San Valentino ( la rondine sotto il cuscino )

La prima volta che mi trovai al cospetto di un Valentino’s day fu nei lontani anni della mia adolescenza, complice il mitico ” Linus ” di ODB – Oreste Del Buono, l’illuminato direttore del mensile a fumetti. Nelle strips dei Peanuts, più che un giorno di gaudio diventava un tripudio di cuori infranti e delusioni: Charlie Brown che tentava l’invio di Valentine alla ragazzina dai capelli rossi senza che la destinataria ne avesse consapevolezza – il classico amore unilaterale, perdente sul nascere- Lucy, la matriarca, alle prese con un riottoso Schroeder, Sally cotta allo spiedo per Linus, a sua volta ” avvolto ” in una love story con la coperta, Patty Piperita che avrebbe potuto essere felicemente ricambiata da un Charlie Brown infelice per un amore non amore. Fu lì che cominciai a subodorare che non fossero tutte rose e viole. L’unico a salvarsi era Joe Cool – Snoopy in versione Joe Falchetto – che ” tirava tardi al circolo studentesco lumando le pupe e fumando le pipe “. Che fosse il suo l’unico sano e saggio messaggio da tenere a mente per gli anni a venire? Non vi dico come è andata a finire, non è rilevante per l’odierna cronaca. Però stamattina ho aiutato D. a confezionare una ” Valentina ” per la sua bella. E’ stato felicissimo. Quando gli ho chiesto dettagli sulla consegna del biglietto mi ha risposto che avrebbe provveduto a darglielo nel pomeriggio. E poi? E poi, se le fosse piaciuto l’avrebbe portata in pizzeria a festeggiare il giorno di San Valentino. 12 anni e non li dimostra!😀

P.S. Il titolo, direte voi, che razza di titolo è? Se la rondine è sotto il tetto per San Benedetto, per San Valentino non può che sostare ancora al calduccio sotto il cuscino. Con ‘sto tempo da lupi, poi!😀  P.P.S. Buon San Valentino a tutti!

12 thoughts on “San Valentino ( la rondine sotto il cuscino )

  1. Lilla ... 14 febbraio 2012 / 19:41

    wow!!! fortunata ‘sta “bella”!! spero che abbiano festeggiato in pizzeria!!🙂

    • mizaar 14 febbraio 2012 / 19:46

      d. è proprio ” patatoso “! sai qual è stata la cosa bella? per non essere da meno anche g. l’altra alunna s’è data fidanzata! che personaggi, avrei voluto farteli vedere!!😀

    • mizaar 14 febbraio 2012 / 19:54

      ti riferisci a d.? è vero, è un ragazzo dolcissimo!

  2. Sergio Baldin 15 febbraio 2012 / 08:08

    sembra quasi che questa festa sia sentita sopratutto da coloro che la vogliono prendere a pretesto per far “emergere” il proprio sentimento, molto meno da chi potrebbe constatarne la tenuta nel tempo.
    Personalmente, come scritto da altre parti, non mi sono mai conformato a questa ricorrenza indotta, se si vuol bene davvero, ogni giorno è buono per mostrarlo con rinnovata originalità!
    Ma è bello e ti faranno tenerezza i tuoi ragazzi in queste loro imprese!
    Un abbraccio cara Virginia, felice giornata anche per oggi, ciao!

    • mizaar 15 febbraio 2012 / 19:07

      è bello, questo san valentino, solo per quello che fanno i ragazzi. perchè sono pieni di aspettative, di futuro. una festa che non ha nulla a che fare con le nostre tradizioni, ma che affascina i più piccoli proprio per quel senso di ” fiabesco ” che si porta dietro.
      buona serata sergio!

  3. Emilia 15 febbraio 2012 / 10:30

    Si….la ricordo anche io negli anni dell’adolescenza, ero “fidanzata” con un dolcissimo ragazzo che non festeggiava solo S.Valentino…ma tutti i compli-mese del nostro incontro :-S …non è durata abbastanza per vedere se resisteva più la costanza…o il portafogli🙂

    • mizaar 15 febbraio 2012 / 18:50

      però, era da coltivare il fanciullo!!!😀
      non ci si fa scappare un pol… ehm, un così bravo ragazzo!

  4. duhangst 15 febbraio 2012 / 11:03

    E’ avantissimo d. io ha 12 anni credo che non fossi neanche a conoscenza di S. Valentino🙂

    • mizaar 15 febbraio 2012 / 18:48

      ti ho detto che a me c’è voluto un giornalino, e neppure quello mi ha risvegliato il più lontano sentore che potesse esserci un ” mondo d’amore ” da qualche parte!😀

  5. amv11 15 febbraio 2012 / 16:12

    Quest’anno per me S. Valentino ha significato 865 km in auto per arrivare da R. E che auto, caricata con tutto ciò che possedevo a Liegi fino al sedile passeggero accanto a me, che ospitava una torre più alta del sottoscritto che guidava.

    • mizaar 15 febbraio 2012 / 18:47

      alessandro, vuoi dirmi che sei arrivato da liegi scarrozzato da una torre autista?! oddio, l’uomo dei miracoli!!! bentornato a casa, ad ogni modo!😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...