Un anno

Tanto è passato, un anno intero da quando hai iniziato il tuo lunghissimo viaggio. Mi piace pensare che te ne stai lì dove sei, a canticchiare questa canzone:

Non mi svegliate ve ne prego 
ma lasciate che io dorma questo sonno, 
sia tranquillo da bambino 
sia che puzzi del russare da ubriaco. 
Perché volete disturbarmi 
se io forse sto sognando un viaggio alato 
sopra un carro senza ruote 
trascinato dai cavalli del maestrale, 
nel maestrale… in volo. 

Non mi svegliate ve ne prego 
ma lasciate che io dorma questo sonno, 
c’è ancora tempo per il giorno 
quando gli occhi si imbevono di pianto, 
i miei occhi… di pianto.

Ciao Ross, ciao amica mia…

Annunci

20 thoughts on “Un anno

  1. fab 21 novembre 2012 / 08:30

    chi lascia eredità di affetti non va mai via, Ross, forse, è ancor più presente in tutti noi, anche se manca la sua presenza fisica..

    • mizaar 21 novembre 2012 / 20:57

      davvero fab, è come se non si fosse mai mossa di qui. a volte, scrivendo, immagino le sue reazioni e i suoi commenti possibili ai nostri post… be’ quelli mi sarebbe piaciuto rileggerli ancora!

  2. in fondo al cuore 21 novembre 2012 / 08:36

    Un abbraccio!

  3. Sergio Baldin 21 novembre 2012 / 08:49

    Incredibile sia già passato un anno!
    Io non l’ho conosciuta, ma concordo con le parole di Fab, con questa bella visione del nostro incontrarci e relazionarci in questi ambiti!
    Unisco anche io mio ricordo afettuoso per Ross!
    Un abbraccio a te cara Virginia, hai fatto bene a ricordarla anche qui!

    • mizaar 21 novembre 2012 / 20:58

      grazie sergio per la tua partecipazione affettuosa…

  4. silykot 21 novembre 2012 / 12:18

    Un sorriso per la mia amica….

    • mizaar 21 novembre 2012 / 20:59

      tanti sorrisi per ricordare il suo, bello e pieno di vita!

  5. Lilla ... 21 novembre 2012 / 14:47

    A me sembra ieri averti sentita … Il tempo passa ma l’Affetto resta immutato … Per me, sei ancora qui con noi!! 🙂
    Ciao, Ross …

    • mizaar 21 novembre 2012 / 21:01

      ti ricordi le sue telefonate lunghissime? ho ancora impresso nella memoria quel pomeriggio di ottobre quando ti telefonammo per dirti che eravamo insieme, davanti al mare…

      • Lilla ... 21 novembre 2012 / 22:14

        Siiiiiii … Le piaceva tanto chiacchierare!! Ricordo come fosse adesso quella telefonata … E tu ricordi la telefonata ‘collettiva’ fatta a te durante il bar-camp di Castiglione della Pescaia o, prima ancora, durante il bar-campo de’ fiori??? Era, ed è tuttora, un elemento aggregante! 🙂

      • mizaar 22 novembre 2012 / 21:26

        certo che sì! ancora ci unisce tutti! 🙂

    • mizaar 22 novembre 2012 / 21:25

      è vero. e la sua erre arrotolata?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...