E non ci indurre in tentazione

L’estate è la stagione dello sbraco: a torto o a ragione, lo è. Fatto incovertibile all’atto pratico, specie se si ha a che fare con gente che sta al mare, che deve recarsi al mare oppure con la scusa che stagiona in un paese di mare, si comporta di conseguenza. Forse deve aver pensato questo, il novello sindaco di Trani, per aver ” promulgato ” una ordinanza di tipo suntuario – che abbia in testa un qualche refuso storico e pensa di stare nel Dugento? 😀 Insomma in sostanza ha vietato l’ingresso alla casa comunale a coloro che non sono vestiti con decenza. E poichè il comune senso della decenza è un fatto a dir poco aleatorio – sempre perchè, come già detto, si vive in un paese dove lo sbraco è uno stato mentale – ha posto all’ingresso un vigilante che, novello arbitro suntuario, decreta se sei decente o no per passare ad un qualsiasi sportello o ufficio del citato Comune. L’amica che stamani era andata a ritirare un documento vestiva con una gonna al ginocchio e una ” blusa ” che lasciava intravedere il balcone fiorito. Il vigilante, come un uomo Del Monte, ha detto no. Che la vista/non vista, delle tette dell’amica poteva indurre in tentazione i morigerati impiegati del Comune? Intanto possiamo entrare nella rosa delle ordinanze comunali estive più strampalate. Si deve pur partire da qualcosa, no? 😀

Annunci

33 thoughts on “E non ci indurre in tentazione

  1. in fondo al cuore 4 luglio 2012 / 20:32

    hahahahaha…..che bisogna mettersi il Frac per venire in comune??????…..per me sono le conseguenze del caldo!!!! 🙂

    • mizaar 4 luglio 2012 / 20:34

      silvia, temo proprio che sia così! 😦 non dico che uno debba andare in comune in costume da bagno, ma così mi sembra una di quelle esagerazioni!

      • in fondo al cuore 4 luglio 2012 / 20:35

        infatti….è assurdo….

      • mizaar 4 luglio 2012 / 20:43

        a volte penso che se il buongiorno si vede dal mattino, immagina allora di che tenore saranno le prossime ordinanze! questo sindaco è stato eletto a maggio e dovranno passare ancora cinque anni, glib! 😦

  2. cordialdo 4 luglio 2012 / 22:27

    Il più indecente resta comunque il sindaco, forse lontano parente di Benito ed il suo abuso d’ufficio del quale legalmente potrebbe essere chiamato insieme al guardiano censore guardone segaiolo!

    • mizaar 5 luglio 2012 / 21:19

      accipicchia ci sei andato giù duro, osvaldo! 😀 mò me la segno ‘sta frase e quando avrò il ” piacere ” di farmi squadrare dal tipo gli dirò che l’amico mio l’ha definito guardone segaiolo! 😀

  3. Lilla ... 4 luglio 2012 / 23:39

    “ma che davero, davero???” (detto alla romana!!) … partendo dal presupposto che (secondo me) il comune (come gli uffici e tutti i locali pubblici) non è la spiaggia e che, di conseguenza, è quantomeno ‘buona creanza’ andarci vestiti e non in costume da bagno e pareo … credo che doversi abbigliare come per entrare in chiesa, sia un pelino esagerato … ma giusto un pelo!! 😉
    PS: ma il cerbero sull’uscio, controlla pure se, prima di entrare, gli uomini si tolgono il cappello e le donne si mettono il velo??? 😉

    • mizaar 5 luglio 2012 / 21:16

      non so, non ho ancora constatato con ordinanza alla mano! 😀

  4. Rocco R. 5 luglio 2012 / 00:44

    Mi offro come vigilantes dell’altrui spogliatezza. Ho ottime referenze. Occhio attento e raffinato. Gusto sopraffino.

    • mizaar 5 luglio 2012 / 21:15

      mò glielo dico al sindaco, vediamo che si può fare! 😀

      • Rocco R. 7 luglio 2012 / 01:38

        Io stimo quest’uomo.

      • mizaar 7 luglio 2012 / 17:56

        ragazzi è un comune, non un night club! 😛

  5. Sergio Baldin 5 luglio 2012 / 08:27

    Partendo dal presupposto che un minimo di decoro non dovrebbe necessitare di provvedimenti che lo stabiliscano, credo che provvedimenti come questi abbiano lo scopo di un volersi imporre all’attenzione, perchè immagino che i media locali abbiano dato risalto ad un’iniziative come questa.
    Ma è un’attenzione che serve anche a mascherare i problemi reali, quelli che si sarà trovato da fresco eletto, problemi non solo di Trani, forse largamente sottovalutati nella recente campagna elettorale.
    Abiti scollacciati, short, per non guardare cosa c’è ai piedi, se ne vedono tranquillamente nelle chiese, nessuno si scandalizza, non vedo perchè si dovrebbe farlo in un normale municipio.
    Poi, per avere una persona da adibire a questo, forse chi sta valutando la spending riview troverebbe pane per i propri denti, perchè in tanti altri municipi ci son così pochi dipendenti, che talvolta non hanno nemmeno il tempo di guardare in faccia il cittadino, immaginarsi vedere se è vestito inappuntatamente!
    Ciao carissima Virginia, mi raccomando, gonna alla caviglia se vai a chiedere per l’IMU!
    Un abbraccione e felice giornata!

    • mizaar 5 luglio 2012 / 21:13

      forse che il neo sindaco si sia scocciato di vedere anche nei luoghi di culto gente scollacciata e pretende di riformare la chiesa, partendo dal comune? è un mistero! comunque anche in tanti altri comuni d’italia – al nord, perlopiù – non scherzano per niente a cretinate! 😀
      ciao e buona serata, caro!

      • Sergio Baldin 6 luglio 2012 / 08:35

        specie in questo periodo, sopratutto da parte di comuni “balneari”
        Un bacione amica mia!

      • mizaar 6 luglio 2012 / 20:32

        bacio ricambiato, caro sergio! 😀

  6. Signor Ponza 5 luglio 2012 / 08:56

    Visto come certe persone entrano ormai in Chiesa, praticamente nude, non oso immaginare come entrino in Comune 🙂

    • mizaar 5 luglio 2012 / 21:09

      quello che dicevo a botte piccola poco fa! non c’è più morigeratezza, signor mio! 😀

  7. bottepiccola 5 luglio 2012 / 09:10

    Cioè,ma la gente sta male di brutto eh!?A me già stava sulle balle la cosa che in Chiesa bisogna stare super coperti pure di 15 agosto,figurati per recarmi all’ufficio comunale!
    Unica nota positiva?!Son contenta per l’uomo Del Monte,che in tempo di crisi è riuscito ad aspirare a sto posto di lavoro stagionale (spero stagionale..o la solfa durerà anche in inverno se si è troppo coperti?! O_o )..gran bella botta di culo!

    • mizaar 5 luglio 2012 / 21:08

      la gente sta male per il caldo, sicuramente. e sta peggio se per andare a ritirare un pezzo di carta in comune deve vestirsi come se andasse a messa – e nemmeno, se consideri come in realtà si combinano quelle che a messa ci vanno per espiare i peccati suntuari! 😉

    • mizaar 5 luglio 2012 / 21:06

      spero per te che non venga in mente qualcosa di simile a quelli del tribunale. se dovessi patrocinare una causa qui, ti toccherà indossare il burqua! 😀

  8. kalissa2010 5 luglio 2012 / 14:24

    Complimenti per il “balcone fiorito” della tua amica, che, visto il costo dell’acqua, dei fiori, del fertilizzante,è già un miracolo tenerlo come si deve!
    E’ vero che il senso della decenza s’è smarrito in qualche cassetto della nonna e che anche in città, è un tripudio di mamme che si abbassano sul passeggino del pupo, mostrando molto meno del filo interdentale, mentre, se sono i padri a chinarsi, mostrano repellenti glutei pelosi. Per non parlare delle ragazzine (anche cinquantenni) con minigonne “finestre sul mondo” toppini francobollo e via ciabattando o barcollando su tacco 12 (e più) anche agli esami o alle interrogazioni. Per non parlare di maschietti smutandati che, lo so, c’hai la mutanda griffata, ma l’ho capito, ora puoi coprirla che altrimenti devi pagare la tassa per le insegne come per i negozi!
    Poi vedi spose mezze nude all’altare e turisti cacciati dal tempio, perché in bermuda e canottiera con 40°C all’ombra…Il “Grano salis” è stato abolito, forse per via della cellulite o dell’ipertensione! Il vostro sindaco voleva forse evitare distrazioni sue o del personale? Perché non penso che i turisti “desnudi” sentano l’esigenza di andare in Comune …ma forse, qualche cittadino si? Non so. Al cerbero alla porta dovrebbero dare in dotazione uno di quei cartelli con pittogrammi che stanno fuori dalle Basiliche con, sbarrati, tutti gli outfit proibiti, in alternativa, suggerirei un bel rotolone di carta assorbente, tipo quello che utilizzano i meccanici, per IMBOZZOLARE l’indecoroso di turno…mi auguro, sia esso donna o uomo! Per i piedi propongo i copri scarpe che ti rifilano ai controlli dell’aeroporto quando ti intimano di togliere gli stivali.
    Il caldo da alla testa…passerà.
    Baci.
    Kali

    • mizaar 5 luglio 2012 / 20:59

      in effetti d’estate il brutto e indecente impera! quest’anno poi con gli shorts che dovrebbero rimanere appannaggio delle fanciulle in fiore e invece attirano più che mai le nonne abelarde, c’è proprio da ” scialarsi “! 😦
      non so quale è stato il ragionamento che ha mosso l’ordinanza. forse la poca fiducia nell’altrui educazione?
      al mare stamattina quando ho chiesto ad m. la mia carissima amica, dov’era suo marito, mi ha detto: è andato a casa a mettere il frac chè deve andare in comune! 😀
      è il tanto caldo, è vero! altrettanti baci!!

  9. duhangst 5 luglio 2012 / 15:13

    Per me serve a non far lavorare troppo il ridotto personale del comune in estate 😉
    Meglio prenderla a ridere va…

    • mizaar 5 luglio 2012 / 20:53

      dici che si tratta di una strategia? 😀

  10. popof1955 5 luglio 2012 / 23:14

    Io ne ho conosciuto uno che si vantava di aver accompagnato dieci indiani alla frontiera, quando gli ho gridato BRAVO, GENERALE CUSTER! la gente ha riso, ma poi quello è stato eletto senatore. Mi sa che i politici rappresentano i propri sudditi meglio di quanto crediamo. Loro sono questi e noi viviamo così. Fortuna che siamo mortali (e sai chi l’a detto). 🙂

  11. johnnystecchino 7 luglio 2012 / 00:11

    La soluzione è il lino! Ne indossassi dieci camicie e non avrei caldo!

    • mizaar 7 luglio 2012 / 17:54

      con l’avvicendarsi di questi ” africani ” anche la pelle è un surplus! 😦 potessi togliermela e andare a spasso come l’abacuc di donatello starei mooolto più fresca!!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...