Come volevasi dimostrare

iscrizioniQualche giorno fa il ministro ad esaurimento Profumo e balocchi, ha rilasciato una gioiosa dichiarazione – che volendola confrontare con qualcosa di tangibile è stato come se avesse vinto un terno al lotto! Il ministro si è detto soddisfatto dall’ottimo risultato ottenuto dall’aver concesso agli italiani di iscrivere i propri figli a qualsiasi ordine di scuola, tramite il computer di casa – e in tantissimi casi i piccì della stessa scuola di iscrizione, giusto per amore della verità. Scopo del ministro e del suo dicastero è stato quello di far sentire gli italiani fieri di poter essere tecnologicamente avanzati e, contestualmente ” La tecnologia applicata alla vita di tutti i giorni ha consentito un risparmio di ben 5 milioni di fogli di carta, spiegano dal ministero, e di 84mila ore di lavoro nelle segreterie scolastiche “. Bello, eh? Cosa pensate che io abbia fatto stamattina per avere un quadro generale degli alunni prossimi venturi in condizione di disabilità? Ho spulciato 170 domande di iscrizioni, mica on line, nossignore, cartacee! Perché in segreteria, è vero che avevano tutti i dati sui loro computer, però volete mettere quei bei pezzi di carta? Sicché tutte le domande hanno ricevuto l’onore della pubblicazione, con tanti saluti del risparmio della carta. Eh, caro ministro, troppo presto ha cantato vittoria! Le intenzioni saranno state delle migliori – con le difficoltà che avevo già espresso in questo post – ma non ha messo in conto, il ministro, la necessità di avere un pratico pezzo di carta che ti dica, al momento, qual è il numero di telefono dei genitori dell’alunno, in caso tu abbia intenzione di sospenderlo o che ti racconti quale è stata l’ultima scuola conosciuta – esempi banali, ma che rivelano la banalità di un quotidiano scolastico. Tecnologia scolastica? Come volevasi dimostrare!

Annunci

27 thoughts on “Come volevasi dimostrare

  1. in fondo al cuore 14 marzo 2013 / 21:45

    La teoria vola…..e la pratica è tutt’altra cosa!

    • mizaar 16 marzo 2013 / 19:53

      pare sia proprio così, cara silvia!

  2. liù 14 marzo 2013 / 21:48

    Risparmiare carta sarebbe stato possibile solo se ogni aula avesse avuto il suo pc con i dati dei ragazzi .
    Ma se li tengono solo in segreteria è naturale che ogni insegnante deve avere il cartaceo,ma loro a queste”Bazzecole” mica ci pensano……

    • mizaar 16 marzo 2013 / 19:56

      non è solo una questione di dati, ma una fatto di ” memoria ” dei dati stessi. se hai tutto su un computer, quando ciccillo, che si diploma quest’anno, ti viene a chiedere un qualsivoglia documento tra una decina d’anni, dove vai a recuperare i suoi dati? sul computer che nel frattempo ha reso l’anima a steve jobs? 😀

      • liù 16 marzo 2013 / 19:58

        HAI RAGIONE! 😀

      • mizaar 16 marzo 2013 / 19:59

        grazie! 😀

      • liù 16 marzo 2013 / 20:00

        Prego ,non c’è di che! 😉

      • mizaar 16 marzo 2013 / 20:01

        😀

  3. arielisolabella 14 marzo 2013 / 21:54

    Se penso al mazzo che mi son fatta per far L iscrizione vedi dove la metto la carta risparmiata al ministro….

    • mizaar 16 marzo 2013 / 19:58

      immagino! la mia collega per iscrivere la sua bimba alla scuola elementare ha messo la sveglia alle tre di notte, chè di giorno non riusciva a connettersi al server del ministero!

  4. popof1955 14 marzo 2013 / 22:12

    A questa aggiungi la carta risparmiata per stampare i CUD dei pensionati, chi lo vuole di carta deve versare € 3,50 in posta (e fare anche la coda).
    Buon segno, siamo in fase di ripresa, riprendono gli sperperi 😉

    • mizaar 16 marzo 2013 / 19:58

      paolo se ti sembra buona cosa, sono d’accordo con te. l’importante è riprendersi! 😀

  5. Enripoppins 15 marzo 2013 / 00:01

    E parlando di Carta, forse pensano ti sostituire la tecnologia anche alla Carta Igienica? No perché a quanto ne so, nelle scuole è cosa sempre più rara, solo che ancora non vedi installati bidet elettronici. Ritardi sulle consegne?

    • mizaar 16 marzo 2013 / 20:00

      di bidet non sappiamo che farcene, abbiamo di bide’ – bidelli!! 😀

  6. kalissa2010 15 marzo 2013 / 01:11

    Virginia ministro subito! Sicuramente ne capisce più di “Olezzo”!

    • mizaar 16 marzo 2013 / 20:01

      non lo vorrei proprio il posticino di olezzo! 🙂

  7. Sergio Baldin 15 marzo 2013 / 08:12

    Ciao cara Virginia, forse non hai considerato che molti genitori avranno piacere di tenere per se una fotocopia della domanda stampata, mica serve solo agli insegnanti!
    Credo che quella intrapresa non sia una strada sbagliata, solo che per arrivare a parlare di risparmi si dovrebbe dar per scontato quel cambio di mentalità (e disponibilità di mezzi), che oggi come oggi non ci sono, anche da parte delle famiglie, ma prima di tutto da parte delle istituzioni che promuovono queste iniziative!
    Un abbraccio forte e l’augurio di un sereno weekend!

    • mizaar 16 marzo 2013 / 20:07

      hai detto bene, sergio, alle copie per le famiglie non ci avevo pensato! insomma, ne dovrà passare acqua sotto ai ponti. in realtà le iscrizioni on line sono servite, penso, solo agli uffici scolastici regionali per organizzare il lavoro per tempo, con dati immediati delle iscrizioni. adesso aspetto di vedere se saranno fatte le nomine per gli insegnanti precari in tempo altrettanto utile!

    • mizaar 16 marzo 2013 / 20:08

      buon fine settimana anche a te!

  8. Lilla ... 15 marzo 2013 / 10:06

    Deduco che il nonolezzante ministro non abbia mai lavorato in un qualsiasi ufficio …
    Ogni giorno arrivano decine di e-mail corredate da documenti … Ogni giorno, puntualmente, quei documenti si stampano e ristampano per ‘comodità’ … Saremo pure tecnologicamente avanzati … Ma serve a poco finchè restiamo mentalmente arretrati! Si stampa, si corregge a penna, si inseriscono le correzioni nel documento sul pc, si ristampa, si rilegge, si apportano ulteriori (magari minime) modifiche, si ristampa e, se va bene, finisce lì … Naturalmente, non senza aver fatto prima una copia cartacea per l’archivio! 😦

    • mizaar 16 marzo 2013 / 20:10

      forse il ministro fa lavorare gli altri? temo proprio di sì!!! 🙂

      • Lilla ... 17 marzo 2013 / 09:57

        Non sarebbe una novità!! 😦

      • mizaar 18 marzo 2013 / 20:51

        e ci manca solo che il ministro mischi le mani nelle carte altrui! 😀

  9. duhangst 15 marzo 2013 / 11:14

    La teoria è sempre bella finchè non la si applica…

    • mizaar 16 marzo 2013 / 20:11

      già, du’ è questo il vero problema delle trovate ” tecnologiche “! 🙂

  10. paperi si nasce 16 marzo 2013 / 22:36

    Il problema si risolverà alla sorgente, perché poi mancheranno i soldi per la carta, l’inchiostro, la stampante, e la tua scuola diventerà finalmente “paperless”!
    A parte gli scherzi, anche io penso che questa informatizzazione sia corretta e necessaria, ma il risparmio deve consistere solo nell’evitare lungaggini burocratiche. Il risparmio di carta è illusorio e strumentale perché tutti noi siamo ancora troppo abituati a voler avere il pezzo di carta in mano (e non mi riferisco al diploma).
    E quanto dice Lilla per le email in ufficio è esperienza condivisa!
    Non sono invece d’accordo sulla gestione degli archivi, perché è ovviamente possibile conservare l’archivio degli anni passati, con tutte le precauzioni per renderlo recuperabile e sicuro. Sono cose che hanno un costo, ça va sans dire…

    • mizaar 18 marzo 2013 / 20:31

      già adesso siamo in debito con tutto l’elenco del ” facile consumo”! la gestione degli archivi è fantascienza,mio caro, oltre che la poca esperienza di quelli che lavorano nelle segreterie, anche per i quattrini, come hai ben detto tu 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...