Le opinioni dell’assessore

cinzia poli a proposito di battiato
cinzia poli – caterpillaram


Ho sorriso amaro nel sentire del governatore della Sicilia sospendere
– per meglio dire, mandarlo a casa –  l’assessore alla cultura Battiato. Per analogia ho pensato a quello che abitualmente fanno i Dirigenti scolastici, sospendendo dalle lezioni i ragazzi che usano un linguaggio volgare all’interno delle  aule scolastiche. Comprensibile il gesto dei Dirigenti che attraverso il provvedimento disciplinare cercano di veicolare un messaggio educativo – le volgarità a scuola non si dicono e non sono ammesse. Si tratta di ragazzi e del ruolo istituzionale dei Dirigenti e di scuola, non certamente di adulti, e di ruoli altrettanto istituzionali e di Parlamento Europeo. Che si abbia un pensiero divergente e opinioni ben precise va bene, è normale, che il pensiero lo si esprima attraverso i versi di una canzone e nemmeno tanto volgarmente va bene, anzi benissimo – diventa una condivisione nella quale si identificano tanti e tante. Non va bene quando ciò che si dice diventa di pubblico dominio, perché detto in veste ufficiale, dall’assessore che tutto deve promuovere fuorché la propria personalissima opinione – che è spesso condivisa, ma rimane nel pensiero dei tanti e delle tante e semmai detto in altre sedi. L’atto di Rosario Crocetta sa tanto di provvedimento disciplinare verso un adulto che si sa istruito ed educato, propenso alla filosofia e alla pratica di religioni compassionevoli. Troppa cultura e istruzione ed educazione possono dare alla testa? Spero proprio di no altrimenti, nella scuola, non sapremmo più a che santo votarci nella formazione dei futuri cittadini e magari assessori. Verrebbe da rimarcare quel ” Povera Patria ” che andrebbe sostenuta non solo da note musicali, ma anche da buoni esempi e senza cadute libere di stile.

Advertisements

12 thoughts on “Le opinioni dell’assessore

  1. Sergio Baldin 28 marzo 2013 / 07:38

    Direi proprio che hai detto tutto bene, come bene per me ha fatto Crocetta a prendere un tal provvedimento, anche se, sempre secondo me, la strada avrebbe potuto essere un’altra, cioè fra capire a Battiato di doversi lui dimettere e non calargli così la decisione (è capitato pure a me di far dimettere un assessore).
    Però ho sentito che, dato che c’era, Crocetta si è pure liberato di Zichichi, in questo caso mi par di aver capito per “scarso rendimento”.
    Ad ogni modo, anche convenendo con la sostanza, sulla quale ha successivamente corretto il tiro, il buon Battiato deve capire che le “licenze” del cantautore, nel rivestire un ruolo istituzionale di tale portata, non se le può permettere, alla stessa stregua del primo puttaniere d’Italia, che così spesso critichiamo!
    Ciao carissima Virginia, un abbraccio e buon giovedì Santo!

    • mizaar 4 aprile 2013 / 21:34

      che dire, sergio, sulla ” dipartita ” politica di zichichi non ho speso neppure una lacrima! 😀

  2. fab 28 marzo 2013 / 07:43

    condivido il tuo pensiero, ma “dentro dentro” penso che Battiato abbia espresso non solo una sua opinione e nemmeno il pensiero di un volgo cafone, bensì , salvo poche , pochissime eccezioni , una realtà fotografata.

    • mizaar 4 aprile 2013 / 21:33

      come ho detto a monique, più in basso, bisogna dare atto a battiato di aver detto qualcosa che sicuramente ha un certo riscontro nella realtà, ma in una situazione simile ti saresti comportata alla stessa maniera, pur di far prevalere il tuo pensiero?

      • fab 5 aprile 2013 / 08:04

        ti pare forse che, quando qualcuno “passa il soglio elettivo”, si comporti o agisca in maniera “normale”?

      • mizaar 5 aprile 2013 / 19:57

        difatti battiato ne ha dato la dimostrazione pratica, da asceta è diventato ascemo! 😦

  3. duhangst 28 marzo 2013 / 08:59

    E in sede europea poi… Comunque quando ieri alla radio ho sentito Cinzia Poli fare quella battuta, quasi vado a sbattere per il ridere.

    • mizaar 4 aprile 2013 / 21:31

      cinzia poli è troppo divertente!

  4. Monique 29 marzo 2013 / 18:36

    Niente da dire su Crocetta, ma, in tutta sincerità, non posso dare torto a Battiato…certo che ci sono signore intelligenti in parlamento, ma se penso alla Carfagna o alla Minetti e tante come loro…

    • mizaar 4 aprile 2013 / 21:30

      monique su quello che nel privato pensiamo e diciamo non c’è da discutere, trovo poco ” intelligente ” sottoporsi ad una inevitabile critica con una caduta di ” stile ” così macroscopica. tu, nella stessa situazione, avresti detto e fatto la stessa cosa? penso proprio di no.

  5. paperi si nasce 31 marzo 2013 / 13:33

    Io penso che in questo Paese stiamo impazzendo tutti. Battiato, che io avvicino più a un monaco buddista che a un popolano nostrano, che si scatena – e per di più in una sede istituzionale europea – con un linguaggio simile.
    Crocetta ha fatto bene, sta dando un’immagine del tutto inedita dell’amministrazione politica in Sicilia e non deve cedere su nessun dettaglio. Anche se mi rimane il dubbio (suffragato dalla concomitante cacciata di Zicchicchirichì) che ne abbia approfittato per liberarsi di due personaggi che erano più divi che amministratori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...