2015 / 18:15

      è così, il caffè a piccole dosi e con parcheggi regolari!🙂

  2. charlie68g 26 agosto 2015 / 08:47

    Siamo vicini alla Svizzera, qualche influenza l’abbiamo presa; infatti da noi le doppie file non esistono🙂

    • mizaar 29 agosto 2015 / 18:15

      uhhhh, giu’, perché non me lo hai detto prima? chiedo il trasferimento dalle tue parti!😉

      • charlie68g 1 settembre 2015 / 10:42

        dai che ti aspetto, che qui i posti di lavoro pullulano !!!!!:-/

      • mizaar 1 settembre 2015 / 17:17

        ma davvero davvero? :-O

  3. unpodimondo 10 settembre 2015 / 15:57

    Non ti preoccupare! Tra pochi giorni il popolo del SUV, prima di andare a prendere il caffè frà una tappa in più e piazzerà il carroarmato in tripla fila anche per portare i pargoli a scuola!
    Logicamente casa, scuola e bar non distano fra di loro più di due o trecento metri ma vuoi mettere la soddisfazione di bruciare un po’ di diesel nel megamotore… mentre in medioriente per quel diesel un sacco di gente ci lascia la pelle!

    • unpodimondo 10 settembre 2015 / 15:58

      ops… m’è sfuggita una lettera: ho scritto “frà una tappa in più” anzichè “farà una tappa in più”

    • mizaar 10 settembre 2015 / 18:43

      il bar vicino alla mia scuola in questi giorni è chiuso per ferie. noi apriamo la prossima settimana. ho come l’impressione che ci sarà molta gente che prenderà il lutto!🙂 ( in questi giorni vedo tanto parcheggio disponibile. sarà un caso?😀 )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...