Gioventù bruciata

Ci sto pensando e ripensando da sabato pomeriggio. Non si può rimanere indifferenti, come se non ti riguardasse, la morte di Piermario Morosini in diretta partita. Ho visto una sola volta il ” balletto ” di quel ragazzo di venticinque anni, incredulo di fronte alla morte che stava per coglierlo – non sta capitando a me, non è possibile –  rialzarsi la prima, la seconda e alla terza volta picchiare giù duro al suolo, il corpo abbandonato da quella gioventù, bruciata in un attimo, perchè? In un attimo così, un ragazzo dell’età del mio. Il cuore fermo, il mio sospeso, per quella morte crudele e oscena che si esibisce in uno stadio e non lascia nulla al caso. Altre volte ho visto ragazzi saltare giù da una moto, schiantarsi con una macchina e pensare: Lo sapeva, sapeva quello che stava facendo, no? quasi a ” giustificare ” una fine comunque crudele e ingiusta. Ma così no, non è possibile. Saranno i medici a stabilire le cause, saranno loro a dire il perchè. Potremo forse comprendere e non dimenticare una giovane vita andata via in un pomeriggio di sabato.

Annunci

16 thoughts on “Gioventù bruciata

  1. in fondo al cuore 16 aprile 2012 / 20:58

    non si poteva guardare…..quando si è abbandonato e hanno iniziato il massaggio cardiaco il gelo mi è entrato nel sangue……non si può vedere morire un ragazzo così….non è giusto!

    • mizaar 16 aprile 2012 / 21:19

      è così silvia, è stato terribile. in seguito non sono più riuscita a guardare la scena, mandata tante volte in onda…

  2. cordialdo 16 aprile 2012 / 21:08

    Intanto i medici escludono sia l’ictus che l’infarto ed avanzano l’ipotesi di una menomazione cardiaca sin dalla nascita.

    • mizaar 16 aprile 2012 / 21:18

      sì, ho sentito anch’io. mi chiedo, però, quando fanno i controlli per l’attività agonistica come vengono fatti, coi piedi? possibile che mai nessuno si sia accorto di una simile cosa?

      • Susanna 17 aprile 2012 / 15:06

        Me lo sono chiesta anche io. Per fare l’iscrizione in palestra – l’iscrizione, dico! -, ti costringono a fare elettrocardiogrammi e simili. E per chi gioca a quei livelli? Io, purtroppo, ho un timore più brutto, che è quello del doping. Chissà se lo faranno, un esame tossicologico, a quel ragazzo che era più grande di me di soli 3 anni. 😦

      • mizaar 17 aprile 2012 / 21:19

        oggi parlavamo di un problema genetico, mah!
        ciao susanna! 😀

  3. Sergio Baldin 16 aprile 2012 / 22:07

    Cara Virginia, ci dicono che in Italia siamo all’avanguardia nella medicina sportiva e nella prevenzione che questa consente, ci possiamo anche credere, perchè calciatori fermati da noi, poi in altre nazioni, parlo di nazioni europee, giocano.
    La verità è che qui la morte è stata vista in diretta tv (ho sentito che la davano su qualche canale a pagamento) e ciò sgomenta ancora di più, anche perchè si tratta di un giovane, che si presume sempre debba essere quasi immune da malori che possono colpire inaspettatamente.
    Dobbiamo renderci conto che la vita è fatta anche di situazioni di questo tipo, è bello vedere tanta sensibilità, anche l’idea di dotare le società di defibrillatori, ma poi siamo sicuri che mettendoci un pò più a riparo da un problema, non ne succedano di altri?
    Questo sempre ammesso che tutto ciò sia possibile, cosa che io non credo, anche da conoscitore della realtà di tante piccole società che faticano a mettere il gasolio nel pulmino.
    Ma poi, tutto quel che accade fuori dallo sport, situazioni che non hanno risalto, quanti altri casi Morosini succedono, questo è solo un caso clamoroso, ma non penso proprio l’unico.
    A me ha commosso come un pò dappertutto, fuori d’Italia intendo, ci siano state manifestazioni di solidarietà e partecipazione, speriamo siano un segno di umanizzazione anche in uno sport che l’umanità spesso dimostra di averla persa.
    Resta sempre un bravo ragazzo, già sfortunato nella vita, comunque felice di fare un’attività che lo ripagava un pò, anche per aver più forza nel rappresentare il sostegno per il poco della sua disastrata famiglia che gli era rimasto.
    Ricordiamolo con affetto, come bel esempio di bravi ragazzi che ci sono ancora in circolazione, perchè nei campi di calcio non ci sono solo dei Balotelli!

    • mizaar 17 aprile 2012 / 21:24

      e per fortuna sergio, non ci sono solo balotelli!

  4. duhangst 16 aprile 2012 / 23:25

    Un giorno maledetto, lo stesso giorno è morta Veronica Gomez 27 anni su un campo di pallavolo… Ricordiamo anche lei…

    • fab 17 aprile 2012 / 09:37

      Morire mentre si “gioca”…è quanto di più “impensabile” possa avvenire..
      Fa male sempre, quando poi le disgrazie colpiscono i già duramente provati, ancor di più.
      Se aggiungiamo il senso di colpa, la vergogna per lo scandalo di vigili imbranati,pescaresi, che parcheggiano davanti agli ingressi, mi vergogno immensamente

      • mizaar 17 aprile 2012 / 21:22

        sai fab, si dice che tutto il mondo sia paese. il cretino di turno puoi trovarlo a pescara come a canicattì, non sei tu a doverti sentire in colpa. rimane sempre il dubbio, però: se non ci fosse stato il cretino, morosini sarebbe vivo? chissà!

    • mizaar 17 aprile 2012 / 21:22

      è vero, anche lei è stata un’altra vittima inconsapevole…

  5. Fabio 17 aprile 2012 / 20:54

    Queste son le tragedie che colpiscono…

    Ucciderne 100 inutili per salvarne uno… forse dovrebbe essere così!

    • mizaar 17 aprile 2012 / 21:18

      fa male vedere un ragazzo morire così…

  6. Maggie May...be 18 aprile 2012 / 23:00

    Ho scritto parecchio su Bovolenta, lui era un po’ più grande, ma lo avevo conosciuto e la sua storia mi ha buttato molto giù. Non voglio sapere perchè è morto, non cambierebbe lo stato delle cose..
    Riposino in pace. Sperando che non ci siano speculazioni.

    • mizaar 19 aprile 2012 / 20:43

      ho letto il tuo post su di lui e so quello che hai provato. auguriamoci davvero che non si speculi su questi ragazzi, figli nostri!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...