Canea

La mattinata è iniziata già storta. Se decidi di andare al mare, non ci deve essere nessun ” legittimo impedimento ” ad impedirtelo, appunto. 😀 E no, invece, la telefonata è sempre in agguato. Ciao cara sono R. e via una geremiade in sol maggiore per circa tre quarti d’ora interrotta dal mio: Scusami, ma dovrei andare per delle commissioni – pareva brutto dire alla lamentosa che dovevo guadagnarmi il mio sole quotidiano! 😀 Arrivata colà, con il mare ancora torbido per le mareggiate di maestrale dei giorni passati, faccio un bagno di malavoglia e mi appresso al bagno di sole. Ed eccole che cominciano insieme, mamma e nonna, a bistrattare una scassa.. ” amabile ” bambina di circa otto anni che si annoia, perché la mamma preferisce stazionare sotto l’ombrellone a far chiacchiere piuttosto che giocare con la figlia. Con un tono di voce di tre decibel più alto della media, gracchiante come quello di una cornacchia imbizzarrita, madame incita la di lei figlia ad andare a giocare con le altre bambine – come se tutte le bambine del mondo siano disponibili ad accettare nel loro ” privè ” una perfetta sconosciuta, carognette come sono a quell’età! Dopo poco la mamma sbotta con un: Sei una morta – mi pareva di sentire Fiorello quando imita gli adolescenti! 😀 – stai sotto l’ombrellone come se fossi una vecchia di ottant’anni! Vai a giocare, muoviti! E la piccola infanta: Sei una maleducata, ecco! Ho pensato, tra me e me: Signo’, ha ragione tua figlia, bambina/ mamma 1 a 0! Faceva prima a giocare con lei, l’asina, piuttosto che caneare tutto il tempo! 😀

Annunci

30 thoughts on “Canea

  1. in fondo al cuore 19 luglio 2012 / 21:38

    la penso esattamente come te…….l’espressione nella foto è esplicita!!!! hahahahahaha

    • mizaar 20 luglio 2012 / 20:56

      quella sono io, incavolata nera!!! 😀 ciao silvia, buon fine settimana!

  2. Cle 20 luglio 2012 / 07:12

    Ho provato un senso di schifo leggendo.
    Ma davvero le persone non si rendono conto che per i bambini e la loro corretta crescita è di primaria importanza passare del tento con i genitori, dare qua insieme, imparare da loro?
    E soprattutto che loro metabolizzano tutto in maniera amplificata… Come in questo caso il rifiuto ed il non sentirsi compresi, nemmeno dalla propria madre.
    Ultima cosa, se la bambina ha detto alla madre “sei una maleducata’ al 90% ha ripwtuto una frase che viene solitamente rivolta alla bambina stessa, magari proprio da quell’imbecille… Chissà chi ci ha colpa…
    Ricordo che mio nonno ci teneva molto in qsti casi alla netta distinzione tra scostumato e maleducato. Nel primo caso il genitore non aveva colpa, perché aveva educato con i sacri crismi il figlio che però non metteva in pratica gli insegnamenti. Nel secondo caso, invece, mancava la buona educazione.
    Le parole sono pietre.

    • mizaar 20 luglio 2012 / 20:40

      sì cle, le parole sono davvero pietre e tuo nonno faceva benissimo a fare i distinguo! penso al rapporto tra le due e già lo vedo compromesso; immagina quando la bimba diventerà più grande! e che la bambina non abbia mai esempi come quelli materni, ha tutto da perdere sicuramente!

  3. Sergio Baldin 20 luglio 2012 / 09:02

    Mi ha fatto venir in mente la pubblicità di quel bambino che si lamenta che i genitori non giocano mai con lui perchè sono presi sempre dalle bollette……reclamè assurdo e ridicolo, ma almeno conferma che i figli non sono sempre da piazzare, ma è necessario star con loro e condivider anche i momenti del gioco!
    Immagino che sia tutt’altro che piacevole che momenti nei quali ci si era prefisso di starsene in pace finiscano per diventare la sopportazione di simili situazioni.
    E’ perchè tu il mare lo hai a due passi, se non sarebbero migliori molte altre soluzioni, se si vuole rilassarsi, magari pure leggere senza troppa e continua deconcentrazione.
    Io al mare nella mia vita ci sono andato pochissimo, ma ho pure pochi rimpianti, perchè penso di star molto meglio, sopratutto senza disagi per il viaggio, starmene all’ombra nel mio giardino a leggere uno dei tanti bei libri che ho da parte perchè il ritmo di acquisto supera quello di lettura!
    Un abbraccione carissima Virginia, in spiaggia o altrove, sempre un lieto weekend per te!

    • mizaar 20 luglio 2012 / 20:35

      sergio caro, avessi un giardino omboso e umbratile non mi schioderei di casa neppure sotto tortura! 😀 ho solo il mare e mi arrangio con quello, anche perché a stare a casa fa troppo caldo e ammollo in acqua è piacevole – poi il nuoto tonifica e il sole asciuga le ossa della vecchietta! 😀 spero sia davvero buono il mio week end, ne racconterò lunedì! naturalmente ricambio abbraccio e augurio! 😀

      • Sergio Baldin 23 luglio 2012 / 07:59

        sentila la vecchietta!!!
        Mi prenoto se qualcuno ti scarta come tale!!
        E poi una tua recente foto avrebbe detto ben altro!
        Io ieri sono andato al raduno triveneto degli alpini e poi pranzo su in alta montagna…..le gambe oggi hanno un rifiuto inaspettato!
        Un bacio e buon inizio di settimana, ciao carissima!

      • mizaar 24 luglio 2012 / 18:11

        che bello, sei un alpino! 😀 insomma devi tenerti in allenamento, dovesse scoppiare una guerra con l’austria!! 😀

      • Sergio Baldin 25 luglio 2012 / 08:01

        Tranquilla mia cara Virginia, che se gli austriaci dovessero invaderci, li mandiamo al mare, non ce la farebbero mai arrivare fin giù a Trani!
        Sai che qualcuno, un pò per scherzo, ha detto di dichiarar guerra all’Austria, come Veneto, per poi farsi conquistare, così da andare via dall’Italia e da tutto quello che oggi vuol dire!
        Eventualmente un posto per un alpino prifugo, ce la fai a trovarlo a Trani?
        Un bacione e buona giornata ora vado a leggere il tuo lungo post che ho visto, ciao!

      • mizaar 25 luglio 2012 / 21:35

        gli alpini sono sempre ben accetti, da queste parti! buona serata, mio caro sergio!! 😀

    • mizaar 20 luglio 2012 / 20:31

      che dici, te le mando a roma? 😀

  4. liù 20 luglio 2012 / 11:23

    E brava la bimbetta :lol. la “mammina” l’epiteto di maleducata se lo è meritato in pieno :mrgreen:
    Un caro abbraccioe un augurio per un sereno fine settimana♥♣
    liù

    • mizaar 20 luglio 2012 / 20:30

      dillo a me, che la mamma della bimba la strozzerei ben volentieri! 😀
      ricambio il tuo abbraccio e il tuo augurio! 😀 ♥ ♣ ( quanto mi piacciono questi simbolici! )

  5. arielisolabella 20 luglio 2012 / 15:02

    che tasto Virgy…ho passato 10 anni e dico 10 sempre a giocare con la mia bimba….soli o accompagnati ma sempre a sua disposizione…abbiamo fatto di TUTTO.Quest’anno per magia mi ha detto…mamma vado a giocare con quelle bimbe la’…e non la vedo piu’ per tutto il tempo!! insomma la devo rincorrere…andare a casa sempre all’ultimo…mi pare un sogno pero’ ho anche l’ansia da abbandono…mai contenta insomma!!!!!! 🙂

    • mizaar 20 luglio 2012 / 20:28

      non me ne parlare cara! ne ho tirati su due e, al lido, ancora ricordano i miei castelli di sabbia e i coccodrilli di sabbia e le sirene – come te! – di sabbia, etc etc! 😀 adesso il grande è tornato a frequentare la ” mia ” spiaggia con fidanzatina a seguito. a dire il vero avrei preferito una estate un po’ più rilassata! 😦

  6. kalissa2010 20 luglio 2012 / 16:44

    Povera bimba!
    Magari pure timida per attaccare bottone con le altre “carognette”. E vuoi mettere il terrore di sentirsi dire: “no, con noi non puoi giocare!”
    *SOB!*
    Fossi stata li ci sarei andata io a giocare con la bimba.ma di questi tempi e vista la madre…chissà che sarebbe successo!
    ARGH!
    Spero che domani, bimba e mamma cambino lido!

    • mizaar 20 luglio 2012 / 20:25

      macchè, kali, hanno la cabina 38 per chissà quanti altri anni ancora! 😦 perché la speranza è sempre quella, crescendo la prole le madri disertano, lasciando il lido alle frequentatrici ” storiche ” – in tutti i sensi!! 😀

  7. popof1955 20 luglio 2012 / 18:23

    25°, una tastiera, e dopo una piccola storia così, nessuna voglia di muovermi da casa 🙂

      • popof1955 21 luglio 2012 / 00:25

        Con il condizionatore naturalmente 🙂 (ma sempre meglio di 25° con vicini di sdraio non scelti).
        Ora che però ha fatto un bell’acquazzone, sono appena rientrato e fuori ho lasciato 22°.

      • mizaar 24 luglio 2012 / 18:17

        ha rinfrescato anche qui, con circe – ma poco, veh! 😀

  8. Sonja A. 22 luglio 2012 / 11:18

    Questo è uno dei motivi per cui pratico poca vita da spiaggia 😉

    • mizaar 24 luglio 2012 / 18:16

      però una bella spiaggettina isolata con tutti i comfort possibili, compreso il ” tocco di pino “? 😉

  9. Diemme 22 luglio 2012 / 12:12

    Sono sempre troppi i genitori che pretendono che i figli si crescano da soli. Non si può essere genitori e pretendere che i figli non rompano: i figli rompono, hanno bisogno di attenzioni, e se non si disposti a dargliene tanto vale lasciarli nella ruota degli esposti affinché trovino qualcuno con più disponibilità di loro.

    • mizaar 24 luglio 2012 / 18:12

      non posso che concordare, cara diemme! non sono una mamma invadente, ma una mamma presente sì! 😀

  10. micmonta 24 luglio 2012 / 09:06

    Io quest’anno il mare ancora non l’ho visto… 😦

    • mizaar 24 luglio 2012 / 18:10

      io lo vedo anche in inverno! 😛

  11. duhangst 24 luglio 2012 / 10:23

    Ma aveva quell’espressione quando chiedeva di giocare alla mamma? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...