Credi ancora che l’integrazione non sia possibile?

Oggi è la giornata mondiale sulla Sindrome di Down. Oggi c’è un mondo possibile anche nelle pubblicità delle aziende che hanno aderito al progetto Coordown; oggi il filmato ci mostra persone felici. Io credo ad una integrazione possibile, credo nella felicità delle persone con sindrome di Down, e tu? 

31 risposte a "Credi ancora che l’integrazione non sia possibile?"

  1. in fondo al cuore 21 marzo 2012 / 07:42

    secondo me non ci sarebbe nemmeno da fare la domanda…..MA CERTO CHE CI CREDO, sono persone splendide di una sensibilità unica! Buona giornata un abbraccio!

    • mizaar 21 marzo 2012 / 20:25

      abbiamo opinioni che collimano! 😀

  2. Sergio Baldin 21 marzo 2012 / 08:12

    Credo che sia senz’altro possibile, mentre credo meno che tutti faranno in modo che ciò avvenga.
    Un abbraccio carissima Virginia, il tuo impegno, anche nella scuola, ti fa onore!

    • mizaar 21 marzo 2012 / 20:26

      grazie sergio, cerco di fare quello in cui credo! 🙂

  3. cordialdo 21 marzo 2012 / 08:42

    Ciao, carissima amica. Anch’io credo che l’integrazione non solo tra i popoli ma tra i cittadini, tra gli uomini, sia possibile se ci spogliamo dalle nostre incrostazioni derivanti dall’indifferenza.
    Essendo iscritto, ho scaricato da You Tube il video e lo manderò direttamente a tutti i miei amici e contatti.
    Un abbraccio. Osv

    • mizaar 21 marzo 2012 / 20:21

      come dice chit nel suo commento, bisognerebbe fare di un giorno tutti i giorni dell’anno. trovo che i down, rispetto ad altre persone disabili, abbiano un ” impatto ” diverso sui normodotati, soprattutto da piccoli suscitano molta tenerezza. è probabile che questo si possa considerare una ” fortuna ” per loro, ma non è per niente facile nella vita di ogni giorno. l’altra mattina la sorella del mio alunno, quando le ho riferito un episodio di ” ordinaria ” insofferenza in classe nei confronti di d. mi ha detto: ci siamo abituati! questa è la realtà!

    • mizaar 21 marzo 2012 / 20:12

      non ho avuto il tempo di andare da antonella, ed ero sicura che sarebbe tornata a scrivere qualcosa per questo giorno. vado a leggere! 😀

      • mizaar 21 marzo 2012 / 20:38

        non riesco a commentare da lei, sob! 😦

      • unpodimondo 21 marzo 2012 / 23:18

        Anch’io non riesco a scrivere sul blog di Antonella… E’ un problema della OpenId di wordpress… Insomma fra blogspot e wordpress non si parlano… Ci ho sbattutto la testa per un po’ di tempo ma poi alla fine mi son dovuto arrendere… La OpenId non funziona!

      • mizaar 22 marzo 2012 / 19:14

        uguale anch’io! 😦
        pensavo: tra ” umani ” si può, attraverso il dialogo, arrivare ad una soluzione che soddisfi le parti – forse – ma tra ” macchine ” ? a suon di codici binari? 😀

  4. Diemme 21 marzo 2012 / 16:07

    Certo che ci credo! Quando ho visto a “Italia’s got talent” la squadra di persone down, mi sono commossa: davvero bravi, simpatici, il loro numero è stato una delizia.

    Non ho conosciuto molti down, né genitori di down, ma so solo che una volta ne è venuta una a scuola di mia figlia – al campo estivo per l’esattezza – e tutti la evitavano, tranne lei, che ci si dedicava con grande gioia.

    E allora ho pensato che queste pure sono soddisfazioni. La guardavo con un sorriso che mi allargava il cuore e pensavo che mia figlia, col suo modo di fare sempre altruista, disinteressato, dedito agli altri, pronta ad andare contro corrente, a vedere quello che gli altri non vedono, forse non sarà mai né ricca né famosa, ma non sarà mai una venduta, non verrà mai meno ai suoi principi di umanità, di rispetto per il prossimo e di accoglienza..

    E mi sono sentita una mamma fortunata.

    • mizaar 21 marzo 2012 / 20:10

      sei una mamma capace per aver educato una figlia così solidale e altruista. e ti assicuro, non è da tutti! 😀

  5. Scrutatrice Di Universi 21 marzo 2012 / 17:16

    E ci credo anche io! Fermamente. Alcune loro qualità non farebbero un soldo di danno se esportate anche a noi “normali”

    • mizaar 21 marzo 2012 / 20:08

      però sono ” capatosti “!! 😀 almeno il mio alunno d. lo è!

  6. arielisolabella 21 marzo 2012 / 21:22

    penso sia possibile. perche’hanno qualcosa che i “normali”non hanno solo chi e’cieco e sordo non se ne rende conto.

    • mizaar 22 marzo 2012 / 19:14

      è vero, sono persone speciali!! 😀

  7. popof1955 21 marzo 2012 / 21:31

    Io mi chiedo se non siamo noi ad avere un cromosoma di troppo.
    Noi normodotati che stiamo a misurare tutto, che non riusciamo ad essere felici perché continuiamo a chiederci cosa sia la felicità. Che non ci accorgiamo di essere vivi e non gioiamo della presenza dell’altro.
    E se poi alla fine scopriamo che Dio è Down? Che ha sbagliato nel collocare i cromosomi nella specie umana? O che Adamo è entrato involontariamente in possesso del cromosoma che Dio voleva tenere fuori dalla sua portata per essere degno del Paradiso?

    • mizaar 22 marzo 2012 / 19:16

      bellissima ipotesi paolo, degna di essere raccontata ad un gruppo classe, prossimamente! 😀

      • popof1955 22 marzo 2012 / 21:57

        Ipotesi? Ma forse non era Francesco quello che parlava agli uccellini e inteneriva i lupi? E non era Gesù quello che si avventurava a camminare sull’acqua, o a riconoscere una retribuzione equa anche a chi arrivava tardi per la vendemmia? E se Dio preferiva Abele a Caino non ci sarà stato un motivo? 😉

      • mizaar 23 marzo 2012 / 18:08

        ah, ma quello di caino e abele è un tuo chiodo fisso! 😀

  8. unpodimondo 21 marzo 2012 / 23:14

    Fino allo scorso anno non conoscevo di persona dei ragazzi down. Poi ho cambiato squadra di atletica e ho incontrato Cris: amico, compagno di allenamento e di corse, nonchè padre di una bellissima bimba down. Tramite Cris ho conosciuto Antonella e l’Associazione Trisomia 21… (quella da dove provenivano i ragazzi di teatrallegria di “Italia’s got talent”), il loro lavoro al Mandela Forum di Firenze e tutte le attività dell’associazione…
    Conoscendo le loro attività si scopre che l’integrazione non solo è possibile ma è già una realtà… Purtroppo questo richiede grandi risorse umane ed economiche e in questo periodo di crisi i tagli pubblici vanno proprio a gravare su queste iniziative per l’integrazione.

    • Diemme 21 marzo 2012 / 23:26

      Maledetti i tagli e chi li fa. Rinuncino a parte del loro bottino, e facciano campare anche gli altri!

      Il grado di civiltà di un paese si misura da come tratta i suoi figli più deboli.

  9. unpodimondo 21 marzo 2012 / 23:33

    Se siete on line su Canale 5 a Matrix ci sono in diretta i ragazzi di Italia’s got talent e trisomia 21!!!!

    • mizaar 22 marzo 2012 / 19:31

      😦 purtroppo non ero in linea, ma guarderò la puntata in streaming!

  10. Emilia 22 marzo 2012 / 15:04

    CI CREDO…CI CREDIAMO IN MOLTI!
    😀

  11. Sonja A. 25 marzo 2012 / 18:30

    Chi non ci crede, non ha capito un belino :/

    • mizaar 26 marzo 2012 / 20:27

      è così, sonia. chi non crede nell’integrazione non ha capito proprio quell’affare lì! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...