Arsenico e vecchi merletti

arsenico e vecchi merlettiNon posso asserire di non essere stata nel pieno delle mie facoltà fisiche e mentali quando, l’altro ieri, R. mi ha telefonato proponendomi una tombola, proposta alla quale ho aderito. Che male c’è a giocare a tombola? Nessuno, naturalmente. E’ un gioco un po’ vecchiotto, ma tant’è, se giocato con persone spiritose ci si può divertire. E il problema è stato proprio quello: le persone. Quando il tavolo è composto da tre Marie – non quelle del panettone, scostumati! 😀 – due Titine, una Maddalena detta Lena, una Elisa, l’ età delle quali si attesta su una media minima di 80 anni, e quando le ” virgulte ” si comportano come scolarette in vacanza, e litigano per premi allucinanti – tipo spugna sintetica da bagno 😀 – e poi non vedono i numeri – che pure sono belli grossi! – e ogni due minuti dicono ambo, quando l’ambo è ormai entrato nella memoria storica della tavolata, e si rifiutano di utilizzare i segnapunti di plastica a favore delle bucce dei mandarini, e chiedono, anche quello ogni due minuti < Hai chiamato il 14? > alla capa cordata e non contente, al giro di tombola successivo, ti dicono < Mo’ è uscito il 14! Se fosse uscito la volta prima avrei fatto tombola!! e per ribadire il concetto te lo ripetono tutte le volte che esce il benedetto 14, che quasi quasi me lo vado a giocare e vediamo se riesco a vincere quello che poi ho perso a giocare con le ragazze! 😦 E quando ormai sull’orlo di una crisi di sonno abbiamo proposto loro di giocare a ” Cucù “, tanto per cambiare, le abbiamo viste trasformarsi in spietate donne d’affari, alla prospettiva di vincere il gruzzoletto di monetine che andava formandosi nel cestino, per poi prendersela a male quando la loro posta terminava ed erano costrette ad abbandonare il gioco. E bisognava vederle come si arrabbiavano quando qualcuno diceva < Sei morta! > per dire ” sei fuori gioco “, la ” morta ” avrà fatto gli scongiuri sotto il tavolo, lo so per certo! Al minimo spiffero di aria blateravano < Chiudi, che mi viene freddo! > e ad un certo punto c’erano tremila gradi Fahrenheit che neppure a casa di Lucifero! I vecchi merletti ci stavano tutti, l’arsenico il prossimo anno lo porto io! La cosa più assurda sapete qual è stata? E’ stato pensare e commentare il fatto che noi tre amiche più ” giovani ” tra un ventennio abbondante ci ritroveremo a fare le stesse sceneggiate con quelle che vorranno organizzare per noi una tombolata. Almeno credo 😀

Advertisements

25 thoughts on “Arsenico e vecchi merletti

  1. in fondo al cuore 3 gennaio 2013 / 21:14

    Hahahahahaha….. paura eeee????? 😉

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 21:11

      già, silvia, paura da matti! 😀

  2. popof1955 3 gennaio 2013 / 23:57

    Ma non hai detto loro che se usciva il 14 avrebbero sentito lo spiffero della porta che si apriva?

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 21:11

      peccato, non m’è venuta in mente! però mò me la scrivo così il prossimo anno posso tirarla fuori! 😀

  3. Sergio Baldin 4 gennaio 2013 / 10:01

    Non sapevo che facessi volontariato in una casa di riposo, animatrice di simili vispe donzelle!
    Il tuo racconto, come sempre è di uno spasso unico e teniamocele queste persone, sperando che qualcun altro poi tenga noi, quando arriverà il nostro turno delle tavolate di tomobola!
    Meglio così, che quelle imbambolate davanti alla tv, che ho visto qualche giorno fa, a visitare uno zio in casa di riposo! Un abbraccione e buon weekend, carissima Virginia!

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 21:09

      una volta all’anno si può fare una tombola con le irriducibili! 😀

  4. Harielle 4 gennaio 2013 / 10:40

    Mi hai fatto ridere fino alle lacrime, e sai? Condivido soprattutto la chiusura, penso che davvero ci troveremo a fare come le perfide, appuntite ma in fondo in fondo innocue vecchiette, tra qualche anno! Un bacione e buon anno!

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 21:07

      ben felice di aver scatenato le tue lacrime di gioia! 😀
      troveremo il modo di giocare a tombola on line, credici! 😀

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 21:08

      grazie per il buon anno, ricambiassimo! 😀

  5. Lilla ... 4 gennaio 2013 / 17:17

    Cucù da ben 30 centesimi e tombola da 25 centesimi a cartella … Ho scialato anch’io!!! 😉

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 21:06

      eh, cara mia! mi ero portata dietro tutti i ” resti ” che avevo accumulato in casa. una quantità abnorme di monetine da 5, 2 e 1 centesimo. le ho fatte impazzire! 😀

  6. Monique 4 gennaio 2013 / 18:58

    Troppo divertente!! Eh, quelle ci mettono via tutti…

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 21:03

      fino ad arrivare noi a quell’età… forse! 😀

  7. amv11 5 gennaio 2013 / 00:07

    Meglio due Titine e una Maddalena che Grazie, Graziella e Grazie al….., come si dice a Roma 🙂

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 20:57

      quello si dice anche a trani! 😀

  8. paperi si nasce 5 gennaio 2013 / 22:00

    Ma la tombola è così che si gioca… Innanzitutto la scorza di mandarino è irrinunciabile e poi, che tombola sarebbe se all’estrazione del primo numero non ci fosse quello che dice “ambo!”?
    Dici che ci ridurremo tutti così? Ma no, tu no! 😉

    PS: scusate l’ignoranza: what’s Cucù? Io pensavo che fosse il gioco di B. che sbuca dietro la Merkel…

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 20:46

      seee, io no! già le vedo le mie nuore che telefonano a tutte le vecchiette del circondario per farmi felice almeno una volta l’anno! 😀 cucù è un gioco di carte napoletane semplicissimo. ognuno ha davanti a sé tre monete che costituiscono la posta in gioco. una persona distribuisce una carta a testa. chi ha l’asso deve rifilarlo al vicino perchè è la carta più bassa che paga sempre pegno e ti fa diminuire le tue tre ” vite “. il giro si svolge in senso orario. se qualcuno ha in mano il dieci nel girare la carta dice ” cucù ” e quindi l’eventuale asso che sta per arrivare – ma può essere anche un due o un tre, in genere le carte più basse – viene bloccato e chi ha la carta bassa di cui voleva disfarsi è costretto a pagare pegno. man mano che si paga pegno i soldi vengono raccolti in un contenitore che rimangono a chi, alla fine, vince la partita rimanendo in vita più a lungo di altri. quello che fa le carte per evitare di pagare pegno, in caso di una carta bassa, può scoprire un numero di carte a piacere o smazzare il pozzetto e sperare nella fortuna. noi abbiamo giocato con trenta centesimi a testa, ci sono persone che si giocano le fortune a cucù!

      • paperi si nasce 7 gennaio 2013 / 23:20

        Grazie della spiegazione! (così alla prima lettura non ci ho capito niente, ma adesso la rileggo con attenzione!)

      • mizaar 8 gennaio 2013 / 18:02

        ecco, rileggi! così sarai l’unico maschio a fare cucù, tra un branco di nonnette, tra qualche anno, quando arriverà il nostro turno! 😀

  9. unpodimondo 7 gennaio 2013 / 11:54

    Mia mamma è una superesperta… nel suo centro anziani è la boss delle tombole! Durante le feste ha organizzato e gestito decine di tombole e per giunta con un braccio al collo!!!
    Comunque quando toccherà a noi, con le pensioni che avremo ci mangeremo tutto ciò con cui tradizionalmente si segnano i numeri: fagioli, chicchi di granturco, perfino le bucce dei mandarini… Con altri 20 anni di Monti ci mangeremo anche le cartelle della tombola!
    Comunque voi signore siete fortunate… dovrete giocare solo a tombola… Pensa a me: per poter frequentare il centro anziani, nei prossimi venti anni dovrò imparare a giocare a carte, a fumare il toscano e pure a bestemmiare!

    • mizaar 7 gennaio 2013 / 20:02

      ti vedo malaccio, eh sì! 😀 a parte tutto mi sono divertita a sentirle bisticciare le ” ragazze “, sono una forza della natura! 😀 qui, purtroppo, c’è pochi centri per anziani, frequentati perlopiù da maschi. si organizzano tombolate in casa, tutte femminili… da morire! 😀 😀

  10. Gota de Lluvia 14 gennaio 2013 / 16:56

    M’è venuto il prurito nervoso a leggere! Gggggesù! O_o L’anno prossimo fatti furba! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...