Per partito preso

Se c’è una cosa che mi infastidisce fuori misura – dico così per non usare un termine più pregnante, ma poco elegante – è la difesa d’ufficio. Il fatto: Franchina (?!) Chiaromonte, senatrice e femminista storica, ” figlia di ” Gerardo Charomonte del vecchio partito Comunista, in un articolo di qualche giorno fa sul ” Corriere della Sera “ difende a spada tratta le gesta di madame Cerchio Magico, Rosi Mauro. Perchè, direte voi, con una certa perplessità di fondo? Semplicemente perchè donna.

«Certo, e per di più una donna che combatte e che proprio per questo si vuole eliminare in quel modo. Ma gli avversari politici non si fanno fuori per via giudiziaria. Comunque l’ accanimento nei confronti di Rosi Mauro è sotto gli occhi di tutti: quando si è trattato di Gianfranco Fini le cose non sono andate così. Quando il presidente della Camera è finito in un’ inchiesta giudiziaria il centrosinistra lo ha difeso. E qual è la differenza tra i due? La vice presidente del Senato è una donna, Fini è un maschio, perciò due pesi e due misure come sempre»

Sono dell’idea che in politica non debbano esistere uomini e donne, ma persone consapevoli del ruolo. Che Fini sia stato appoggiato dal partito di provenienza della signora Chiaromonte allora, è stato un atto di convenienza. Fini contrastava con le parole e i fatti Berlusconi, cosa che il PD non è stato in grado di fare in nessun modo. Fini avrebbe dovuto dimettersi, così come dovrebbe fare Rosi Mauro ora. Se avessero consapevolezza del ruolo, se avessero un minimo senso di responsabilità verso l’elettorato che disgraziatamente li ha posizionati in quei ruoli, dovrebbero dichiarare al mondo intero la non idoneità a ricoprire cariche istituzionali. Non sono indagati? Ma se ci sono persone che fanno il tuo nome, a proposito di vicende poco chiare, devi trovare il modo di salvare la tua onorabilità – se ce n’è un residuo – dimettendoti. Così si fa tra le persone serie, uomini e donne, a prescindere. Sono poco garantista e la signora Chiaromonte, invece, lo è? E chi se ne importa! Come diceva la nonna di una mia collega: Non si vergognano la faccia nemmeno un po’!

 

12 risposte a "Per partito preso"

  1. fabio 29 aprile 2012 / 11:40

    non mi sembra che Fini e la Mauro abbiano avuto gli stessi guai giudiziari…..c’è una bella differenza; in ogni caso nessuno dei due si è dimesso.

    • mizaar 29 aprile 2012 / 16:13

      non parlo di guai giudiziari veri e propri – fino a prova contraria non ce ne sono, mi sembra. tuttavia, come dicevo nel post, se vieni messo in evidenza con voci provate, ti dimetti così puoi difenderti da persona perbene.

  2. goldie 29 aprile 2012 / 12:07

    mi trovi pienamente d’accordo… non sopporto la mancanza di oggettività di chi, pur di dimostrare una tesi, tende a dare una lettura come minimo “parziale” dei fatti. Tante volte si parte da premesse vere, che meriterebbero di essere approfondite e difese, per arrivare a conclusioni tirate per i capelli, che ottengono il risultato opposto a quello che si vorrebbe

    • mizaar 29 aprile 2012 / 16:14

      la difesa ad oltranza è controproducente, come hai ben detto!

  3. Sergio Baldin 30 aprile 2012 / 08:23

    Sul principio di uguaglianza di trattamento, cara Virginia, non posso che concordare con te, però sarei un pò più cauto sul resto.
    Non debbono essere le chiacchiere, che possono essere anche architettate (parlo in generale) a determinare la composizione degli organi legislativi eletti dai cittadini.
    Vediamo troppo spesso che tanti colpevoli a priori, poi vengono assolti con formula piena, e parlo anche qui in generale, per non dubitare che si possano combinarene tante, sapendo poi come i colpi bassi e le pugnalate alla schiena siano esercizio assai esercitato in politica.
    C’è poi anche una questione di buon senso, di dignità e qui è l’interessato che può valutare come regolarsi meglio, anche in ragione della figura e di quello che di lui possono pensare gli elettori.
    Chiaro che l’immunità non riguarda questioni personali, che non hanno a che fare con l’esercizio del proprio mandato, per cui non la si dovrebbe sfruttare come scudo per tutto il resto.
    La giusta indignazione che c’è oggi, temo che ci faccia perdere serenità di valutazione, mentre io credo che debba essere ancora la giustizia, seppur con qualche dubbio sulla sua sempre imparzialità, (Lusi mi sembra sia lasciato tranquillo e pure Penati, altri assai meno) a stabilire le colpe effettive.
    Buon lungo ponte……ma da te si vota ancora nelle scuole? da noi sono ormai anni che i seggi sono stati spostati in altre sedi!

    • mizaar 30 aprile 2012 / 19:09

      sergio il tuo punto di vista è ragionevole e rassicurante. ma concedere a tutti il beneficio del dubbio mi sembra una pratica che deve trovare una sua ragione d’essere nel caso di persone davvero di chiara fama. ce ne sono ancora di così? più che chiara fama si tratta spesso di chiara fame – di potere, soprattutto!
      da noi si vota nelle scuole necessariamente. trani ha circa cinquantamila abitanti. convogliare tutti nelle caserme o negli uffici municipali sarebbe assurdo. il mio ponte stavolta è lunghissimo! 😀

      • Sergio Baldin 30 aprile 2012 / 22:12

        Non intendevo darti torto, mi premeva farti capire che, senza accorgercene, potremmo farci aizzare anche su ciò di cui non abbiamo precise cognizioni, magari su informazioni che ci possono venire propinate in maniera distorta, pur con tutto il rispetto per una realtà che oggi sembra abbia poco margine di confutazione e il diffuso stato di depressi, arrabbiati, incazzati è un dato di fatto!

      • mizaar 2 Maggio 2012 / 21:21

        sergio, non preoccuparti, non l’ho inteso come un torto! 🙂

  4. Andrea Dévis 30 aprile 2012 / 18:19

    Partito preso, per l’appunto… “preso”; bisogna capire dove.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...