A Pier Paolo Pasolini

pier-paolo-pasoliniVoce umana 
vestita di bellezza
era quella che ci davi
Umana e bella
anche se duramente accusava
 
Amore semplice umano
la tua vita
Amore e paura per l’Uomo
per il progresso fede
e lo sviluppo insopportabile per te
 
V’erano momenti in cui ascoltando
le parole scorrere dalle tue labbra
riudivo i versi di Rimbaud
” Sono nato troppo presto o troppo tardi? 
Cosa sto a fare qui? 
Ah, tutti voi, 
pregate Iddio per l’infelice “
 
No Pier Paolo
non sei nato né presto né tardi
ma peccato che tu sia partito
mentre la verità si combatte
mentre tanti si scontrano
senza sapere perché
senza sapere dove vanno
 
Mentre le religioni cambiano faccia
e le ideologie diventano religioni
e molti vestono i paraocchi di nuovo
tu non dovevi andar via. 
( Alekos Panagulis dal libro ” Dedicato a Pier Paolo Pasolini ” )
Annunci

11 thoughts on “A Pier Paolo Pasolini

  1. Silvia 2 novembre 2013 / 21:21

    Molto bella e vera, buona serata!

    • mizaar 4 novembre 2013 / 20:37

      buona serata anche a te, silvia!

  2. fabio cuzzola 2 novembre 2013 / 22:11

    fantastico Panagulis…fantastico Pasolini, quanto manca la sua voce.

    • mizaar 4 novembre 2013 / 20:37

      la voce di entrambi! ciao fabio

  3. paperi si nasce 2 novembre 2013 / 22:27

    A volte mi chiedo se Pasolini (o altre personalità come lui), oggi, sarebbe stato un riferimento per aiutarci a decifrare un presente incomprensibile, o piuttosto sarebbe stato ancora più emarginato, inascoltato, perché incapace di parlare alla ggente, o meglio “alla pancia della gente”.

    • mizaar 4 novembre 2013 / 20:35

      la seconda che hai detto! 😦

  4. Harielle 3 novembre 2013 / 13:06

    No, non doveva andar via, chissà quante cose ancora ci avrebbe profetizzato e raccontato…

    • mizaar 4 novembre 2013 / 20:35

      e come sarebbe stato a disagio, in questo bailamme!

  5. Enripoppins 4 novembre 2013 / 16:51

    Bellissimo.
    Avrei voluto nascere con la sua intelligenza, la sua profondità, la sua capacità di osservare con distacco, voce fuori dal coro.
    Ti hai letto il libro? Lo consigli?

    • mizaar 4 novembre 2013 / 20:30

      anche solo una briciola del suo vedere chiaro, anche solo una. il libro che ho citato, e che l’altra sera sfogliavo dopo tanto tempo, uscì subito dopo la sua morte e raccoglie una serie di testimonianze di intellettuali e gente comune. avrei voluto riportare per intero una lettera bellissima di una persona omosessuale, ma era troppo lunga e non me la sono sentita di trascriverla. immagino che il libro sia praticamente introvabile. Comunque puoi guardare presso qualche biblioteca, è edito per i tipi di Gamma libri.

      • Enripoppins 4 novembre 2013 / 22:09

        Perfetto, grazie virgi, do un’occhiata in giro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...