Un libro è per sempre!

giornata mondiale del libro 2013Una vecchia pubblicità – che aveva a che fare con le ricche multinazionali dello sfruttamento del sottosuolo africano – sosteneva l’utilità di possedere un diamante, poiché asseriva, un diamante è per sempre. Sono convinta che in tempi di crisi come questi se uno avesse un diamante potrebbe effettivamente capitalizzare il suo possesso, vendendolo. Ma nel caso si possedesse un libro, o più di uno, che cosa si potrebbe fare, se non tenerlo e leggerlo? Venderlo come testo usato? Il ricavato sarebbe irrisorio a meno che non si tratti di un ricco libro di ore arrivato per vie ereditarie nelle mani del possessore dal valore intrinseco, probabilmente, più alto di quello di un semplice diamante. E lo stesso si proverebbero molte remore a rimuoverlo dalla propria biblioteca, perché ritengo che chi possiede diamanti non faccia grande fatica a sbarazzarsene, ma chi possiede un libro acquistato con senso, per chi abbia amato il libro acquistato tenendolo tra le mani e leggendolo per uno o due o mille volte, quella persona avrà fastidio a disfarsene, proverà una sorta di brivido all’idea di cederlo – come un amante geloso dell’amata. Devo ammettere di appartenere alla categoria amante geloso. I libri che in questo momento sorvegliano le mie spalle e sovra/ intendono al mio scrivere sono il mio patrimonio, il sapere amato conquistato in anni e anni di  – a volte – caparbio interessamento, di curiosa ricerca, di appassionata lettura. Di ogni libro ricordo la circostanza dell’acquisto, il luogo, il bisogno del momento che mi ha spinto a cercarlo. Di alcuni – letti molte volte – ricordo le parole iniziali, le sensazioni ricavate, le emozioni, ché alcuni libri, sicuramente, emozionano più di un appassionato amore, con meno danni nel caso di abbandoni repentini. E se un amore appassionato ha un inizio, di sicuro, e termina, altrettanto sicuramente, la lettura di un libro gode della stessa fortuna, ma con variabili dovute all’interesse che muove, sicché si può iniziarlo e portare la lettura a termine per infinite volte, provando ogni volta la felice sensazione che se c’è qualcosa di duraturo nel tempo, quella è la lettura di un libro. Mi sembra un affronto personale quando mi capita di sentire qualcuno o qualcuna asserire l’incapacità a leggere, la scarsa propensione a tenere un libro tra le mani. L’atto di creare proseliti con l’amore per la lettura tra le giovani generazioni è spesso un vago esercizio retorico; ti guardano come se fossi una marziana e non capiscono che leggere è vita. Il libro è un oggetto fatto di parole che se non comprese hanno un valore effimero, ma se ti entrano dentro sono più immense del mare e del cielo. Oggi si festeggia il libro in tutto il mondo, buon anniversario al libro!

Annunci

13 thoughts on “Un libro è per sempre!

  1. giusymar 23 aprile 2013 / 20:52

    Come condivido tutto quello che scrivi!
    leggere mi permette non solo di apprendere e di sentirmi quindi più ricca, ma anche di evadere, di muovermi, spostarmi in altri luoghi, altre vite.
    Posso essere un’eroina durante la rivoluzione francese oppure una giovane donna dell’Inghilterra dell’ottocento in attesa del suo bel Mr. Darcy

    • mizaar 7 maggio 2013 / 21:11

      se potessimo leggere e basta… ah, che sogno! 😀

  2. Sergio Baldin 24 aprile 2013 / 08:01

    Condivido totalmente questa passione, per certi versi, forse mi prende ancora più di quanto tu abbia già ben descritto, anche perché mi sono convinto che gli amori fanno fatica a durare, spesso appassiscono, ma la lettura e l’amore per i libri mai!
    Io però forse faccio parte di una categoria differente dalla tua, di quelli che leggono quasi con ingordigia e che devono segnarsi quelli che hanno letto, non solo per effetto di scarsa memoria, ma proprio perché la lettura è a getto continuo, che non consentirebbe più nemmeno l’ipotesi di rileggere ciò che è particolarmente piaciuto.
    Oltre il leggere, c’è l’amore per il possedere i libri, così che, nonostante le difficoltà di spazio dove riporli ed il tempo per riuscire a leggerli, grazie alla rete ho potuto completare vere e proprie raccolte degli autori più amati.
    Quindi ho tutte le ragioni per raccogliere questo tuo invito e brindare al futuro dei libri e della lettura! Un abbraccio calorosissima, ciao cara Virginia!

    • mizaar 7 maggio 2013 / 21:09

      le persone che leggono e tanto sono le mie preferite! 😉

  3. Ifigenia 24 aprile 2013 / 09:27

    E’ vero, un libro è un amante appassionato, che non tradisce e non lascia mai soli.

    Buona giornata a tutti! 🙂

    • mizaar 7 maggio 2013 / 21:08

      come è vero, ifigenia. grazie per essere passata! 😀

  4. Signor Ponza 25 aprile 2013 / 12:33

    Concordo. E devo dire che la più grande difficoltà nel passare all’e-book è proprio rappresentata dalla perdita di questo rapporto più fisico e carnale con il libro! Ma facendo un grande sforzo, anche l’amore platonico alla fine riesce a soddisfare 🙂

    • mizaar 7 maggio 2013 / 21:06

      leggo indifferenziato cartaceo e digitale. il digitale, però, quanto è comodo, specie a letto! 😉

  5. popof1955 25 aprile 2013 / 22:25

    C’è un libro di Erri De Luca (forse Montedidio) in cui si ritrovano in un mercato dell’usato i libri posseduti da chi non c’è più, li paragona ad un albero, ogni libro un ramo e una ragnatela di emozioni.
    Sto cominciando a donare libri alla biblioteca del paese, un libro deve continuare a vivere passando di mano in mano.

    • mizaar 7 maggio 2013 / 21:04

      alla mia morte, forse, doneranno, ma adesso i miei libri sono miei – sono una tipa possessiva, lo so! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...