De Sade

Come devono essersi sentiti, secondo voi, quei quattrocento fortunati ai quali il datore di lavoro ha donato una fabbrica che ha utili attivi e miliardari?  Il fatto è questo: il signor Marijan Filipovic, 70 anni, ritenuto tra i cinquanta uomini più ricchi della Croazia, proprietario della Finvest – eddai non ridete, non è Fininvest! 😀 –  decide di andare in pensione. Fin qui niente di eclatante; è legittimo per un uomo così avanti con l’età aspirare alla pensione – lo so, il paragone viene facile con quell’altro proprietario dell’azienda quasi omonima, che se gli si dice ” Pensione! ” potrebbe fare le corna e segnarsi,  gridando a gran voce: Vade retro! 😀 Poichè gli eredi Filipovic hanno un futuro garantito il buon Marijan ha deciso di condividere con quelle persone che hanno lavorato per lui, fedelmente e proficuamente, la fabbrica in attivo.

«Ce ne sono tanti più ricchi di me – ha rilevato il magnate – e alcuni non hanno nemmeno eredi a cui lasciare in eredità patrimoni enormi. Se poi hanno dei figli, reputo che non dovrebbero coprirli di miliardi di euro, bensì insegnare loro ad essere modesti, fermo restando che i figli hanno ovviamente diritto ad avere un futuro dignitoso. Per il resto, però, ritengo che la gran parte dei mezzi guadagnati dovrebbe andare ai più bisognosi».

Una dichiarazione che tutti i miliardari del mondo fanno tutti i giorni. Bella storia, no? Ma a voi non sembra un atto deliberatamente sadico? Mò quei quattrocento, dall’essere dei cristiani privi di responsabilità o quasi, si ritrovano con un’azienda sul groppone – va be’, ho capito, un’azienda in attivo e tutto il resto – e la condivisione di utili – che si sa bene come succede – tra quattrocento che si accapiglieranno per avere un ritorno più cospicuo rispetto ai sodali. Be’, non fa bene quell’altro proprietario, invece, a rimanere tale alla guida delle aziende famigliari, in evidente conflitto di interessi? Ah, questi miliardari, chi li capisce è bravo! 😀

Advertisements

10 thoughts on “De Sade

    • mizaar 23 dicembre 2012 / 21:03

      ad averceli un centinaio così, in italia! 😀

  1. Sergio Baldin 22 dicembre 2012 / 09:27

    Non colgo il sadismo del signor Filipovic, perchè immagino che si tratti di maestranze che hanno già dimostrato di far la loro parte per condurre un’azienda ottenendo i migliori risultati.
    Forse ciò, piuttosto, farà rodere il proprietario dell’azienda quasi omonima, ma anche lui in generosità non è da meno, specie se son giovani e con le curve al posto giusto!

    • Diemme 22 dicembre 2012 / 12:38

      Credo che neanche Virginia abbia colto alcun sadismo, mentre è chiara l’ironia delle sue affermazioni!

      Comunque, grandi Filipovic, le favole esistono!

      • mizaar 23 dicembre 2012 / 21:02

        in realtà penso proprio che un che di sadismo il buon flilipovic l’abbia messo nel suo gesto. volete mettere che gusto c’è nello scaricare su altri la gestione dei propri affari e dei propri affanni – che nonostante il buon andamento dell’azienda sicuramente avrà avuto, qualche volta? 😀

    • mizaar 23 dicembre 2012 / 20:59

      con i mezzi per stare ” illuminato ” come l’albero di natale del rockfeller center!! 😀

  2. amv11 23 dicembre 2012 / 10:33

    Ah, questi miliavdavi senza la evve moscia… Noi vevi avistocratici (della tovta Sachev) gli opevai non ce li inculamo de stviscio.

    • mizaar 23 dicembre 2012 / 20:57

      guavda io questi cvoati pvopvio non li capisco! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...