13 thoughts on “La voce del silenzio

  1. Silvia 18 luglio 2013 / 20:53

    ehehehehe 😉

    • mizaar 19 luglio 2013 / 20:43

      hai ragione a sorridere, silvia cara. anche se ci sono delle persone realmente intollerabili che non provocano il tuo sorriso, al momento, e che gradiresti volentieri strozzare!

      • Silvia 19 luglio 2013 / 22:19

        in effetti il significato era questo…..lo sò bene purtroppo…

    • mizaar 19 luglio 2013 / 20:42

      onorata nel leggerti e nel rebloggarti – che schifo di verbo! 😦

  2. Sergio Baldin 19 luglio 2013 / 08:08

    Cara Virginia, forse potrei esser compreso anch’io fra quelli che eccedono, dato che trovo impossibile cavarmela con un commento in poche righe.
    Eppure mi capita che, ad esempio, coi cognati coi quali ci si trova più spesso, che lui parla sempre ed io ascolto, ma poi quando ha finito mi dice che non parlo e che non contribuisco alla conversazione…….grazie, se non mi lasci parlare, io non sono certo quello che interrompe, aspetto di potermi inserire, se me ne vien data opportunità!
    A quel che hai detto aggiungerei che quei pieni di se stessi, che se avessero uno specchio si guarderebbero come si piacciono quando parlano, spesso non si ricordano di averle già dette certe cose, e così tocca pure riascoltare le medesime perle di saggezza.
    Se vuoi un consiglio, io ho imparato a far staccare la spina, assumendo un atteggiamento che, pur con rispetto, dimostra che non me ne frega niente di quel che dicono, che nemmeno ci sto pensando e che la mia mente è altrove.
    Un abbraccio carissima, felice weekend!

    • mizaar 19 luglio 2013 / 20:40

      quello di annuire con la mente altrove è la regola nel caso di lamentele scolastiche, tanto la solfa è sempre quella! potrà sembrarti strano, visto che qui parlo, ma mi è cosa gradita ascoltare – sempre che l’ascolto sia interessante, naturalmente! come vedi abbiamo un’attitudine comune. 😀
      ricambio il tuo abbraccio e buon fine settimana!

  3. silykot 19 luglio 2013 / 15:22

    “Io, asino primo!” diceva la mia professoressa del ginnasio….
    Ma che bravi insegnanti ho avuto, IO! 😀

    • mizaar 19 luglio 2013 / 20:36

      sily, ma l’ultima che hai detto è una battuta oppure una affermazione positiva? 😀

  4. Drimer 20 luglio 2013 / 00:13

    Il mio Prof qualche tempo fa suggeriva, prima di parlare assicurati di aver ascoltato e prima di rispondere aspetta un momento…c’è tempo.
    Però in questo caso non aspetto e ti lascio…un sorriso 🙂
    S.

    • mizaar 22 luglio 2013 / 21:15

      grazie silvano, ricambio il tuo sorriso! il tuo parlare mi è molto gradito…

  5. popof1955 20 luglio 2013 / 08:38

    Oggi voglio andare al fiume ed ascoltare solo il lento sciabordio dell’acqua che passa e il silenzio dei pescatori. Grazie per avermi fatto prendere coscienza del bisogno di silenzio.

    • mizaar 22 luglio 2013 / 21:14

      pensa paolo, avrai sentito il rumore dell’acqua che scorreva, lo stormire delle foglie mosse dal vento, ma mai un silenzio che sia tale. però anche questo sottofondo spesso ci disorienta e ci induce a riempire ciò che si ritiene un vuoto, con parole per parlare. perchè spesso siamo incapaci di ascoltare altri suoni che non sia la nostra voce?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...