Di Ginkgo Biloba e altri alberi ( monumentali )

Ieri il coniuge mi fa: Conosci mica gli alberi di Ginkgo Biloba? – stava leggendo il bel libro di Serena Dandini, Dai diamanti non nasce niente, dove viene citato, appunto, il Gingko. Gli dico di sì, che l’ho visto una volta, dal vivo, nel parco del Castello di Miramare a Trieste – eravamo lì con le colleghe, per un corso di aggiornamento sulle biodiversità; il parco è un orto botanico di tutto rispetto, grazie a Massimiliano d’Asburgo che ha voluto specie rarissime, come il Ginkgo Biloba. Naturalmente lui era curioso di vederne le foglie e il fusto, sicchè santo Internet c’è venuto in aiuto. Curiosando tra i vari siti e le immagini di alberi monumentali com’è quello di Miramare, ho scoperto tutto un mondo relativo alla catalogazione e alla segnalazione di specie monumentali. Ho trovato bello e interessante il sito di Molise alberi dove, regione per regione è tracciata una mappa precisa delle specie segnalate, corredate da foto di alberi che sono davvero bellissimi! Trovarsi al cospetto di un gigante della natura fa lo stesso effetto che ammirare una cattedrale o un’opera d’arte. In quest’ultime apprezzi il lavoro e l’intelligenza dell’uomo, negli alberi apprezzi il lavoro della natura, l’evolvere del tempo che ha modificato un tenero germoglio in qualcosa di maestoso. In entrambi i casi ringrazi qualcosa o qualcuno che ha reso possibile tutto il bello di cui puoi godere così pienamente. 

Questa ” bellezza ” è un albero di Ceratonia siliqua – carrubo – si trova a Trani in una strada vicinale… la foto e la segnalazione sono di Francesco Bartucci
Annunci

26 thoughts on “Di Ginkgo Biloba e altri alberi ( monumentali )

  1. cordialdo 29 settembre 2012 / 21:18

    Stupendo e maestoso l’albero che cresce nella periferia della tua città. Ciao, buona notte.

    • mizaar 30 settembre 2012 / 17:18

      di sicuro ce ne saranno anche dalle tue parti. hai dato un’occhiata ai link? ciao caro. buon pomeriggio a te! 😀

  2. micmonta 29 settembre 2012 / 21:41

    Che bello ! Ho dato un’occhiata alla lista e ne ho trovato uno che conosco: il leccio di Faltognano (Vinci – FI) un mito dalle nostre parti; è posto su un’altura e da lì si domina tutta la vallata. 🙂

    • mizaar 30 settembre 2012 / 17:21

      a fare mente locale ce ne sono davvero molti. anche se ci sono dei parametri da considerare perchè un albero possa chiamarsi monumentale è sempre un piacere immenso vedere un fusto importante – e non sto parlando di un palestrato assurto agli onori della cronaca! 😀

  3. fabio cuzzola 29 settembre 2012 / 23:41

    uau!!!!!!!!! non lo conoscevo quante cose si imparano dai libri….

  4. Lilla ... 30 settembre 2012 / 00:46

    La natura offre innumerevoli meraviglie … Basta guardarsi intorno!!! 🙂
    Ps: ed io che credevo che Ginko fosse l’ispettore di Diabolik!! 😉

    • mizaar 30 settembre 2012 / 17:26

      non dirlo a me! quando la prima volta, a trieste, la guida del wwf ci disse del ginkgo mi scappava la ridarella. mi misi in punizione da me sola quando aggiunse che l’origine di quella specie risaliva nientemeno che alla preistoria! tanto di cappello all’albero più vetusto che ci sia! 😀

      • Lilla ... 30 settembre 2012 / 17:27

        beh … ma pure l’ispettore Ginko avrà quell’età, più o meno! 😉

      • mizaar 30 settembre 2012 / 17:30

        può essere! 😀

    • mizaar 3 ottobre 2012 / 13:25

      lilla, se dai un’occhiata al filmato che ha postato carlo, c’è la soluzione del caso dell’ispettore ginko! 😀

      • Lilla ... 3 ottobre 2012 / 23:18

        Ah, però!! Scherzando, scherzando, mi ci ero avvicinata!! 🙂 “è uno tosto, duro … Come il Ginkgo!!” 🙂

  5. Scrutatrice Di Universi 30 settembre 2012 / 11:02

    Incredibile! Di fronte a queste manifestazioni della grandezza della natura, rimango sempre a bocca aperta!

    • mizaar 30 settembre 2012 / 17:29

      lo stupore è simile a quello degli uomini primitivi – ritengo – di fronte ad un qualsiasi evento naturale. in fondo, dentro, siamo rimasti uguali nei millenni, profondamente radicati ad una concezione del mondo primordiale!

    • mizaar 30 settembre 2012 / 17:30

      verissimo, cara. solo che non teniamo conto di quanto ci stia costando profanarla in continuazione!

  6. Carlo 1 ottobre 2012 / 00:49

    a proposito di Gingko biloba…

    • Carlo 1 ottobre 2012 / 00:51

      oppss…ovviamente Ginkgo biloba…

    • mizaar 3 ottobre 2012 / 13:24

      grazie carlo per la segnalazione e benvenuto! ho scoperto una ” miniera ” di filmati del palumbo davvero interessanti, grazie ancora! 😀

  7. Sergio Baldin 1 ottobre 2012 / 07:34

    L’importante è che vengano anche tutelati, che non salti fuori, come potrebbe succedere dalle mie parti, vista la fame insaziabile di terra da coltivare, che per una riga di mais in più vengano abbattute piante così significative, un vero riferimento, per caratterizzare il luogo dove sono!
    Però, ricordando la visita a Miramare, del giardino ho solo l’immagine di un certo abbandono, forse avrò guardato troppo in basso e non in alto, lascindomi così sfuggire piante così maestose!
    Ciao amica cara, ancora un buon inizio di settimana!

    • mizaar 3 ottobre 2012 / 13:29

      e non ci si deve lamentare se poi cascano giù le montagne sul mais! la mia visita a trieste risale ormai alla notte dei tempi! allora il parco era in ottimo stato e ricordo l’esperienza con piacere. visto che tu sei al nord, dovresti riprovarci a visitare il parco, che dici? 😀

  8. Signor Ponza 1 ottobre 2012 / 14:01

    Quello che dici è proprio vero. Mi ricordo ancora la mia sensazione quando mi sono trovato davanti alle sequoie secolari degli Stati Uniti. I brividi.

    • mizaar 3 ottobre 2012 / 13:30

      le sequoie… ahhh, sospirone! 😀

  9. paperi si nasce 2 ottobre 2012 / 23:48

    Da un rapido sguardo, di quelli elencati ne conosco almeno uno a Varese (che è impressionante…), uno a Appiano Gentile, e due a Como…

    • mizaar 3 ottobre 2012 / 13:32

      di quelli in elenco, dici? sto pensando di fare anch’io una segnalazione, devo solo vedere se il cipresso all’incrocio tra due vie ad andria – praticamente per strada – rientra nei parametri! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...