M’illumino di meno 2013 – non costa niente e fa felice tanta gente!

spilla-millumino-150x150

M’Illumino

M’ILLUMINO DI MENO 2013
15 febbraio 2013
LA FESTA DEL RISPARMIO ENERGETICO “SALE” IN POLITICA

M’illumino di Meno, la più grande festa del Risparmio Energetico via radio lanciata da CaterpillarRadio2, che spegne simbolicamente ogni anno tutt’Italia, è giunta alla sua nona edizione e quest’anno coincide con la campagna elettorale più combattuta degli ultimi decenni. Per questa felice concomitanza, M’illumino di meno e tutti i suoi sostenitori scendono in campo per un nuovo miracolo italiano: la lotta contro lo spreco e la stesura di un’agenda che tenga nel giusto conto le tematiche ambientali e le loro ricadute anticrisi. Una parodia in pieno stile, con slogan, comizi elettorali, manifesti, schede elettorali e kit per il candidato, perché l’attivista “illumenista” dia il suo contributo alla politica del Paese.

Caterpillar e CaterpillarAM invitano tutti gli ascoltatori che aderiscono a M’illumino di meno a contribuire a creare una campagna elettorale alternativa,coniando slogan che condensino l’ormai celebre decalogo del risparmio energetico, come “Yes we spegn”, “Il contatore è mio e me lo gestisco io”, “Rottama lo spreco” o “Liberté, égalité, risparmieté”. Le due trasmissioni di Radio2 daranno voce, dalla mattina alla sera, alla creatività diffusa e rinnovabile della comunità festosa di M’illumino di meno per promuovere buone pratiche di:

1. razionalizzazione dei consumi energetici e riduzione degli sprechi;
2. produzione di energia pulita;
3. mobilità sostenibile (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi)
4. riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo).

A questo si affianca il consueto invito ad aderire ad un simbolico “silenzio energetico” il 15 febbraio 2013 dalle ore 18 rendendo visibile la propria attenzione al tema della sostenibilità con lo spegnimento simbolico di monumenti, piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni.

La puntata di lancio dell’iniziativa si svolgerà il 25 gennaio presso la sede del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche – a Roma, con ricercatori impegnati nell’ambito dell’innovazione energetica che contribuiranno a scrivere il Manifesto Programmatico per M’illumino di meno.

Dopo il successo della scorsa edizione, torna il contest M’Illum-Inno, alla ricerca dell’inno ufficiale 2013: sono ammessi brani originali di ogni genere musicale e ispirati al decalogo energetico per le categorie professionisti, scuole e resto del mondo. Il brano vincitore sarà proclamato il 14 gennaio e accompagnerà le 5 settimane di campagna 2013, in diretta nazionale su Radio2. Tutti gli inni saranno trasmessi su Radio2 e resteranno ascoltabili sul sito di Caterpillar; alcuni di questi saranno eseguiti dal vivo nel corso della grande festa del risparmio energetico il 15 febbraio.

Per contribuire alla campagna elettorale più virtuosa di tutti i tempi e aderire all’iniziativa si può postare sul Facebook di M’illumino di Meno la propria modalità di partecipazione e inviare a millumino@rai.it una foto del proprio profilo per ricevere la copertina personalizzata con M’Illumino di Meno da caricare su FB.

IL DECALOGO DI M’ILLUMINO DI MENO
Buone abitudini per la giornata di M’illumino di Meno (e anche dopo!)

1. spegnere le luci quando non servono
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

Annunci

14 thoughts on “M’illumino di meno 2013 – non costa niente e fa felice tanta gente!

  1. in fondo al cuore 8 febbraio 2013 / 20:39

    Molto interessante! Buona serata! 🙂

    • mizaar 8 febbraio 2013 / 20:43

      è una bella iniziativa che viene portata avanti da anni. quello che è il decalogo è ormai regola a casa mia. se facciamo un piccolo sforzo tutti molte cose dovrebbero funzionare meglio! 😀 buona serata anche a te, mia cara!

      • in fondo al cuore 8 febbraio 2013 / 21:09

        si sono cose che facciamo anche noi, anche tutti i timer e le spie o gli orologi dei forni, o degli altri apparecchi uno non immagina quanto consumano! 🙂

  2. fabio cuzzola 8 febbraio 2013 / 21:57

    essendo un incallito radioascoltatore di caterpillar anch’io aderisco ogni anno…

    • mizaar 11 febbraio 2013 / 20:56

      potevi non essere un incallito radioascoltatore di caterpillar? 😀

  3. goldie 9 febbraio 2013 / 10:45

    del decalogo per la giornata devo dire che esclusi i punti 9 e 6 (il riscaldamento è condominiale…) sono regola anche in casa mia!

    • mizaar 11 febbraio 2013 / 20:58

      soprattutto perché, in caso di scialo, le bollette fervono peggio di termosifoni a tutto volume! 😀

  4. giusymar 10 febbraio 2013 / 00:55

    Condivido!!! Ottime abitudini. In casa mia non potremmo fare altrimenti…mio marito è veramente un “tedesco” sotto questo punto di vista. E’ molto preciso ed attento…io direi anche un pò rompi c…. scatole! 😉

    • mizaar 11 febbraio 2013 / 21:00

      cara giusy, deve essere un tratto distintivo dei mariti l’attitudine a rompere… le scatole! 😀

  5. Sergio Baldin 11 febbraio 2013 / 10:54

    Chissà che tante difficoltà di questi tempi, almeno abbiano il risvolto favorevole di indurre ad abitudini che portano qualche vantaggio e non solo per se stessi.
    Effettivamente, sia su questo aspetto da te portato ora come argomento, ma aanche su altri, spesso c’erano troppi sperechi e non tutti si sono ridotti!
    Ciao carissima Virginia, un abbraccio affettuoso e buona settimana!

    • mizaar 11 febbraio 2013 / 21:01

      non si sono ridotti soprattutto gli stipendi dei parlamentari… temo, però, che difficilmente quelli si ridurranno! 😦 ciao sergio, buona serata e buon inizio settimana! 😀

  6. popof1955 11 febbraio 2013 / 14:27

    Parteciperò spegnendo lampadine, televisori, pc, telefono e tutto il resto, peccato che anche la banca presso cui ho il c/c aderisca all’iniziativa :mrgreen:

    • mizaar 11 febbraio 2013 / 21:02

      ssst, sta’ zitto! magari ti spengono anche il conto!!! 😀

      • popof1955 11 febbraio 2013 / 21:30

        quello spero di no 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...