Fuori tempo

25869-topolino-topalbanoSe alla radio ascoltate la pubblicità che vi avverte dell’uscita nelle edicole di un numero speciale del giornalino ” Topolino ” con una storia ispirata dai romanzi di Camilleri – e di conseguenza con il più famoso commissario del contado, prontamente ribattezzato Topalbano, manco a dirlo! – voi che fate? Se avete un piccino per casa, andate all’edicola con la coscienza immacolata – tanto c’avete il figlio che legge ” Topolino “! – e comprate il giornalino che poi leggerete di nascosto e all’insaputa del ragazzino. L’alternativa potrebbe essere un commento del tipo: Ah, ma guarda! e vi dimenticate l’evento. Se invece siete come me e siete dotate di una bella faccia tosta, quando andate dall’edicolante che sa bene che non comprate ” Topolino ” da un pezzo, perché i figli ormai cresciuti leggono manga, Ratman e se va bene Supereroi, vi comprate il giornalino e amen, mentre quel macaco dell’edicolante inalbera un sorriso di sufficienza, intanto che ve lo porge e ve lo fa pure pagare! – che per quella faccia da cretino che ha esibito, gratis ve lo doveva dare! 😀 Oh, allora, mi sono portata a casa il giornalino e me lo sono letto da cima a fondo – d’altra parte con tutta la fatica fatta, meritava. Ad un certo punto mi imbatto nella recensione di un cortometraggio ” Paperman ” della Disney ” Il corto, ambientato nella New York del secolo scorso, racconta la romantica storia del fugace incontro tra Meg e George, che si scambiano uno sguardo di intesa mentre aspettano il tram. Poi il tram arriva e si porta via Meg […] Ma lui non si perderà d’animo e pur di ritrovarla sfiderà… le convenzioni sociali e persino il capoufficio.”  Ambientato nel secolo scorso, ho pensato, i tram c’erano magari trainati dai cavalli, ma c’erano… diciamo pure i capoufficio… a quel punto m’è venuto spontaneo guardare le immagini, ma come, nell’800 vestivano come noi?!? E lì è partita alla carica la mia compagna di merende, l’altra me che caustica mi ha ricordato la mia appartenenza per nascita al secolo scorso – così è per chi è nato dal 2000 in poi! Per me il secolo scorso è l’800, il mio cervello si rifiuta di pensare altrimenti – e il fatto di pensare all’800 già mi dà l’impressione di essere senz’altro nata in un’epoca moderna. Mò pensate come la vedono i ragazzini con il ” mio ” 900!! Mi sono sentita fuoritempo e ho promesso a me stessa di non comprare più ” Topolino “, mai più! 😀

Advertisements

25 thoughts on “Fuori tempo

    • mizaar 16 aprile 2013 / 20:39

      e sei pure più giovane di me, che tristezza! 😀

  1. liù 15 aprile 2013 / 22:00

    Adesso che mi ci fai riflettere se leggo “Secolo scorso” ,pure il mio pensiero va immediatamente all’ 800!
    Ma allora siamo delle vecchine del secolo passato!? 😆

  2. Lilla ... 15 aprile 2013 / 22:16

    topalbano??? e pippo chi è, pippaugello??? 😆 … riguardo al secolo scorso … sono felice di essere considerata una donna “d’altri tempi” … 😉

    • mizaar 16 aprile 2013 / 20:43

      pensa che fazio è diventato strazio, livia è lidia, ma sempre ‘ntipatica! 😀 però, mò non lo diciamo in giro questa cosa d’altri tempi! 🙂

      • Lilla ... 16 aprile 2013 / 21:56

        lidia o livia, concordo, è moscia e ‘ntipatica … ma fazio/strazio noooooo! 😦 (e vabbè … acqua in bocca sui ‘tempi’!!) 😉

    • mizaar 16 aprile 2013 / 20:44

      severa? ahimè, roberto, fanciulla non son più! 😦

  3. Signor Ponza 15 aprile 2013 / 23:49

    Mi hai fatto venire una voglia di scendere in cantina e aprire gli scatoloni dove ci sono tutti i miei topolini, per passare tutta la notte a rileggerli.

    • mizaar 16 aprile 2013 / 20:45

      meglio di tante altre porcherie che circolano ultimamente! 😀 buona lettura!

  4. Sergio Baldin 16 aprile 2013 / 07:30

    Credo che si debba abituare a questa realtà, almeno nella misura con cui ci vien da pensarci su, che per me vuol dire poco o nulla!
    Io i fumetti, di Tex, li ho presi da sempre e continuo, non occorre nemmeno che lo chieda all’edicolante, perché lo sa già, ma Topolino l’ho solo leggiucchiato, Camilleri non ci sono proprio riuscito, ma forse va bene così, da leggere non mi manca proprio per nulla!
    Un abbraccione mia carissima donna dell’altro secolo, stai benissimo così!!!

    • mizaar 16 aprile 2013 / 21:00

      un abbraccio a te che mi sei vicino di secolo! però non lo diciamo troppo in giro! 😀

  5. charlie68g 16 aprile 2013 / 08:55

    Quidi potremmo essere catalogati come individui d’epoca !!!
    Quindi si potrebbe dedurre che non dobbiamo più pagare nemmeno il canone tv !!!!
    Quindi abbiamo diritto ai posti a sedere sui mezzi pubblici !!!

    evvaiiiii

    • mizaar 16 aprile 2013 / 21:02

      se ti fa piacere che qualche pulcioso ragazzetto ti ceda il posto sul tram, fai pure! se ci provano con me li meno!!! 😛

  6. duhangst 16 aprile 2013 / 08:57

    I topolini del seconolo scorso, avevano molte più pagine e privi quasi di pubblicità… Anche per quello non li compro più o_O

    • mizaar 16 aprile 2013 / 21:05

      però quelli d’adesso sono interessanti per le rubriche e non così ingenui come i nostri. però quelli del secolo scorso erano belli, non c’è che dire! conservo ancora i numeri speciali con la divina commedia e i promessi sposi parodiati nello stile disney!

  7. Emilia Pezzotta 16 aprile 2013 / 11:37

    Io mi sono ritagliata il “secolo” sui miei anni. Quando arriverò a 101 potrò dire di far parte dell’altro secolo, diversamente sono una Donna dei miei tempi 🙂
    Topolini in quantità industriali in soffitta. Quelli delle mie raccolte personali…e le raccolte dei figli, ma loro non ci tengono cosi tanto come ci tenevo io. Passioni d’altri tempi…quelle si 😀

    • mizaar 16 aprile 2013 / 21:09

      hai ragione, emilia, passioni d’altri tempi, tantissime. anch’io ero abbonata a topolino e ho ancora la carta da lettere, tessera e distintivo di governatore! i miei figli, per fortuna, hanno ancora qualche ” mania ” cartacea! 😀

    • mizaar 16 aprile 2013 / 20:56

      e tu pensa a me che sono nata nel bel mezzo del secolo scorso! 😦

  8. paperi si nasce 27 aprile 2013 / 17:31

    Anche io ho la stessa reazione, per me il secolo scorso è… quello di due secoli fa. D’altra parte, per quarant’anni il “secolo scorso” è stato per me “questo secolo”, me ne volete lasciare almeno venti per abituarmi all’idea?
    PS: Per quanto riguarda Topolino, fai come me: regalo e rinnovo l’abbonamento alla figlia, le impongo di passarmelo (cosa non difficile, perché in fondo interessa più a me che a lei) e così riesco a leggermelo nella tranquillità della mia casetta senza dover sopportare lo sguardo del giornalaio. A proposito, la storia di Topalbano era deliziosa, non trovi?
    PPS: Per Lilla: Augello è diventato Ninì Cardillo, e Catarella è Quaquarella… 😉
    PPPS: Quel cortometraggio è bellissimo e tenero. Se non l’hai visto, è qui http://www.youtube.com/watch?v=1QAI4B_2Mfc

    • mizaar 7 maggio 2013 / 20:46

      basta con gli abbonamenti a topolino, li ho fatti per una vita! 😀 in effetti la storia è stata godibilissima come tutti gli episodi televisivi nuovi che abbiamo visto nelle ultime quattro settimane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...