Un mondo ” normale “

Come immagina, una persona normale, un mondo che possa essere lo specchio della sua normalità? Sicuramente come un posto dove non ci sia nulla che contrasti la normale routine di un normale cittadino, niente che disturbi il normale pensiero di una persona fisicamente e intellettualmente nella norma. Un mondo che contempla solo le risorse derivanti da coloro che, per normalizzarsi, devono allontanare da sè tutto ciò che costituisce un elemento disturbante. Così deve aver pensato il normale leader della Lega in Friuli, tale Pietro Fontanini, quando ad un convegno sulla disabilià e l’integrazione scolastica, ha teorizzato che

«le persone disabili ritardano lo svolgimento dei programmi scolastici» e conclusione «Sarebbe meglio pensare a percorsi differenziati. Sul tipo di quelli organizzati dalla Provincia, da me presieduta, per favorire l’inserimento di questi ragazzi nel mondo del lavoro»

Affermazioni che hanno scatenato  polemiche

anche nello stesso centrodestra, come il tentativo di tornare a quel regime di classi «differenziate», introdotto in Italia nel 1962 e poi totalmente superato, nel nome dell’integrazione, nel 1977. «Le cosiddette classi speciali altro non erano se non ospedali psichiatrici per bambini: la loro abolizione ha portato indubbi vantaggi ai disabili e alle loro famiglie»tra i primi ad insorgere, l’assessore friulano alla Salute, Vladimir Kosic, alleato di giunta della Lega e, in quanto invalido, doppiamente coinvolto in questa polemica.

Non so se il leghista abbia idea di come e cosa siano i ragazzi diversamente normali. Non so se li abbia mai frequentati, li abbia mai ascoltati, sia stato con loro un giorno, due giorni, venticinque anni a scuola, ogni giorno. Io lo so. So come costituiscono un arricchimento per i pari e per gli adulti. So come soffrono per l’involucro che li denuncia come diversi in quel mondo di normalità che li circonda. So che hanno bisogno di confrontarsi con la normale insolenza degli altri, per crescere. Pensare di allontanarli da noi, perchè ci disturbano e rallentano i programmi scolastici, può tranquillizzare le nostre giornate ma non le nostre coscienze – ammesso che un normale leghista friulano da qualche parte abbia una cosa chiamata coscienza.

 

Annunci

22 thoughts on “Un mondo ” normale “

  1. fab 30 ottobre 2010 / 21:38

    chi ha teorizzato cosa è normale e cosa non lo sia?
    per me non è normale invocare mitra e cannoni, nè recarsi lungo le sponde di un fiume e riempire ampolle di quell’acqua “inquinata” simbolo di…boh…
    Per me non è normale considerare diversi coloro che non hanno le fortune di tanti.

    • mizaar 1 novembre 2010 / 18:13

      giusto fab, saranno normali i frequentatori dei bunga bunga party?

  2. Dream 30 ottobre 2010 / 23:26

    non so tu, ma io ho l’impressione che più vado avanti e più vedo che tutto torna indietro… cancellati 50 anni di conquiste civili e non solo.
    E’ un mondo tristissimo.
    Forse la fortuna dei meno fortunati è quella di non capire a fondo cosa sta succedendo attorno a loro.

    • mizaar 1 novembre 2010 / 18:11

      non è così ross, i ragazzi, per quanto non abbiano normali canali di accesso al mondo che li circonda, sono forniti di una enorme sensibilità ” alternativa ” che li rende ancora più vulnerabili ed esposti degli altri. e si accorgono di ogni cosa, altrochè!
      è davvero un mondo tristissimo questo attuale…

  3. Susanna 30 ottobre 2010 / 23:33

    Sarebbe davvero bello e interessante se nei programmi scolastici (penso alle medie e al liceo, oltre che alle elementari) entrassero prepotentemente materie che favoriscono l’aiuto e l’integrazione. Penso alla musicaterapia e alla recitazione. È incredibile quanto questi prodotti artistici riescano ad unire e al tempo stesso migliorare il rapporto tra gli insegnanti e i ragazzi diversamente abili.

    Frequentavo un liceo musicale “sperimentale”, avevamo classi piene di ragazzi diversamente abili, alcuni bravissimi a suonare, altri ancora che si scatenavano quando si trovavano sul palco. Erano momenti davvero entusiasmanti.

    • mizaar 1 novembre 2010 / 18:06

      bentornata susanna!
      nella mia scuola è diversi anni che i nostri ragazzi fanno musicoterapia, ma è sempre una attività che svolgono in piccoli gruppi e non con tutta la loro classe. sarebbe meglio poterla fare con gli altri, ma questo non è possibile in un ” normale ” svolgimento scolastico. la tua esperienza deve essere stata davvero entusiasmante!

  4. Sonja A. 31 ottobre 2010 / 07:40

    Sono sempre più basita….
    E per dirla terra terra saremo anche nel 2010, ma certe teorie mi evocano reminiscenze di un periodo oscuro della nostra storia, che si ripropongono…
    Francamente non credo che il personaggio in questione nè tantomeno quelli che gli danno ragione, anche se sottoposti a una prolungata full immersion a tu per tu con questi ragazzi riuscirebbero a cambiare idea. Non hanno sensibilità, figurarsi l’intelligenza.
    Poveretti loro.

    • mizaar 1 novembre 2010 / 18:00

      è così sonja, l’intelligenza e la sensibilità non s’impara!

  5. micmonta 31 ottobre 2010 / 10:14

    Mi fa piacere che anche qualcuno dei loro si sia incazzato dopo aver sentito delle stronzate simili. D’altronde se per uno dei suoi era normale tappezzare una scuola con 200 simboli padani, uno cosa si deve aspettare dalla Lega ?
    Ah, sono stato un po’ poco politically-correct nell’uso dei termini in questo commento, ed ho scritto espressioni troppo volgari… faccio pubblica ammenda e chiedo scusa a tutti per l’utilizzo della parola “Lega”…

    • mizaar 1 novembre 2010 / 17:57

      spero che nessuno ti segnali per aver infierito su un povero balula! 😀

  6. Harielle 31 ottobre 2010 / 11:07

    Triste questo ritorno al passato come se non fossero trascorsi anni di affermazionei dei diritti civili. Oltre tutto, chi parla non pensa alle sofferenze di chi vive la propria diversa abilità in modo drammatico. Del resto, quel politico potrebbe fare esperienza personalmente, se solo avesse un figlio leggermente dislessico – che non è assolutamente stato di una malattia – gli si aprirebbe un varco nella sua ottusa visione del mondo.
    Ciao, cara

    • mizaar 1 novembre 2010 / 17:54

      se solo avesse un figlio dislessico, il personaggio, secondo me lo farebbe esorcizzare!

  7. parolesenzasuono 31 ottobre 2010 / 14:45

    oltre a mancare di sensibilità, questo signore, che paghiamo con le nostre tasse, dimostra di non sapere nulla circa la retrograda pretesa di mettere in moto classi “speciali”—

    il rallentamento dello svolgimento dei programmi scolastici magari è anche da attribuire ai numerosi giorni di sciopero che indicono gli stessi insegnanti—

    dare ai diversamente alibi un ruolo negativo è davvero allarmante ed umanamente disdicevole—

    • mizaar 1 novembre 2010 / 17:53

      a parte quelli delle superiori e l’università ma nella scuola media di scioperi se ne fanno davvero molto pochi, negli ultimi anni!

  8. ili6 31 ottobre 2010 / 21:42

    ciao, girovagavo per blog…
    purtroppo la Lega ci sta abituando a scempiaggini del genere( per il momento di sola oralità…). Come scrivi tu, i diversamente abili non rallentano un bel nulla, anzi arricchiscono e spesso ti danno emozioni e “lezioni di vita” molto intense. Di anni di insegnamento ormai ne ho tanti e tra gli alunni che ricordo con più nitidezza ed emozione ci sono proprio loro e le loro piccole e grandi conquiste.
    Le classi differenziali…li ricordo da alunna normale a scuola…mi vergognavo dei direttori che formavano quelle classi e spesso chiedevo alla mia maestra di invitare quei bambini nella nostra classe, per festicciole o giochi; un paio di volte lei esaudì la mia richiesta e fu molto bello. Poi, da grande, divenni per molti anni insegnante di sostegno…
    Ciao, scusa per il lungo commento
    Maria Rosaria

    • mizaar 1 novembre 2010 / 17:48

      benvenuta maria rosaria!
      non hai da scusarti per nulla, anzi. quando si è molto indignati è giusto che le parole vengano fuori come fiumi in piena…

  9. ilgiullaredicorte 1 novembre 2010 / 18:00

    ciao mi ha incuriosito il tuo nome in un blog e allora t ho clikkato …ehheheheh
    azz che bel modo di entrare in un blog!!! dai nn ci far caso va…sembro scemo …ma lo sono ahhahahahahahahahah……….
    leggevo questo post e rosicavo ….credimi nessuno puo rosicare piu di me quando si parla di lega maroooooooo!!!! ma dico ma come si fa …dico come si fa a dare fiducia a dei pazzi cosi femramente convinti delle loro idee che quando aprono la bocca sparano solo cazzate(perdona il linguaggio colortito ,ma il fatto e che m infervoro davvero)!!! e di cavolate ne dicono parecchie e ne fanno parecchie….ma che dire …stamme sott’ o cielo!!! spero solo che sto cileo prima o poi caschi!!! ehehehehe
    cmq cosa t aspetti da un leghista se ha per capo uno che l unica cosa chge sa diree che c’ l ha duro o meglio ce l aveva (anche se nn ho ancora capito che cosa)!!!!

    ok dai basta cosi ho gia disturbato troppo ehehhe son entrato nel tuo spazio come le teste di cuoio….ho creato il panico e mo me ne vado …..
    ciao alla prox spero nn ti spiacci ase t aggiungo negli amici

    • mizaar 1 novembre 2010 / 18:16

      questo è un blog che non discrimina nessuno, meno che mai i giullari di corte! 🙂

  10. Lilla ... 2 novembre 2010 / 10:54

    è da ieri sera che giro intorno a questo post senza riuscire a trovare qualcosa da dire di diverso da ciò che è stato già detto … 😦

    • mizaar 2 novembre 2010 / 20:11

      sai ste’ certe ” trovate ” lasciano davvero senza parole!

  11. ariel 2 novembre 2010 / 12:04

    Mi associo a Lilla pero’da brava cinica devo dire che non mi stupisco per nulla……….chi e cosa e’diverso da un cliche’di successo stereotipato non vale un fico secco anzi!!va’emarginato perche’infastidisce rallenta(cosa non si sa’)disturba ..e forse fa’soltanto pensare e questo di per se’e’gia’moolto dannoso…

    • mizaar 2 novembre 2010 / 20:13

      per non sottolineare il fatto che sono due anni e mezzo circa che questo governo rallenta, e come rallenta, tutto un paese! ma quello che rallentano loro non si può mettere in conto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...