Ben venga maggio(?)

Il primo maggio è passato. Abbiamo acquisito un beato tra i beati e un altro bel colpo a quella che si vuol credere ancora una democrazia. Il fatto è questo: gli artisti che si sono esibiti a Piazza San Giovanni si sono visti costretti a firmare una liberatoria

che – data l’epoca di campagna elettorale – chiede conferma del fatto che l’artista non sia candidato, ma lo impegna inoltre a non influenzare in alcun modo il voto degli elettori anche per i quesiti referendari che vanno al voto il prossimo 12 giugno.”

Il comitato per il referendum “Vota Sì per fermare il nucleare “ ha 
dichiarato:

“E’ inaccettabile che da una parte non sia ancora stato approvato il regolamento che governa l’informazione per i referendum – regolamento che avrebbe dovuto già essere in vigore – e dall’altra, invece, si applicano regole estemporanee”. Il Comitato protesta inoltre contro la multa che rischiano gli artisti in caso contravvenissero alla liberatoria: “quelle decine di migliaia di euro che pendono sulla libertà d’espressione degli artisti sono un’offesa inaccettabile alla libertà d’espressione e al pluralismo. Un’offesa agli italiani”.

Leggo sul sito dell’amico Du’:

In pratica il governo non ha legiferato per recepire il referendum, ma lo ha fatto per bloccare il quesito referendario e questo non solo è anticostituzionale, ma persino antidemocratico. Dopo il nucleare, a metà mese probabilmente vi sarà anche un decreto sull’acqua e proveranno nuovamente a toglierci questo diritto. Una cosa è fondamentale ed è importante che giri, i decreti non sono leggi ancora e, finché non lo saranno, i quesiti referendari restano in piedi e quindi si andrà a votare. In Tv queste cose non sono dette, ma noi possiamo divulgarle e far sapere che  i referendum sono ancora validi fino a prova contraria, sperando che i decreti siano considerati anticostituzionali.

Il primo maggio è passato, dunque, domani sarà il tre maggio. Forse ci siamo distratti, ma vogliamo continuare a farci prendere per i fondelli? 


Annunci

27 thoughts on “Ben venga maggio(?)

  1. cirano 2 maggio 2011 / 18:57

    se tutti non avessero firmato…ci sarebbe stato più clamore….ma si sa pecunia non olet!

    • mizaar 2 maggio 2011 / 19:31

      in realtà i promotori della manifestazione sostengono che questo tipo di liberatoria è stata firmata anche negli anni passati. ma il problema sta nel fatto che negli anni passati non c’erano di mezzo i referendum. è solo frutto del caso che il testo della liberatoria sia stato posto in questi termini e che, perdipiù, non siano stati presi provvedimenti che regolino l’informazione sui referendum?

  2. Emilia 2 maggio 2011 / 21:22

    Io ero in Piazza S.Giovanni ieri e vi posso garantire che il comitato promotore ha messo in atto una capillare distribuzione di volantini, opuscoli, adesivi…e inoltre vendita di magliette, bandiere e spille da sensibilizzare anche i sassi. Non penso che ci fosse bisogno anche della dichiarazione di voto degli artisti…che “tra le righe” hanno saputo dire meglio che in mille parole.

    • mizaar 3 maggio 2011 / 20:21

      fortunata emilia! sì è vero, gli artisti avevano magliette e quant’altro, ma non dovevano parlarne, dei referendum. l’unico che ha detto è stato marcorè e probabilmente sarà sanzionato.

  3. kali 2 maggio 2011 / 21:33

    Siamo alle solite…
    Inutile dire che SI andrò a votare,
    SI…che ci andrò!
    Baci.
    🙂

    • mizaar 3 maggio 2011 / 20:27

      kali, non vorrei sbagliarmi ma siamo peggio che alle solite. una censura simile non s’era mai vista – o s’era vista in altre forme – ma non così evidente. andremo a votare altrochè! e in considerazione del fatto che ho già espresso una volta, anni fa, il mio parere sul nucleare, andrò a ribadirlo: no al nucleare e no alla privatizzazione dell’acqua! il problema per mister bitume è il legittimo impedimento, del resto non sa che farsene!
      baciuz anche a te cara 😀

  4. Charlie68g 3 maggio 2011 / 09:27

    Ora più che mai è necessario andare a votare e divulgare l’informazione 😉

    • mizaar 3 maggio 2011 / 20:29

      sì, facciamo girare sui blog, è l’unico modo per fare controinformazione – ammesso che la maggioranza degli italiani vadano per blog o per web! 😦

  5. duhangst 3 maggio 2011 / 09:32

    Grazie della citazione.
    Inutile che ribadisca come la penso no?

  6. Maggie May...be 3 maggio 2011 / 11:48

    Io ho già scritto un post sui referendum e ora ne scriverò un altro linkando questo tuo e se mi permetti copierò anche i due banner che ho visto in alto qui da te.
    Io sarò maliziosa, ma fare beato Papa Giovanni Paolo II proprio il primo maggio mi è sembrato fatto appositamente per distogliere l’attenzione da un evento a favore dell’altro.

    • mizaar 3 maggio 2011 / 20:31

      perchè tu sei una ragazza maliziosa e pensi sempre male di quel povero papa! 😀
      fai tutto quello che serve e copia e incolla tutto quello che vuoi, senza problemi!
      🙂

    • mizaar 3 maggio 2011 / 20:34

      sergio, hanno famiglia anche loro! 🙂
      ( ma non sono giustificabili, avrebbero dovuto rifiutare in massa )

  7. micmonta 3 maggio 2011 / 14:40

    Mi sarebbe davvero piaciuto che qualcvhe gruppo, dopo aver firmato, avesse inventato e cantato una canzone seduta stante dal titolo “No al nucleare, ricordatevi il referendum”… o roba simile.

    • mizaar 3 maggio 2011 / 20:36

      così sarebbe arrivato personalmente il bituminoso a tappare la bocca a tutti! 😀

  8. Farnocchia 3 maggio 2011 / 18:52

    a parte qualche dissidente sono stati tutti troppo corretti..non me lo sarei mai aspettato!!
    son proprio curiosa di sapere che cavolo di minacce ci stavano su quella deliberatoria…

    • mizaar 4 maggio 2011 / 19:56

      grazie per il link, flavia. avevo già visto qualcuna di queste interviste backstage. una cosa assurda, se consideri che già c’era stato un referendum contro il nucleare e il popolo aveva già detto no al nucleare.

  9. paperi si nasce 7 maggio 2011 / 22:11

    E’ una cosa penosa, ma non è la prima volta… Ricordo male, o un paio d’anni fail concerto del primo maggio era stato addirittura trasmesso in lievissima differita per permettere ai censori di poter intervenire in caso di bisogno?

  10. fab 7 maggio 2011 / 22:32

    Io andrò a votare…e trascinerò i miei vicini

    • mizaar 8 maggio 2011 / 19:37

      la mia vicina non ce la porto, ma mio figlio sì! e costringerò anche mio padre…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...