I piccoli misogini conquistano Twitter ( di Gianluca Nicoletti )

Continua la saga del bullismo. Stavolta il risvolto è più ampio e non limitato alla scuola e riguarda i social network. Nicoletti registra, nella giornata di domenica scorsa, l’impennata di un hashtag su Twitter che la sola lettura dà il voltastomaco. L’impressione che ne ricavo conferma sempre di più la percezione di un vuoto di valori assoluto, della dispersione dei propri interessi in argomenti di minima moralia, davvero meditazioni di vita offesa! 

Anno 1845: cattivo ragazzo era chi non si tagliava le unghie

letroiedellamiascuola oggi  in cima ai Trending Topics  Italiani

GIANLUCA NICOLETTI

Oggi nel nostro scombussolato paese segniamo un record: l’ hashtag letroiedellamiascuola a un certo punto della giornata è risalito nei “Trending Topics” Italiani fino alla prima posizione. Questo significa che l’ Italia è così fantasticamente avanzata nell’allevamento di nativi digitali, da permettere che la percentuale di cyber attivismo del medio bimbominkia abbia superato la foga dei suoi genitori, ma solo per lasciare tracce fondamentali del proprio pensiero nella vertigine del microblogging.  Che fanno dunque di tanto speciale letroedellamiascuola, da meritare tanta virulenta attenzione da parte dei loro compulsivi compagni di classe? Coloro almeno  che hanno dedicato questa domenica stracca e piovosa nel più diffuso e mastodontico collettivo studentesco 2.0? Nulla di particolarmente originale, quello che banalmente fanno le ragazzine di un’indefinibile età anagrafica, ma comunque collocabili a spanne in una fascia scolastica che potrebbe andare dalla quarta elementare fino  a l’ ultimo anno di liceo.

letroiedellamiascuola ti schifano perché ti vesti in modo diverso, in modo ‘strano’, ma dopo qualche giorno si vestono identiche a te; letroiedellamiascuola ha foto mezze nude su fb, con 2000 mi piace di cui 1999 sono tutti arrapati e quell’uno rimasto è il suo. AHAHAHAHAHA; letroiedellamiascuola ESCONO DA SCUOLA E INCONTRANO IL LORO RAGAZZO, IO INVECE METTO LE CUFFIE E ASCOLTO IL MIO IDOLO; letroiedellamiascuola fanno stati sull’amore manco fossero shakespeare e poi cambiano un ragazzo a settimana; indossano tutte i pantaloni da militari e ora la mia scuola sembra diventata un esercito letroiedellamiascuola; AIUTO, AHAHHAHHAHAHAHAHAHAHletroiedellamiascuola lo spessore del fondotinta supera i 140 caratteri di twitter’ I CAN’T AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAHHAH

Delle “perverse” attività de letroiedellamiascuola  ho qui ripubblicate solo le prime che mi è capitato di leggere, ce ne sono un’infinità, alcune più crude, altre banalissime, ma tale opera  quotidiana le ragazze citate la svolgerebbero comunque in quanto “troie”, o per lo meno così come amano definirle  i loro amici, ma anche molte amiche, che le osservano dal banco accanto. Questo è il punto, come mai tanti maschietti 2.0, ancora nella loro fase beta test, in attesa di consolidarsi nella release definitiva di maschi al 100%… Perché trovano una così unanime sicurezza che le ragazze in questione debbano essere considerate letroiedellamiascuola?

Lasciamo da parte ogni trito commento sulla mancanza di etica nei social network, non  servirebbe alzare lo scudo del moralizzatore, nemmeno  gridare allo scandalo  perché ciò accade solo a pochi giorni dal funerale di una di quelle innocenti ragazze che mettono,  in maniera del tutto incolpevole,  il rossetto, il fondotinta e i pantaloni mimetici. Meglio sarebbe forse riflettere che accade soprattutto nonostante i pianti del coccodrillo di tanti cyber bulli pentiti, dopo le richieste di interventi censori da parte di tanti genitori indignati.

 C’è invece un fatto di natura più generale su cui  dovrebbero riflettere i genitori di questi ragazzi, un loro particolare  atteggiamento che forse, se non ci fosse stato Twitter, non sarebbe stato registrato in maniera così spietata. La domanda è una e inequivocabile:  perché le ragazzine che twittano provano tanto disprezzo per le loro compagne? Perché gli altri  imberbi bulletti, probabilmente ancora nella fase delle sperimentazioni autarchiche della sessualità, sono così massivamente spaventati dalle femmine? Tanto atterriti da trovare un consenso bulgaro tra loro, una fratellanza solidale che mai ci sarebbe stata nel campo dello sport, della musica, dell’ ideologia, ma che improvvisamente esplode quando si tratta di parlare de letroiedellamiascuola?

 PS

Qualcuno fa notare che, a conti fatti,  a scrivere siano in prevalenza ragazze  e non ragazzi. Non cambia il giudizio secondo me, il topic trapela un pesantissimo sentore di misoginia, anche se ad alimentarlo non fossero solo bulletti maschi.

Annunci

10 thoughts on “I piccoli misogini conquistano Twitter ( di Gianluca Nicoletti )

  1. Lilla ... 15 gennaio 2013 / 22:46

    Se questo è il loro presente, cosa ne sarà del nostro futuro??? Che tristezza …

    • unpodimondo 18 gennaio 2013 / 12:37

      Se questo è il loro presente, mi domando che cosa gli abbiamo insegnato noi, che siamo il loro recente passato…

      • mizaar 18 gennaio 2013 / 20:15

        marco certe volte mi secca non poco di farmi colpa per tutto quello che non va. penso che da ora in poi pretenderò che ognuno si assuma la responsabilità delle proprie azioni, in termini di insegnamento, di scelte sociali e politiche.

      • paperi si nasce 20 gennaio 2013 / 22:59

        Beh, Virginia… In qualità di genitori siamo responsabili.
        Poi io so bene che non tutti i ragazzi (e non tutti i genitori) pensano e agiscono in questo modo.
        E’ giusto marcare le differenze, ma è anche giusto calcare ancora di più nel dare l’esempio.

      • unpodimondo 21 gennaio 2013 / 14:08

        D’accordissimo!

      • mizaar 21 gennaio 2013 / 18:49

        non getto la spugna, tu lo sai, ma mi sono decisamente scocciata di sentire gente intorno che si piange addosso, quando l’unico problema – e pure grosso! – è la loro dabbenaggine!

  2. Baol 16 gennaio 2013 / 11:48

    Secondo me, oltre alla misoginia ci sta anche una gran bella componente di cretinaggine acuta che non tende a diminuire.

    (ma che cavolo, ora che mi sono fatto l’account twitter devo pure vedere ‘ste stronzate)

    • mizaar 18 gennaio 2013 / 20:50

      forse vogliono accoglierti nel migliore dei modi, lì su twitter? 😀

    • mizaar 18 gennaio 2013 / 20:32

      certo che sì, specie se consideri quanta fatica si fa per educare al meglio i figli…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...