Cinque

A cosa serve il passare del tempo se gli anni non annullano la memoria e non addolciscono la mancanza? Te ne sei andata e sono cinque anni oggi, tra poco, a sera. Te ne sei andata tra il mio stupore, tra il mio non arrendermi all’evidenza – è così che si smette, è così, ad un tratto… ci sei, corpo e anima, e poi più nulla… un simulacro, il nulla. Pensavo, stamattina – e tu conosci i miei pensieri – che più di ogni altra cosa mi mancano le parole che non abbiamo avuto maniera di dire, mi manca il tuo affabulare continuo, il ricordare per trasmettere il ricordo, perché non ci fossero vuoti, ma pieni di affollate storie, di volti noti e sconosciuti, vuoti pieni di te, della tua vita non facile. Mi rammarico adesso, di non essere stata più attenta, di non aver ascoltato anche il superfluo – tutte le parole ascoltate e scartate dalla memoria per sovraesposizione. Averlo saputo per tempo, averlo saputo ti avrei legata più stretta, piccola mamma.

Annunci

10 thoughts on “Cinque

  1. s-ignoraingiallo@hotmail.it 25 settembre 2013 / 21:36

    Un abbraccio ancora…

  2. Mariko 26 settembre 2013 / 09:20

    ❤ domani per me saranno sei anni…

  3. Lilla ... 27 settembre 2013 / 15:54

    non apro WP da una vita … apro ora e trovo questo … e leggo il tuo dolore e quello di Tiziana e ricordo quei tristi momenti come fosse ieri … e non mi capacito di come il tempo voli via ma i sentimenti restano immutati … ti, vi sono vicina ora come allora! ♥

  4. paperi si nasce 2 ottobre 2013 / 20:19

    Credo che sia un destino ineluttabile, quello di avere questo genere di rammarico.
    Ti abbraccio.

  5. mizaar 8 ottobre 2013 / 19:32

    grazie a tutti. la cattiva abitudine di rispondere ai commenti dalla via più semplice – barra degli strumenti, in alto a destra – mi ha impedito di vedere la vostra carissima partecipazione. grazie

  6. parolesenzasuono 10 ottobre 2013 / 21:40

    leggevo proprio oggi, altrove: “non so dove vanno coloro che ci lasciano, ma so dove restano”…

    • mizaar 11 ottobre 2013 / 20:14

      molto bello, questo aforisma, tratto dal film ” non ti muovere ” – ho fatto una piccola ricerca in rete. 🙂 è così, le persone care scomparse restano con noi finché noi restiamo a nostra volta. una catena di affetto che non si interrompe mai.
      ti ringrazio per il tuo commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...