Purghe staliniste

stalinPrendiamo quelli che insegnano italiano, ad esempio: certe volte ho come l’impressione che abbiano una antologia al posto del cervello, ragionano a unità didattiche. Finito che hanno di spiegare e di assegnare e di parlare e di leggere, leggere e far leggere, che fanno? Compilano a chiare lettere sul registro di classe: verifica scritta di italiano! E’ automatico, un rapporto simbiotico di causa/ effetto: terminata l’unità didattica/ verifica scritta, con la regolarità di un intestino pigro dopo l’incontro con il bifidus! Mo’, considerate quei disgraziati e ignoranti dei pulzelli, non solo devono tollerare la lettura dei diari e le lettere di Rita Levi Montalcini e altri ameni scrittori, proprio perchè non ne possono fare a meno, ma poi si trovano a fare i conti ogni fine serie con l’attività aborrita, scrivere un testo proprio prendendo spunto da quelli – che in confronto le purghe staliniste erano una passeggiata! Cosa mai possono partorire le loro mentine – piccole menti! – in stato catatonico da asfissia continua e prolungata provocata da feisbuk? Delle schifezze perfette in stile minimo, infarcite di errori come una zeppola marzaiola costipata di crema pasticciera, delle cronache penose della serie: Caro diario, siamo  andati, abbiamo visto le giostre, l’acquapark, l’Italia in miniatura,Rimini e gli autogrill – nella sosta autogrill viene elencato tutto quello che la sacra famiglia ha consumato, naturalmente! – ci siamo divertiti e siamo tornati. E in questo lasso di tempo abbiamo commesso tante a tali mostruosità verbali, da meritare l’ignoranza per sempre, ma anche i voti che Italiano, bontà sua, ha voluto elargire a piene mani – in media cinque, ma è stato di molto buono. Ho letto, stamattina, all’ultima ora qualcuna delle ” produzioni scritte “. E non mi sono rovinata il pranzo? Intanto Italiano, diabolicamente, persevera.

Annunci

17 thoughts on “Purghe staliniste

  1. liù 1 marzo 2013 / 21:58

    Pretendi troppo da queste “Mentine” ! 😉
    Devono giocare con i video giochi ,poi collegarsi su feissbucche ,uscire con i compagnucci e dopo tutto stò po pò di roba dovrebbero ANCHE trovare il tempo di studiare e imparare l’italiano?! 😯
    Non ti facevo cosi sadica ! 😉 :mrgreen: 😆

    • mizaar 4 marzo 2013 / 17:59

      la sadica non sono io, ma italiano! 😀

    • mizaar 4 marzo 2013 / 17:58

      che fai, ti metti in diretta concorrenza con le mentine? 😛

      • Bruno 4 marzo 2013 / 18:22

        Il mio approccio minimalista alla lettura fa a cazzotti col tuo stile barocco 😛
        Tutta la mia solidarietà alle mentine 😛 😛

      • mizaar 4 marzo 2013 / 18:50

        saresti un alunno perfetto! 😀

  2. Harielle 2 marzo 2013 / 23:44

    Secondo me i prof di italiano hanno bisogno spesso di darsi una svegliata e di cercare di coinvolgere i ragazzi più attivamente, invece spesso sembra siano perfetti ragionieri, divisi tra dare- infarcire le menti di dati e avere – somministrare verifiche.E che noia…

  3. paperi si nasce 2 marzo 2013 / 23:50

    Le giovani mentine sono sicuramente molto refrattarie al sapere, e intorpidite dall’uso continuo di videogiochi, tivvu e feisbuc. Ma i professori di italiano (e non solo) continuano con perseveranza a operare con metodi che non susciterebbero interesse nemmeno in un premio nobel. Il problema è anche lì, o soprattutto lì.

    • mizaar 4 marzo 2013 / 17:55

      hai posto la lingua sopra il dente che duole! 😀

  4. duhangst 4 marzo 2013 / 11:13

    Beh io ero un disastro senza Facebook! Almeno sti ragazzini hanno un scusa 😉

      • duhangst 5 marzo 2013 / 21:21

        Mi sono ripreso, meglio tardi che mai 🙂

      • mizaar 11 marzo 2013 / 20:16

        😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...