Se a Peter Pan vengono tarpate le ali

peterpan2Mi rendo conto, scrivendone, delle mille le cose che ogni giorno attirano o meno la nostra attenzione, il Papa che si dimette, mister B. che NON si dimette, Crozza contestato a Sanremo, Crozza omaggiato a Sanremo, Bersani che aspira al ruolo di fratello grande di Vendola, Monti che fa lo sdegnoso con Vendola, Vendola che fa Vendola, noi che ci facciamo i casi nostri quotidiani e amen. Notizie più o meno importanti, notizie tante e troppe. Così considero quanto siano piccole quelle voci che affannosamente si levano per denunciare –  così piccole da contrastare solo marginalmente il gran vociare delle notizie ritenute importanti dai più – per mettere in evidenza i guasti di un sistema infame e vergognoso, che non considera le persone in difficoltà economica, ammalate, i bambini ammalati, con bisogni immediati e urgenti, persone che non hanno il tempo materiale delle attese, perché la malattia non conosce attese e promesse. E tutte le volte, ogni volta, mi indigno nel leggere e mi intristisco dell’inutilità del mio e altrui dire che non stupisce nessuno, non risveglia nessun dormiente, non scuote nessun personaggio occupato a celebrare se stesso. Il centro dell’Associazione onlus Peter Pan di Roma, casa ricovero per bambini in chemioterapia e per le loro famiglie viene sfrattato dalla regione Lazio. Si chiede un affitto esorbitante per l’accoglienza, in un ambiente famigliare e non in un ospedale, di bambini malati di cancro per poter essere assistiti e curati. Credete che qualcuno ne abbia parlato in campagna elettorale? Eppure alla regione Lazio, a breve, ci sarà un nuovo presidente, ma chissà come, certe questioni ti prendono solo quando ci sei dentro, quando qualcuno della tua famiglia è ammalato e realmente soffre. Magari visti i trascorsi fumettistici della regione, se tra un ” er Batman ” e un centurione, si trova anche il modo di far volare nuovamente Peter Pan, non avremmo modo di scandalizzarci nuovamente per l’ennesima faccenda di malcostume.

Annunci

20 thoughts on “Se a Peter Pan vengono tarpate le ali

  1. in fondo al cuore 13 febbraio 2013 / 20:49

    Che schifo……è una vera vergogna, non ci sono parole!

    • mizaar 14 febbraio 2013 / 19:23

      è così silvia. le uniche parole assomigliano molto alle parolacce!

  2. arielisolabella 13 febbraio 2013 / 21:21

    Lo sapevo..e’ terribile ma la mancanza di fondi o peggio la loro pessima gestione farà’ ancora tantissimi tristi casi di questo tipo.

    • mizaar 14 febbraio 2013 / 19:22

      mia cara, penso che neppure mary poppins riuscirebbe a sbrogliare simili matasse!

  3. Sergio Baldin 14 febbraio 2013 / 07:51

    Mi pare di aver visto un servizio in tv al riguardo, anche se rimarrà un tema fuori dalle agende piene di facili e spesso eccessive promesse!
    Credo si commenti da se, che le parole siano superflue a spiegare l’indignazione!
    Sono pure convinto che la vergogna che ricadrà sugli zelanti attuatori di questa vergognosa forma di economia, finirà per far cambiare simili decisioni, anche se per farlo non dovrebbe esser necessario arrivare a questo punto!
    Ciao carissima Virginia, hai fatto bene a rendere noto questo fatto anche qua!
    Un abbraccio e buona giornata di S.Valentino!

    • mizaar 14 febbraio 2013 / 19:20

      grazie sergio, buon san valentino anche a te! 😀 il fatto che quel trombone di ” er batman ” sia agli arresti domiciliari e, a suo dire, ha intenzione di ricandidarsi appena lo assolvono per quanto commesso, be’ te la dice lunghissima sulle faccende italiane…

      • Sergio Baldin 15 febbraio 2013 / 07:41

        Certo, hai ragione, sopratutto su cosa possono meritarsi coloro che eventualmente lo voterebbero!

      • mizaar 15 febbraio 2013 / 19:58

        quelli che possono osare un voto per persone così o sono idioti o sono collusi, non c’è altra spiegazione!

  4. unpodimondo 14 febbraio 2013 / 09:21

    L’ho letto anch’io… E’ solo uno dei tantissimi casi, non è ne’ il primo e non sarà nemmeno l’ultimo, purtroppo. La rabbia è così tanta che si rischia di essere perennemente incazzati oppure di diventare indifferenti. Il fatto che questi fatti succedano anche in campagna elettorale è significativo: sia della faccia di bronzo dei politici, che della nostra stanchezza e/o indifferenza…

    • mizaar 14 febbraio 2013 / 19:16

      ti devo dare atto di tutto, condivido appieno il tuo pensiero!

  5. Harielle 14 febbraio 2013 / 09:28

    Hai proprio ragione, e questo denuncia la pochezza di una campagna elettorale basata su poche idee e tanta demagogia…ma quando lo capiranno gli italiani?

  6. popof1955 14 febbraio 2013 / 23:12

    Anch’io ho saputo dal TG3 del rischio chiusura della casa d’accoglienza, si non ne parla nessuno, come della chiusura di altre realtà che non erano soluzioni ma un sollievo nei momenti difficili delle persone. Ora si parla solo della “casa del sorriso M.Bongiorno”, ci lustriamo gli occhi con gli sponsor quando la fatica di vivere è a carico di some disfatte.

    • mizaar 15 febbraio 2013 / 20:06

      e vuoi mettere la fondazione mike buongiorno con peter pan? italianate… 😦

  7. Drimer 17 febbraio 2013 / 21:14

    Oohhh…però Oscar Giannino mi piace, qualcuno variopinto che dice la verità, anche se scomoda, cmq è un bel casino.
    Inoltre entriamo nella storia per il Papa che si dimette, però pensa che soddisfazione quando sarò lassù e poter dire…io c’ero 🙂
    Ciao Prof.

    • mizaar 27 febbraio 2013 / 20:00

      ciao sognatore, come stai? vedo solo ora il tuo commento. nel frattempo hai visto quante novità? fatti ” vedere ” più spesso, mi fa piacere 😀

  8. Diemme 1 marzo 2013 / 14:55

    Ho avuto notizia dell’Associazione Peter Pan quando una mia collega ha avuto la figlia, di credo otto anni, con un tumore.

    Non ce la faccio ad aggiungere altro, ma mi vengono in mente le foto delle ultime feste in maschera alla Regione, con una sorridente Polverini in primo piano.

    Questi non sono mascalzoni, sono assassini. Dobbiamo chiamare le cose col loro nome. Togliere il pane ai poveri, l’assistenza ai malati è omicidio.

    • mizaar 1 marzo 2013 / 19:38

      è così diemme, è omicidio. credo che la cosa stia risolvendosi piano piano, però quante assurdità, quante storie di ” ordinaria ” follia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...