Otto marzo

” Ho pensato spesso alle moltissime cose a cui ho dovuto rinunciare solo perchè donna e mi accorgo ora che certi desideri violenti, prorompenti, della prima giovinezza, come passare una notte sulla spiaggia da sola in attesa dell’alba, o desiderare intensamente di parlare con una sconosciuto, sono scomparsi via via che gli anni passavano, come se la costrizione a negare il desiderio mi avesse condotta a non provare neppure più il desiderio stesso. L’intensità dell’emozione veniva soffocata dall’impossibilità di viverla se non pagando un prezzo emotivo che non ero in grado di pagare. Ho il rimpianto per le rinunce e il risentimento per la causa di queste rinunce. Fette di vita perdute. Nessuno te le potrà restituire. ” ( Elena Gianini Belotti – Prima le donne e i bambini – Rizzoli 1980 )


Annunci

30 thoughts on “Otto marzo

    • mizaar 8 marzo 2011 / 16:33

      grazie cara, bellissime mimose! ricambio gli stessi 365 giorni anche a te 😀

  1. Robba12 8 marzo 2011 / 08:54

    Non è mia consuetudine fare auguri alla festa della donna, quindi ti auguro solo che il ricordo di questa ricorrenza porti tutti a considerare voi donne nel modo giusto… un abbraccione…

    • mizaar 8 marzo 2011 / 16:42

      non dovrebbe esserci solo una ricorrenza a ricordare la nostra presenza come esseri pensanti, da rispettare e considerare.
      in senso lato vorrei ci fosse più rispetto e considerazione per tutti, non solo per noi donne.
      tuttavia questa di quest’anno è una data importante: sono trascorsi cento anni dacchè morirono quelle donne in memoria delle quali è stata istituita questa giornata. cento anni durante i quali altre donne sono morte sul lavoro e continuano a morire in tutte le parti del mondo. ogni morte, ogni vita va ricordata, ogni giorno, ogni momento.

  2. emilia 8 marzo 2011 / 09:06

    Anche per me un giorno uguale gli altri, consapevole di essere la cosa più bella e completa del mondo animale. Non ci sono festeggiamenti degni per un simile miracolo, solo un impegno costante e l’onere di ricordarlo a me…e agli altri.
    Buona vita sempre 🙂

    • mizaar 8 marzo 2011 / 17:34

      buona vita a tutte noi, cara! 🙂

  3. kalissa2010 8 marzo 2011 / 12:11

    Auguri e basta.
    Anzi no, complimenti per il brano che hai riportato in questo post: pura sintesi di tanti pensieri.
    Un abbraccio profumato di mimosa.
    Kali

    • mizaar 8 marzo 2011 / 17:05

      cercavo ieri sera, nei i miei tanti libri di femminista ” antica “, un brano, qualcosa che desse la misura della ” mancanza “, di quello che non potevamo e non possiamo permetterci perchè donne. questo mi è sembrato indicativo. ma è solo una considerazione minima di tutto quello che ci è impedito come donne. a quanti lavori dobbiamo rinunciare, quanti figli non dovremmo mai fare, a quanta vita abbiamo rinunciato e continueremo a rinunciare perchè donne?
      ricambio il tuo abbraccio bellissima amica 🙂

  4. Pensieri Stranieri 8 marzo 2011 / 13:15

    Auguri per oggi e per il resto dell’anno… Meriti questo ed altro in quanto donna ed in quanto “proprietaria” di questo fantastico blog!
    Buona giornata! 🙂

  5. gabrybabellebelle 8 marzo 2011 / 16:26

    8 Marzo 2011 .Mentre L’on. Cicchitto: ha avuto a dichiarare che:

    L’8 marzo? Strumentalizzato per attaccare Berlusconi!!!

    http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/20110308_115327.shtml

    IO vi ricordo che:

    «Mister B. s’è servito delle donne ,ora tocca alle donne cacciarlo,per dignità »(se non altro)

    breve antologia delle dichiarazioni di Berlusconi sull’altra metà del cielo, in varie occasioni
    pubbliche,piccolo esempio di cosa pensa mister B delle donne
    (le trovate ovunque,negli annali delle cronache Berlusconiane)

    «Se cambiate idea e decidete di mettere sui treni ad Alta Velocità delle hostess,
    io mi propongo per il casting». (10 dicembre 2010)

    «Sono fatto così da sempre, e se qualche volta mi succede di guardare in faccia una bella ragazza,
    meglio essere appassionato delle belle ragazze che gay». (2 novembre 2010)

    «Mi accusano sempre di circondarmi di belle ragazze senza cervello.
    Ecco, invece qui delle belle ragazze che si sono laureate con il massimo dei voti e che
    non assomigliano certo a Rosy Bindi». (19 luglio 2010)

    «Portate qualche volta anche qualche bella ragazza. Noi l’apprezzeremmo perché siamo latini».
    (12 luglio 2010)

    «Stamani in albergo volevo farmi una ciulatina con una cameriera.
    Ma la ragazza mi ha detto: “Presidente, ma se lo abbiamo fatto un’ora fa…”.
    Vedete che scherzi che fa l’età? ». (4 luglio 2010)

    «Non vogliamo più morti albanesi nel canale di Otranto o flussi criminali verso l’Italia.
    Faremo un’eccezione per chi porta belle ragazze». (12 febbraio 2010)

    «Quando vedo belle donne perdo il filo… Preferite così o quegli altri? Marrazzo per esempio?»
    (11 febbraio 2010)

    «Sento parlare la signora Rosy Bindi: è sempre più bella che intelligente». (8 ottobre 2009)

    «Ci sono in giro un mare di belle figliole. Io non sono un santo, lo avete capito tutti,
    speriamo lo capiscano anche gli amici di Repubblica». (22 luglio 2009)

    «Dovremmo avere tanti soldati quante sono le belle ragazze italiane, credo che non ce la faremmo mai».
    (25 gennaio 2009)

    «La Santanchè è una bella sberla». (7 aprile 2008)

    «Le donne del centrodestra sono certamente più belle di quelle del centrosinistra».
    (7 aprile 2008)
    «Viviana Beccalossi è più brava che bella… il contrario di Rosy Bindi».
    (9 aprile 2003)

    «Margaret Thatcher? Se fosse stata una bella gnocca me ne ricorderei». (6 luglio 2007)

    «Io con te andrei ovunque». (A Aida Yespica, 31 gennaio 2007)

    «Guardatela, se non fossi già sposato me la sposerei».
    (A Mara Carfagna, 31 gennaio 2007)

    • mizaar 8 marzo 2011 / 16:54

      ma la santanchè non è vecchia per gli standard del vecchio? 😀

  6. Dream 8 marzo 2011 / 21:08

    sarà che amo andare controcorrente… ma mi sembra che abbiamo poco da festeggiare… solo da RICORDARE.

    Baciotti amica mia! 🙂

    • mizaar 9 marzo 2011 / 21:21

      perchè solo ricordare? abbiamo tanto da fare, altrochè! 😀
      smack smack anche a te!

  7. Lilla ... 8 marzo 2011 / 21:22

    mi auguro che il tuo 8 marzo sia stato sereno … ma ti auguro che lo sia anche il 9 e il 10 e l’11 e … etc. etc. etc. 🙂

    • mizaar 9 marzo 2011 / 21:22

      a parte la nausea – ma non sono incinta!!!! – sono abbastanza serena, grazie ste’! 🙂

      • Lilla ... 9 marzo 2011 / 22:08

        oh, oh … sicura??? il sintomo principale c’è!!! 😉
        dai, te lo battezzo io … tanto, un regalo in più, un regalo in meno … non mi cambia la vita!! 😉

      • mizaar 10 marzo 2011 / 20:00

        ma certo, con vero piacere… il primo nipotino, senz’altro!! 😀

  8. arielisolabella 9 marzo 2011 / 11:09

    noi non abbiamo bisogno di feste o ricorrenze…NOI SIAMO DONNE..e questo dice tutto.bacio!

      • mizaar 10 marzo 2011 / 19:58

        certo ross, non possiamo dire di essere altra cosa che donne! e che donne! 😀 😀

  9. bottepiccola 10 marzo 2011 / 05:39

    effettivamente è atroce dover rinunciare a vere e proprie fette di vita solo perchè donne..Si dovrebbe avere ogni giorno la libertà di inseguire i propri sogni e soprattutto la libertà di realizzarli..Non siamo niente di più,non siamo niente di meno..siamo semplicemente noi stesse..
    Lasciateci vivere,lasciateci finalmente assaporare il gusto di quell’alba attesa in solitaria sulla spiaggia..lasciateci assaporare le chiacchiere di quello sconosciuto…
    ..quante persone dovrebbero davvero iniziare a riflettere su quello che hai lasciato scritto nel post..
    Non è questione di femminismo..semplicemente di coerenza..
    🙂

    • mizaar 10 marzo 2011 / 20:03

      di una coerenza che dovremmo avere sempre, ma che invece spesso dobbiamo conquistare. quante volte abbiamo, tra le altre mancanze, dimenticato noi stesse in ragione di un servizio reso per senso di dovere, di responsabilità? ben arrivata bottepiccola, mi ha fatto piacere il tuo contributo! 😀

  10. ftondelli 11 marzo 2011 / 00:25

    a me non piace l’8 marzo,
    io,
    sogno,
    una,
    società,
    matriarcale,.
    fabrizio.

    • mizaar 11 marzo 2011 / 19:22

      ciao fabrizio, bentornato!!! 😀
      questo è un blog matriarcale! siamo rimaste quasi tutte donne, gli uomini si contano sulle dita di una mano… due mani, va’ voglio esagerare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...