Che pazienza che ce vo’

Non sono un’estremista dell’universo rosa. Se capita parlo male anche di me stessa o di altre donne, non si può mica essere perfette – anche se noi ragazze pragmatiche abbiamo infinite capacità spendibili in tutti i settori e solo questo ci posiziona nell’empireo della perfettibilità! 😛 Noi donne ” siam più della metà ” – come diceva una canzoncina femminista datata come me – e, dunque, proprio per un fatto di proporzioni numeriche, facciamo più cose, vediamo più gente, scriviamo più blog – sicuro sicuro! 😀 Questo fatto, evidentemente, sta sconvolgendo quei meno della metà che completano il quadro dei viventi bipedi, che hanno preso ad agguerrirsi contro i blog della concorrenza rosa. Critiche di fatto ce n’è. Siamo meno intelligenti? geneticamente modificate? portatrici di mestruo? Vai a saperlo. Fatto sta che ieri mi sono imbattuta in un post segnalato dall’amica Diemme in un suo commento. Lo scrivente maschio del post segnalato, per argomentare una presunta incapacità e/o impossibilità femminile all’insegnamento, ha scomodato nientepopodimeno che le sacre Scritture. Adesso, ditemi voi, possibile che nel 2011 uno debba andare a scavare nella notte dei tempi per giustificare il fatto che – ipotizzo – lui è un precario della scuola signorino che si vede scavalcare ogni anno, nelle graduatorie, da colleghe prolemunite e si vendica lanciando strali biblici contro le suddette colleghe dall’alto dei cieli di un blog? Possibile? Noi donne, non saremo capaci di maestrare un qualsiasi insegnamento, ma la lingua quella la facciamo roteare e, si sa, ne uccide più l’ironia che la spada! ( e di sana (auto)ironia nei nostri blog ce n’è quanta se ne vuole, al Dio biblico piacendo) 😀                                                                                                                                          

Bisognava pure che donasse loro qualcosa, il buon Dio!

Annunci

29 thoughts on “Che pazienza che ce vo’

  1. in fondo al cuore 11 novembre 2011 / 22:02

    hahahahahaha…..però cattivella questa!……perfortuna non tutti gli uomini sono come quello descritto……anche se qualcuno è anche peggio, hahahahaha…….comunque a parte gli scherzi se si parla di invidia penso che ad eguagliare noi donne sarà dura……. Le divisioni uomini e donne al giorno d’oggi mi sembrano assurde……e chi le fa dimostra una mente ristretta, che ci vuoi fare….ci vuole pazienza….di soggetti “particolari” se ne incontrano spesso. Ti auguro una buona serata, un abbraccio!

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:40

      grazie silvia per il commento, ricambio il tuo abbraccio e auguro anche a te una buona serata! 😀

  2. Fabio Cuzzola 11 novembre 2011 / 22:22

    però in questi blog in che brutte persone ci si può imbattere….meglio fare attenzione!!! Povero San Paolo…..

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:42

      be’ fabio, san saulo non è che fosse, poi, tanto ” dolce di sale ” ! 😀

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:42

      io, ste’, le ho dovute trovare più sotto… 🙂

  3. fab 12 novembre 2011 / 09:17

    la vignetta che hai inserito nel post è estremamente rappresentativa dei 3/4 dell’universo maschile …quindi, superfluo aggiungere altro!

  4. fab 12 novembre 2011 / 09:19

    ma chi è sto tizio?

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:39

      capito chi è ‘sto tizio? 😀

  5. Sonja A. 12 novembre 2011 / 11:11

    Ahahahahahah, mi stampo la vignetta e la metto nella bacheca della ditta, ahahahahahahah!!!!

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:43

      non posso fare la stessa cosa, sonja! dovesse capire sotto gli occhi del preside!!! 😀

  6. Giuseppe Piredda 12 novembre 2011 / 15:34

    Pace del Signore a tutti voi, femministe e non. Voglio con questo commento tranquillizzare tutte quelle donne mamme e non che insegnano ai più piccini nelle varie scuole, perché il passo biblico riguardante che la donna non deve insegnare è relativo solo all’insegnamento della Parola di Dio, di cose dottrinali.
    Come le case farmaceutiche che appongono le istruzioni di come vanno usate le medicine e la quantità che bisogna prendere, così il Creatore dell’uomo e della donna ha fatto sapere quale deve essere la posizione della donna e quale quella dell’uomo.
    Certo che chi nella sua vita elimina il Creatore, allora non valgono neppure le regole del Creatore, pertanto si è liberi di pensare come si vuole; tralasciando i dettami della casa farmaceutica, si possono prendere le medicine come si vuole e in quanità che si vuole, poi agli effetti secondari ci si pensa poi.
    Trovo quella immagine non solo volgare, ma soprattutto blasfema, e ciò è chiaramente una dimostrazione del fatto che si vive senza regole, senza valori, ma l’unica cosa che muove il presente blasfema è il proprio ventre, alto e basso, niente altro.
    Perdonate il mio intervento, ma non ho potuto farne a meno, perché certi ragionamenti che non hanno nessun senso e che sono volti solo a deridere la Parola di Dio che da 3.600 anni guida gli uomini, mi pare una cosa eccessiva per qualsiasi persona, anche per coloro che in essa non credono, pure per rispetto devono averle i dovuti riguardi.
    Vi saluto con la pace di Colui che ha fatto sia me che voi, sia l’umo che la donna.

    • mizaar 12 novembre 2011 / 20:50

      mi spiace giuseppe, per aver urtato la tua sensibilità e la tua fede nel signore. il post era volutamente ironico, non per mancanza di valori di colei che scrive, ma perchè a volte bisogna pur ” alleggerire ” il proprio animo e quello degli altri. è vero, ci sono altri mezzi per raggiungere lo stesso risultato, con la preghiera potresti suggerirmi tu, ma l’impostazione di questo blog non è virata al cattolicesimo e, per quanto rispetto possa nutrire per coloro che credono in maniera indiscriminata, considerandoli dei ” graziati”, preferisco conservare la mia opinione per quanto concerne il misticismo e il credere in qualcosa o in qualcuno al di là di noi. mi spiace che la tua considerazione sulla vignetta sia così severa. in fondo mi pace pensare che dio sia un essere molto più mistico, puro spirito, non paragonabile a nulla. dunque la vignetta è frutto di una interpretazione arbitraria di quello che realmente dio è, pertanto ha senso indignarsi? credo di no. piuttosto mi sembra curioso il tuo paragone tra bugiardini e sacre scritture… la pace del signore a te, giuseppe e grazie per la tua replica.

  7. fab 12 novembre 2011 / 21:05

    Nelle chiese protestanti le donne possono essere “pastori”, nelle Scritture la figura delle diaconesse, con funzioni di istruzione, è menzionata più volte.
    La ristrettezza mentale di molti uomini fa loro dimenticare che siamo della stessa sostanza.

    • poemonapage 12 novembre 2011 / 23:13

      La donna viene messa in secondo piano solo per un motivo: L’UOMO LA TEME… da sempre… dalla notte dei tempi, quando vide che è in grado di dare la vita a un altro essere… chi di noi ha più potere, dunque? Se Dio esistesse, significherebbe che ci ha donato un po’ del suo potere… il potere della creazione…

      • mizaar 14 novembre 2011 / 20:45

        d’accordissimo con entrambe, ragazze!
        benvenuta poemon, grazie per il commento 😀

      • paperi si nasce 14 novembre 2011 / 23:05

        Beh, passo dopo passo, continuando così, potreste arrivare a una interpretazione della bibbia (o di un altro libro… chessò, la guida Monaci o l’elenco telefonico della provincia di Bari) sessista come quella del tizio qua sopra, ma soltanto speculare.
        So di parlare a persone intelligenti quindi la mia è solo una provocazione, però…

  8. Charlie68g 13 novembre 2011 / 15:58

    quando non hanno più argomentazioni la buttano sul religioso, senza ricordare che la religione è la cosa più stupida e sessista che ci sia.

    ps non voglio sembrare estremista, ma sono convinto che senza religione ci saremmo evitati moltissime guerre e le altre siano dettate solo dallo stupido soldo.

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:46

      non estremista charile, solamente ragionante! 🙂

  9. arielisolabella 13 novembre 2011 / 20:08

    ognuno e’libero di credere a chi e cio’che vuole ..nel rispetto di tutti…e di tutte!!……..cosa mi tocca leggere…………..

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:46

      così dovrebbe essere, ariel…

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:51

      no no, papero, io tiene a che pensare, ma la cosa è nata ascoltando quello smandrappato di piroso, l’altro giorno in tivù, che solidarizzava con i blog tenuti da donne – adesso non so dirti quali – messi alla berlina, con critiche da parte dei giornalisti maschietti – immagino si riferisse a quelli che hanno maggiore visibilità e lettori nel web. poi diemme ha segnalato il post citato e m’è venuta fuori una insalata mista – in fondo sono anche una casalinga, oltre che una prof! 😀

      • paperi si nasce 14 novembre 2011 / 23:00

        Dai, la rete è piena di ‘sti pover’uomini… Sono gli inconvenienti della democrazia…
        Ignorarli è la cura migliore.

  10. unpodimondo 14 novembre 2011 / 08:49

    Ho dato un’occhiata a quel blog là, leggendo anche altri articoli, poi ho messo i nomi della persone che vi appaiono su Google… guardate voi da soli cosa viene fuori….

    Non mi permetto di giudicare nessuno però auguro a mia figlia di non avere mai un insegnante di quel tipo….

    E tu Mizaar cambia letture per favore…

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:38

      marco, poichè mi hai messo una pulce nell’orecchio – sarebbe meglio dire nell’occhio, visto che devo leggere, ma mi immaginavo impazzita con una pulce che faceva balzelloni nella mia pupilla! 😀 – va be’, divagazione a parte, sono andata a guardare e ho fatto il tuo stesso percorso. devo concludere, con decisione, di essere felice del mio stato ” mistico ” che non ammette interferenze integraliste. faccio il tuo stesso augurio alla figlia, non si mai che le capiti a tiro un personaggio come butindaro! la lettura non è frutto del mio sacco, ma solo una segnalazione – gentile – di diemme. già faccio fatica così a tirare avanti la carretta, figurati se mi metto a spulciare siti farneticanti! 🙂 e poi, facci caso, non hanno permesso il pingback e neppure i commenti. amiamoci fratelli… 😀

  11. duhangst 14 novembre 2011 / 09:29

    La vignetta è stupenda! hi hi hi
    Pensa io sono convinto che per cambiare il mondo dovrebbe essere governato dalle donne, l’uomo quello che è meno della metà ha sbagliato tutto.. E sicuramente non lo ha reso migliore questo mondo.

    • mizaar 14 novembre 2011 / 20:53

      va bene, du’, qualche ragazzo come te possiamo anche lasciarlo! 😀

  12. goldie 17 novembre 2011 / 14:00

    A volte mi sconvolge leggere certe cose. Confesso che all’inizio ho creduto che il post che citi fosse ironico, ma quando qualche riga dopo ho realizzato che il signore in questione è convinto di quel che dice mi è venuta una discreta pelle d’oca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...