La panna montata ( dal blog di Acidella )

montate di testaDa Flavia Acidella ho trovato questa riflessione che, com’è nello stile della mia nipotina virtuale, ha a che fare con un quotidiano personale facilmente identificabile con quello di tutti. Hai proprio ragione Flavie’, la panna montata sta decisamente meglio sulla cioccolata calda!

Mi chiedevo come mai non fosse ancora uscita la gaffe della Finocchiaro, quella sulle bidelle. Venerdì sera ho avuto modo di ascoltarla a Brindisi, per l’apertura della campagna elettorale, però non m’ha convinta più di tanto. Forse perché a me stanno più simpatiche le persone umili e semplici, che quelle che hanno un alone arrogante. Tornata a casa mi son messa a fare qualche ricerca ed è saltato fuori un articolo fresco fresco di giornata: “Mica parliamo di bidelle”: la gaffe della Finocchiaro. Nessuno ne ha parlato fino a ieri, tanto che io mi ero convinta d’aver letto male. Sì, il solito caso di un giornale che scredita un politico. Ma ieri è andata in onda la puntata di Porta a Porta. E si sa quant’è potente Sciura Tv! La Finocchiaro s’è scusata, anche perché la vicinanza di MariaStalla è più irritante dell’ortica che fa venire i puntini rossi al musotto di Penelope, e quindi ovvio che una poi sfarfalla. Quando penso alle bidelle, io ricordo con affetto Concetta e l’uncinetto, i capelli rossi di Bruna. Le chiacchierate nei corridoi quando s’inventavano mal di pancia per saltare le interrogazioni. Pure Anna lo sa, che le bidelle son state un po’ come zie per le figlie. Però, l’alone è diventata una macchietta. Tipo quella d’olio quando mangi l’insalata, e che ti ritrovi sulla giacchetta anche se sei stata attentissima. Dall’Ikea alle bidelle, non sarebbe il caso che dal monte e dai palchi si scendesse per conoscere davvero la situazione dell’Italia? Di questioni che scoppiano in ritardo ne conosciamo tante, ma la panna montata in tempi così amari e freddi, è buona solo sulla cioccolata calda!

Advertisements

9 thoughts on “La panna montata ( dal blog di Acidella )

  1. Diemme 31 gennaio 2013 / 07:22

    Andrò controcorrente, a me non sembra affatto una gaffe anzi, il denunciarla come tale mi sembra una degenerazione del già odioso e pateticamente ridicolo politically correct.

    Qui non stiamo parlando di valore umano, chiaro che se parliamo di quello una qualsiasi bidella potrebbe valere più di 10 o 100 parlamentari messe insieme (e non dubito che sia così), ma a livello di ruolo permetterai che non c’è paragone? Permetterai che fare leggi per governare un popolo sia una responsabilità ben diversa che pulire un’aula?

    Comunque, a scuola di mia figlia, una classe è stata completamente svaligiata mentre gli studenti erano in palestra. Il bidello ha visto un gruppo di ragazzi esterni entrare nell’aula nell’ora in cui era vuota, e semplicemente se ne è fregato.

    Insomma, potrebbe fare il parlamentare pure lui.

  2. Sergio Baldin 31 gennaio 2013 / 07:46

    Panna montata che, tra l’altro, non a tutti piace sulla cioccolata calda ed infatti c’è sempre qualcuno che mi guarda strano quando io la faccio aggiungere!
    Ma qui si parla d’altro e credo che il paragone sia chiaro e mi trovi concorde, sempre in linea di principio, che poi ogni caso può far storia a se, e questo non per fare una distinzione di schieramento, anche perchè, almeno per me, oggi è assai arduo identificarsi e sentirsi interpretati.
    La Finocchiaro mi par di ricordare è una candidata “in deroga”, credo che certi infortuni verbali dimostrino cosa vuol dire esser troppo fuori dalla vita reale, quella fuori dal palazzo dove vengono ancora serviti e riveriti e della vita dure ne sentono solo parlare.
    Ciao cara Virginia, un abbraccio e felice giornata anche per oggi!

    • mizaar 4 febbraio 2013 / 17:47

      la finocchiaro è una candidata di lungo corso con tanto parlamento sulle spalle. se devo essere sincera potevamo anche fare a meno della sua competenza da senatrice, a beneficio di qualcuno che in parlamento non c’è mai stato, ma che potrebbe dare una qualche impronta di novità!

  3. Acidella 31 gennaio 2013 / 13:21

    Devo dire che la foto che hai scelto per il post è davvero bella! A me la Finocchiaro non ispira molte cose positive anche se c’ha più palle di un uomo (e mi scuso per la volgarità!), un po’ l’ho letta la sua storia, non mi convince…Per le bidelle l’ho messa sul piano umano, che ho ricordato quelle del Liceo…Che poi nel Parlamento lo sappiamo che spesso ci finiscono pure miracolati che non sanno manco cos’è il 2 Giugno o il 25 Aprile!
    Ciao Zì :*

    • Diemme 31 gennaio 2013 / 13:40

      Su questo hai perfettamente ragione, e forse delle bidelle avrebbero più buon senso e serietà di certe Parlamentari, ma questo è il paradosso e la vergogna del nostro Stato, non la regola!

      In lina di principio, una persona che siede in Parlamento a rappresentare il popolo dovrebbe avere delle caratteristiche di preparazione, equilibrio, integrità, lungimiranza superiori alla media della popolazione (io mi faccio rappresentare da chi ritengo porti avanti i miei interessi meglio di quanto sappia fare io, per questo mi rivolgo al commercialista, per esempio, etc. etc. ).

      Insomma, senza esprimermi in merito alla Finocchiaro (che, ammetto le mie colpe, a mala pena so chi sia), a me la sua non sembra affatto una gaffe. Il fatto è che qui sono tutti ipersensibili, tutte vergini offese, e che diamine, io la detesto la coda di paglia!

      Se io dico che al matrimonio di mia figlia voglio superare me stessa, perché cribbio, sono la madre della sposa, mica un’invitata qualsiasi, le altre invitate si dovrebbero offendere perché ho dato loro delle straccione? Ma dai, non cadiamo nel ridicolo!

      Insomma, se le signore bidelle si sono sentite offese, io credo che sia un loro problema, non della Finocchiaro. Il problema del valore umano credo proprio non si sia posto, ci mancherebbe.

      • mizaar 4 febbraio 2013 / 17:43

        “una persona che siede in Parlamento a rappresentare il popolo dovrebbe avere delle caratteristiche di preparazione, equilibrio, integrità, lungimiranza superiori alla media della popolazione (io mi faccio rappresentare da chi ritengo porti avanti i miei interessi meglio di quanto sappia fare io”… ecco, appunto, dovrebbe. per fare il parlamentare mi pare non sia richiesta la laurea, semmai la capacità di autocritica che dovrebbe portarti a valutare la competenza specifica adatta a ricoprire il ruolo, capacità derivante solo da una condotta politica lineare e dalla consapevolezza etica del ruolo stesso. e non mi sembra proprio sia così, anzi tutt’altra storia. per quello che sono i nostri parlamentari li vedrei bene a fare i bidelli, altroché!

    • mizaar 4 febbraio 2013 / 17:48

      sono contenta che ti piaccia la foto, cara nipotina! l’ho cercata digitando ” montata di testa”! 😀 ciao cucciola!

  4. liù 5 febbraio 2013 / 19:34

    La Finocchiaro!! Mia conterranea mai piaciuta ,ed adesso ho un motivo in più per detestarla! Si è un” pochetto” montata la testa.

    • mizaar 5 febbraio 2013 / 19:36

      appena appena. per dare tono ai capelli da maschiaccio che si ritrova… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...