Vita nuova

Stamattina N. è venuta a cercarmi. Il suo volto sorridente, inquadrato dalla porta socchiusa, mi ha subito detto che era in una giornata buona ( N. è quella collega che qualche tempo fa mi aveva tolto dalla bocca 🙂 il post sulla possibilità di darmi a mestieri di stampo assistenziale ). Sono uscita dall’aula e ricambiando il sorriso le ho chiesto lumi. Mi ha detto di una questione burocratica, velocemente risolta e poi, aggiungendo che la notizia che stava per darmi era una esclusiva per pochi – ho pensato in una frazione di secondo: entra nei ruoli ( N. è precaria ) ma non è il periodo giusto per nomine in ruolo – mi ha detto, raggiante, di aspettare il suo secondo figlio! L’ho abbracciata forte e le ho stampato due bacioni al rossetto sulle guance! Che bellezza! Una vita che si annuncia, anche se tutto il mondo è uno scatafascio, mi riempie di gioia e mi commuove. Mi ha commosso anche il fatto che N. mi abbia onorato della sua intimità, dicendomi qualcosa che pochi sanno, per il momento. Mi sono resa conto, stamattina, che l’empatia, l’essere solidali, prestare un orecchio agli altri, alla fine dà i suoi frutti. Certo non è sempre così, ci sono persone abituate solo a prendere, ma l’annuncio di un bambino che verrà è un regalo bellissimo che mi è stato donato con gratitudine sincera, stamattina.


Annunci

16 thoughts on “Vita nuova

  1. Charlie68g 21 marzo 2011 / 21:09

    bellissima notizia
    qui invece, dal paese senza camini, continuiamo a cercare la materia prima 😉

  2. Pensieri Stranieri 21 marzo 2011 / 21:26

    Tra tutte le brutte notizie di questi giorni immagino la gioia che hai provato…
    Sono passata di qui e volevo lasciarti un saluto!
    A presto.
    PensieriStranieri.

  3. Drimer 21 marzo 2011 / 21:45

    Ogni tanto qualche bella notizia e un lunedì…diverso 🙂
    Un sorriso, ciao.

  4. Lilla ... 21 marzo 2011 / 21:55

    questa si che è una bella, bellissima notizia!! 🙂

  5. Maggie May...be 21 marzo 2011 / 22:09

    Ci sono i giorni in cui hai bisogno di una buona notizia! A te l’hanno data, che tu ne avessi bisogno o no fa sempre piacere!

  6. kali 22 marzo 2011 / 09:13

    Una bella notizia di primavera!
    Sicuramente meritavi di ascoltarla,
    sicuramente la tua collega ti sapeva capace di una gioia sincera.
    Auguri alla tua collega e a te che sei capace di provare empatia.
    Buona giornata.
    Kali

  7. unpodimondo 22 marzo 2011 / 12:54

    Una bella notizia… come un raggio di sole in una giornata uggiosa!

  8. parolesenzasuono 22 marzo 2011 / 13:30

    sì: il mondo va avanti grazie agli innamorati che hanno una FEDE, nonostante tutto, nella Vita e nel Futuro per i propri figli

    (mai moglie ed io siamo recidivi: siamo a quota DUE—)

  9. mizaar 24 marzo 2011 / 20:16

    come avete detto tutti è davvero una notizia bella e ” primaverile “! 😀

  10. Flavia 25 marzo 2011 / 10:37

    Che belle cose! Vite che muoiono, vite che nascono…E’ un tragico ciclo che ti fa sperare! Tra guerre e terremoti…

    • mizaar 28 marzo 2011 / 17:39

      tra guerre e terremoti ci stanno anche le belle notizie, flavietta! 🙂

  11. fab 29 marzo 2011 / 08:15

    da qualche tempo mi interrogo se sia un gesto pienamente consapevole mettere in cantiere una nuova vita…o solo la sublimazione di un egoismo ed un desiderio di una coppia che se ne infischia dei problemi in cui “getta” il nuovo nato che forse ne avrebbe fatto volentieri a meno…
    Non vedo nuvolette rose all’orizzonte…ma solo tempeste sempre più devastanti

    • parolesenzasuono 29 marzo 2011 / 15:45

      molto interessante quanto solleva Fab—

      da genitore di due bimbi piccoli sarei ipocrita a dirti che in loro non si vive/vede una sorta di proiezione: augurando loro del bene per il loro presente a volte è un modo di guarire il passato del bambino che sono stato—

      certo, è un discorso di coscienza e non mi sorprendo più quando constato che mettere al mondo figli per alcuni è quasi un dovere che nulla ha a che vedere con un desiderio della coppia di offrire un ambiente di amore in cui crescere per poi spiccare il volo….

      ricordo a me stesso sempre una frase:
      io tocco il futuro, ma il futuro non mi appartiene—

      • mizaar 29 marzo 2011 / 18:28

        è vero sergio, il futuro è scritto negli occhi dei nostri figli 🙂

    • mizaar 29 marzo 2011 / 18:26

      pensieri legittimi che hanno attraversato la mente di tutti, immagino. però, deve essere l’età, mi commuove l’annuncio di una vita che principia – e la mammina ha un aspetto luminosissimo! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...