L’indignazione è un venticello…

Con l’augurio che si trasformi in una tempesta duratura – neppure in un ciclone chè quello passa e se ne va! Sicchè mi auguro, auguro a tutti noi, che l’indignazione, la rabbia, la voglia di vedere e di sentire qualcosa che abbia un senso positivo, che faccia stare meglio tutti, che porti futuro a chiunque, sia una tempesta perfetta, di quelle che spazzano via ogni cosa! Sono indignata e arrabbiata, come tanti oggi che scenderanno in piazza in tutto il mondo. Sono indignata e arrabbiata per un mondo economico che non riconosce i miei sforzi perchè non sono Marchionne. Sono indignata e arrabbiata perchè ho due figli pronti per essere macellati da un sistema economico trita intelligenze. Sono indignata e arrabbiata per 316 ladri seduti sugli scranni che gli abbiamo servito su un piatto d’argento. Sono indignata e arrabbiata per tutto quello che fa torto all’intelligenza di ogni persona in Italia: le evidenti connivenze, le lampanti ingiustizie, le macroscopiche ingerenze personali. Sono indignata e arrabbiata e lo sarò sempre se qualcuno o qualcosa non mi darà modo di ricredermi. 

 

Annunci

18 thoughts on “L’indignazione è un venticello…

    • mizaar 15 ottobre 2011 / 20:47

      cappuccino, puoi facilmente capirne le ragioni! benvenuto 😀

    • mizaar 15 ottobre 2011 / 20:46

      ne ero più che sicura! 🙂

  1. fabio cuzzola 15 ottobre 2011 / 19:39

    peccato che i soliti stupidi nichilisti abbiano rovianto tutto…come sempre!!!

  2. Diemme 15 ottobre 2011 / 20:04

    Sì, hanno rovinato, e forse ci riempie di orgoglio che i manifestanti pacifici abbiano contribuito a contrastarli e fermarli: non è violenza che vogliamo, e per il nostro concetto di giustizia manifestanti e forze dell’ordine hanno collaborato. Bene, ci fa onore.

    Però, siamo sicuri che quei 316 le proteste pacifiche le capiranno? Non mi pare. Non vorrei arrivare a pensare che “se non si sfascia non s’aggiusta”.

    • mizaar 15 ottobre 2011 / 20:44

      diemme e fabio, sono convinta che la violenza non sia una soluzione,ma a ragionare troppo sulle cose si finisce per dare un’impressione sbagliata. credo che sia arrivato il tempo che i ” grandi ” capiscano bene le emergenze dei ” piccoli “. questo sarà possibile solo con la presenza fisica, costante e pressante. e se ci scappa un po’ di ” confusione ” questo, probabilmente, fa parte del gioco. come sarebbe bello e perfetto vedere intere città rivendicare i propri diritti e non solo ricercatori e ragazzi e laureati, ma anche nonnette e bimbini!

  3. fab 15 ottobre 2011 / 20:43

    a quanto pare non possiamo ricrederci.
    Sono indignata perchè …oltre a quel che hai scritto, che condivido, io, sto nella “terra di mezzo” quella che non interessa nessuno dei 316 ladroni e nemmeno gli altri 300 loro pari

    • mizaar 15 ottobre 2011 / 20:45

      tu fab, dovresti capeggiare la rivolta, perchè sei doppiamente beffata, come lavoratrice e come mamma!

  4. Sonja A. 16 ottobre 2011 / 11:33

    Indignata, ma soprattutto incaZZata, le maiuscole sono come rafforzativo.

  5. unpodimondo 16 ottobre 2011 / 21:14

    Indignato e incazzato perchè non vedo futuro, soprattutto per mia figlia, perchè le ingiustizie nel mondo sono troppo grandi e perchè si allarga sempre di più la forbice fra ricchi e poveri, perchè troppa gente muore di fame…. Basta?
    Io non ce l’ho con i 316… io ce l’ho con tutti i 630 della Camera, i 315 del Senato e un po’ tutta la classe dirigente italiana e pure quella europea… tutti schiavi e zerbini della BCE…

  6. duhangst 17 ottobre 2011 / 11:20

    Indignatissimo.. E anche tanto arrabbiato..

  7. popof1955 18 ottobre 2011 / 20:18

    Poteva essere un gran bel giorno il 15 ottobre. Si sta trasformando nella tomba della libertà. E tutto per quattro prezzolati che la polizia non ha saputo tenere a bada.
    Adesso si che sono indignato.

  8. Baol 19 ottobre 2011 / 10:11

    Temo che i ladri seduti sugli scranni siano molti di più. . .

  9. Fabio 19 ottobre 2011 / 12:49

    Se l’indignazione è un venticello…. sai quanta ne produco???

    sob!

    La parola giusta è un’altra…. imho!

  10. mizaar 20 ottobre 2011 / 19:08

    rimaniamo indignati, specie dopo gli ultimi colpi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...