Tropicana

Il caldo mi tiene lontana dall’attrezzo multimediale – detto volgarmente picì… salute! 😀 – e stagiono sul balcone di casa sotto il quale svolazzano, nelle ore del mattino e dell’imbrunire i rondoni. Ora, per chi avesse pratica di rondini, rondinelle e rondoni il loro verso è un caratteristico garrire di Pascoliana memoria. Poco fa ho sentito una specie di strillo – una via di mezzo tra il verso di una unghiata sulla lavagna di lavagna e l’urlo di uno che ha messo il dito tra il battente e la porta! 😀  Ho alluzzato occhi e orecchi:  due pappagalli verdi, concorrenti dei rondoni, hanno riempito l’aria di una scia di colore acceso, un che di esotico nel cielo normale di luglio! Bellissimi! Il figlio ornitologo mi ha informata che una colonia di pappagalli verdi ha trovato ambiente confortevole nella villa comunale di Trani. E’ probabile che abbiano dato via libera, sempre nello stesso luogo, ai pennuti ospiti della voliera, che fino a qualche tempo fa ospitava pennuti tropicali. Il mio cielo per fortuna ospita un po’ di colore. Tra colombi, gazze, corvi e rondoni, tutti a lutto, mi stavo intristendo! 😀 Ho preso informazioni: il pappagallo ciangotta. E il coccodrillo come fa? 😀

 

Annunci

35 thoughts on “Tropicana

  1. in fondo al cuore 1 luglio 2012 / 16:58

    hahahahaha, bhooooo….io non lo sò di certo, belli i pappagalli! Buona domenica! 🙂

    • mizaar 2 luglio 2012 / 20:15

      abbiamo avuto la risposta da sergio, a proposito dei coccodrilli! 😀

  2. Lilla ... 1 luglio 2012 / 18:12

    Non oso immaginare la mia piccola belva alle prese coi pappagalli … Già impazzisce con le rondini e i rondoni … 🙂
    Riguardo al coccodrillo e come fa … Boh … Non c’è nessuno che lo sa!!! 😉

    • mizaar 2 luglio 2012 / 20:14

      questi gatti, che monelli! 😀

  3. paperi si nasce 1 luglio 2012 / 19:04

    Speriamo che questi pappagalli, come tanti animali tropicali più o meno volontariamente inseriti nel nostro ambiente, non creino turbamenti all’ecosistema…

    ma non volevo turbare una visione così piacevole!

    • mizaar 2 luglio 2012 / 20:08

      che vai a pensare!!! e che devono dire quelli di taranto con l’ilva? 😀

      • mizaar 3 luglio 2012 / 21:25

        scusa, parli di sconvolgimenti di ecosistemi solo per la presenza di due pappagalli. ripeto: e quelli di taranto che devono dire sul loro ecosistema che se n’è andato a farsi benedire da mò? 😀

  4. fab 1 luglio 2012 / 19:06

    come fai a stare sul balcone? qui con i nostri 36 gradi all’ombra (in condizioni normali) ci scioglieremmo…oggi abbiamo raggiunto il livello di guardia…la colonnina segna 39..il termometro dell’auto, che è all’ombra ma comunque in posizione più esposta..41..io? tappata dentro casa al buio e con tre ventilatori in azione.. Bello vedere uccelli colorati svolazzare..gli altri nugoli a volte mi fanno pensare al famoso “uccelli” ….terrificante. Il coccodrillo ..come fa???? non c’è nessuno che lo sa, recitava la canzone del trentennio fa 🙂

    • mizaar 2 luglio 2012 / 20:07

      balcone al quinto piano, nord est, con refoli rinforzati da nord o da sud, a seconda dei venti. ci sono delle volte che per stare fuori devo indossare un golfino di lana! provare per credere!! 😀 e il coccodrillo fa come dice sergio!! 😀 😀

  5. Rocco R. 1 luglio 2012 / 20:37

    Io sono circondato da rondini, e iniziano a spaventarmi. Altro che pappagallini!

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:57

      perchè mai ti spaventano le rondini? dovresti essere felice che ci siano. se ci sono loro il livello delle zanzare viene ad abbassarsi, altrimenti preparati ad essere cibo per i vampiri! 😀

      • Rocco R. 2 luglio 2012 / 20:07

        Il problema è proprio che nonostante il numero di rondini ricordi il film di Hitchcock, le zanzare pasteggiano del mio sangue alla grandissima. 😦

      • mizaar 2 luglio 2012 / 20:09

        uhhh, sangue caliente! 😀

  6. cordialdo 1 luglio 2012 / 20:42

    Qui abbiamo le aquile e le poiane che volano, le marmotte che giocano sui prati, le stelle alpine che crescono in luoghi che non indicherò a nessuno nemmeno sotto tortura perchè altrimenti le strappano con tutte le radici e gli stambecchi che ci osservano da sopra le rocce chiedendosi quando li lasceremo in pace di scendere a brucare l’erba del prato sottostante.
    Ciao cara Ros. Buona serata.

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:55

      uff, non si dice così alle persone che muoiono di caldo! 😦 fotografa il tutto perchè non vogliamo reperti morti, ma solo fiori e fauna e animali viventi! buona montagna caro osvaldo e buonissima serata anche a te! 😀

  7. popof1955 1 luglio 2012 / 22:36

    C’è da dire che i pappagallini restano, e si moltiplicano. Speriamo che durino e che qualcuno non li metta in gabbia 🙂

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:52

      vorrei proprio vedere chi riesce a catturarli, volano che una bellezza!!! 😀

  8. bottepiccola 2 luglio 2012 / 09:06

    Il pappagalli ciangotta sarebbe il verso o la razza del pennuto?! -_-“

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:50

      il verso mia cara, il verso! 😀

  9. Sergio Baldin 2 luglio 2012 / 09:59

    Ciao Virginia, non lo sapevo, ma ho trovato che il verso del coccodrillo si chiama “trimbulare”.
    Ma poi perchè hai fatto una simile domanda, partendo dai pappagalli che son ben altra cos, anche nell’idea che ci si fa a guardarli, in comune han solo un pò di colore, ma tutto finisce la.
    Strano però che ci siano pappagalli che si stabiliscono, sembra quasi voler dire che il clima sta diventando così tropicali da favorire il loro insediamento anche dove non ci saranno mai stati.
    Questo fa da pensare, anche se il vedere i pappagalli non è in se un abrutta cosa.
    Compenseranno per le rondini che si vedono in misura molto minore, almeno così a me pare.
    Ma ti chiamo col nome giusto? Leggo che c’è chi ti chiama pure Ross!
    Ciao, comunque tu prefrrisca farti chiamare, un abbraccio e buona settimana a te!

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:50

      trimbulare mi sembra una cosa terribile, poveri cocchi! 😀 se ci pensi i pappagalli li abbiamo in casa sempre e di conseguenza si saranno abituati al nostro clima. tieni conto, però, che noi siamo al sud e con il caldo di ‘sti giorni, gli sembrerà davvero di stare a copacabana! 😀 la storia del mio nome è lunga, te la spiegherò un’altra volta. tu chiamami come vuoi, grazie! 😀 però non ross, ti prego. di ross ce n’era una sola e adesso lei è il nostro angelo. solo ros, va bene.

      • Sergio Baldin 2 luglio 2012 / 21:36

        allora preferisco Virginia, che poi è originale e pure un nome che sa di antico e nobile.
        Di una certa Ross ho sentito pure io, sebbene non la conoscessi direttamente e ti posso capire!
        Ciao e grazie di come sei con me!

      • mizaar 2 luglio 2012 / 21:39

        va bene così sergio! 😀 sono con te come posso esserlo con un caro amico, non dubitare! 😀

  10. duhangst 2 luglio 2012 / 11:20

    Il pappagallo ciangotta… Sembra quasi una minaccia 😉

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:44

      e pensare che secondo il mio ” acuto ” sapere stridevano! 😀

  11. kalissa2010 2 luglio 2012 / 11:40

    Hem…temo per l’incolumità Tua e del tuo balcone! Tutti ‘sti pennuti…piume e…ALTRO!
    ORROREEEEEEEEEEEEEE!
    Spero continuino a colorare il cielo di Trani, si tengano lontani dal tuo balcone e da eventuali fauci di coccodrilli, magari pelosi, con coda, orecchie aguzze e caratteristico verso “miagoloso!” 😉

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:43

      gli uccelli sono banditi dal mio balcone! o ci stanno loro o ci sto io. ci sto io, a grande richiesta!!! 😀 i rondoni veleggiano bassi – sto al quinto piano – e si infrattano nei pertugi del di fronte comune, dove nidificano da sempre! 😀

  12. Cle 2 luglio 2012 / 17:28

    anche io voglio i pappagalli!
    Sul balcone della mia finestra in studio stazionano piccioni e una volta a settimana, di solito il giovedì, tre o quattro corvi che fanno un casino infernale!
    LI ODIO!
    Chredo che hitchock (come si scrive?) avesse avuto esperienze simili alla mia prima di scrivere la sceneggiatura di “Uccelli”.
    Va beh!
    A me mancano i miei amati passerotti che mi svegliavano a casa di mia madre.
    Fortuna che ogni tanto la mattina ne sento qualcuno che staziona nel giardino condominiale… ma ci sonno dei gattoni che ne fanno razzia, quindi sono diventati rari!
    bah!
    Mandami un pappagallo!

    • mizaar 2 luglio 2012 / 19:40

      hai colto nel segno, cara cle, i passerotti sono sempre più rari e i piccioni e corvi fanno davvero schifo! 😀 i piccioni oltre ad essere sovente ammalati, poichè si riproducono accoppiandosi sempre con gli stessi elementi, sono portatori di salmonelle. le loro deiezioni, una volta secche, si volatilizzano e noi respiriamo salmonella aerea! sput, sput che porcheria!!! 😦
      ti manderò i cocoriti! 😀

  13. silver account 3 luglio 2012 / 16:53

    Il pappagallo entra anche nei fumetti, con il disneyano José Carioca , simpatico pappagallo verde brasiliano amico di giovinezza di Paperino. Tra i film si segnala Paulie – Il pappagallo che parlava troppo di John Roberts , del 1998 . Nell’iconografia il pappagallo è simbolo mariano, emblema di innocenza e di purezza. Esso appare nelle scene del Paradiso Terrestre o della Madonna col Bambino perché era opinione diffusa che il suo verso più comune fosse “Ave”, cioè il saluto dell’ arcangelo Gabriele a Maria al momento dell’ Annunciazione .

    • mizaar 3 luglio 2012 / 20:57

      grazie per le informazioni, davvero interessanti!

  14. silykot 3 luglio 2012 / 18:26

    Sotto il cornicione del mio palazzo, a picco sul mio balcone, ci sono nidi di rondini (alcuni dicono che son balestrucci) e non ti dico come mi riducono il suddetto balcone. Certi giorni gli sparerei col fucile a pallini, ma per loro fortuna non ne posseggo uno.
    Malgrado ciò, ieri mattina ne ho levato uno piccolo dalle grinfie della gatta e son riuscita a farlo volare via…. C’ho il cuore tenero!

    • mizaar 3 luglio 2012 / 20:49

      be’, in effetti non augurerei a nessuno di abitare in condominio con dei balestrucci – hanno il petto bianco e sono di taglia piccola? se sì, sono proprio balestrucci! 😀 però, in compenso, non avrai zanzare, penso… forse… chissà! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...