Tragicomica in quattro atti/ epilogo

O cocciolone e l’è freddo stamattina! A Lucca, dove arriviamo per una visita mattutina, fa decisamente freddo. Le fringuelle vengono giù dall’autobus neanche se dovessero andare in spiaggia! Comunque, per farla breve, visitiamo la città. L’idea di vedere Ilaria del Carretto nel Duomo di San Martino non li sfiora nemmeno. Si va nella sagrestia in pochi. Ilaria sembra essersi appena adagiata sui cuscini che le sostengono il capo. Composta nelle vesti panneggiate, dorme un sonno seza fine. Il cane ai suoi piedi aspetta paziente che si desti per poter giocare nuovamente con lei. E’ un’opera mirabile, che commuove. 

duomo di san martino lucca
la giovane Ilaria del Carretto

il piccolo cane attende il risveglio di Ilaria

Shopping. A Piazza Anfiteatro assalgono, gli Unni, un negozietto che vende magliette ” falsi d’autore “. La signora, dopo l’uscita della truppa, avrà acceso un cero alla Madonna dei Miracoli. Sicuramente ha incassato, con quell’assalto, tanto quanto le basta da vivere per sei mesi! Avranno comprato magliette anche per la nonna! 

piazza Anfiteatro a Lucca

Cinema. Lo Scongelato, per intrattenere i boys, propone la visone di alcuni film. Scegliamo qualcosa di molto intellettuale: Benvenuti al Sud e Che bella giornata. Si gioca in casa!

Autogrill. Avevamo detto loro: Conservate degli euro, non spendeteli tutti. Sulla via di casa potete cenare in autogrill. Come volevasi dimostrare, la maggior parte digiuna. 

Il ritorno dei figliol prodighi. Vorrei baciare ad uno ad uno i nostri liberatori, mamme e papà, venuti a raccattare la figliolanza. In un men che non si dica spariscono tutti. Evvai! Possiamo tornare a casa, finalmente liberi. 

Annunci

20 thoughts on “Tragicomica in quattro atti/ epilogo

  1. Maggie May...be 19 aprile 2011 / 20:33

    Immagino che tu abbia uno stipendio da sogno per poter sopportare tutto questo. Anzi, ne sono certa, in un paese civile è così che funziona.

  2. mizaar 19 aprile 2011 / 21:18

    ma certo dolcezza, faccio una vita da nababba con i soldini di zio tremonti! 😦

  3. Lilla ... 19 aprile 2011 / 22:38

    leggendo i tuoi racconti ‘scolastici’, mi viene da sorridere perchè mi rendo conto che … tutto passa, tutto cambia … tranne … gli alunni!!! 🙂
    devo ammettere che non sono mai rimasta all’asciutto per aver speso tutto durante le gite scolastiche però … però … le magliette e/o souvenirs vari da riportare a tutti, nonne comprese, non me li sono fatti mai mancare!! 😉
    PS: lucca è deliziosa … l’ho vista una sola volta in vita mia ma mi è rimasta nel cuore … ah, dimenticavo … indovina un po’ quando l’ho vista … beh, è facile, durante una gita scolastica!! 🙂

    • mizaar 20 aprile 2011 / 20:46

      certo la voglia di portare ricordini a casa prende anche noi docenti, non credere! 😀
      anch’io ho comprato le magliette vere false d’autore per i miei figli e il buccellato per il marito. per me ho comprato dei segnalibri bellissimi con l’immagine di giacomo puccini – detto per inciso un gran f…!!!

  4. fab 20 aprile 2011 / 09:49

    le gite rimangono dentro per tutta la vita…a distanza di un secolo, capita, con le mie amiche di ricordare quando a Nerano, riuscimmo a portar via il materasso dal letto del prof, passandolo dal balconcino..e quando , sul traghetto per Capri, facemmo nascondere un ragazzo e al prof venne un colpo perchè…non davano i numeri..
    che terribili eravamo!

    • mizaar 20 aprile 2011 / 20:49

      nerano????dov’è? 😀
      a pensarci dopo è divertente. viverlo da studenti è divertente. passarla come docenti una gita scolastica è un mini dramma! 😦

      • paperi si nasce 23 aprile 2011 / 00:22

        Oddio… Non sa dov’è Nerano… Maumozio, dove sei? La vuoi erudire un po’, ‘sta Virginia delle Puglie?

      • mizaar 23 aprile 2011 / 20:10

        ho capito! 😀 ma secondo te, papero, dovrei conoscere la geografia della campania a memoria? nella tua regione d’origine ci saranno almeno sei milioni di paesotti!

      • paperi si nasce 23 aprile 2011 / 23:53

        Ma Nerano non è un paesotto qualsiasi… In punta alla Punta della Campanella, con gli isolotti de Li Galli da un lato e Capri dall’altro… Con una delle più alte concentrazioni di ristoranti di alto livello d’Italia…
        Nerano è il paradiso!

      • mizaar 26 aprile 2011 / 20:22

        e allora tutti a nerano!!! 😀

    • mizaar 20 aprile 2011 / 20:50

      come vedi è durata solo quattro giorni – ariel stavolta t’è andata bene! 😀
      grazie cara, oggi sono iniziate ufficialmente le vacanze pasquali.

  5. Harielle 20 aprile 2011 / 15:40

    Abbiamo vissuto una esperienza simile e per di più nello stesso periodo. Se sabato eri a Lucca avremmo potuto anche incontrarci, perchè siamo passati di là andando a Pisa…solo che, essendo i miei studenti più grandi di età, evidentemente sono stati più responsabili e tranquilli…anche se, anche loro, hanno speso tutto in corse prova sulla Ferrari e ammenicoli vari all’autogrill 😀
    Un bacione e buone feste

    • mizaar 20 aprile 2011 / 20:52

      questo è il periodo delle transumanze cara harielle. quindi anche tu a lucca! è davvero una città splendida. ricambio gli auguri di cuore, bacioni 🙂

  6. paperi si nasce 23 aprile 2011 / 00:23

    Lucca è bellissima, e il monumento a Ilaria del Carretto è commovente… Ma avendo visto l’orda in azione a Genova, posso immaginare con quale trasporto e interesse abbiano visitato la chiesa…

    • mizaar 23 aprile 2011 / 20:11

      solo tre di loro sono entrati e noi docenti naturalmente! hai immaginato bene 😦

  7. micmonta 26 aprile 2011 / 00:19

    grazie dei racconti: ovviamente vogliamo anche quello della gita dell’anno prossimo 🙂

    • mizaar 26 aprile 2011 / 20:23

      lo dico adesso, salvo autogol: mai più! 😀

  8. duhangst 26 aprile 2011 / 10:40

    Tutto è bene quel che finisce bene..

    • mizaar 26 aprile 2011 / 20:24

      ma non c’era purtroppo nessuno a chiudere la porta! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...