Eran trecentomila

” Nella pubblica amministrazione “per effetto delle misure in materia di blocco del turn-over, contratti di lavoro flessibile e collocamento a riposo, complessivamente tra il 2008 e il 2013 si può prevedere una riduzione dell’occupazione nel pubblico impiego di oltre 300 mila unità”, pari ad un calo dell’8,4%.”

 Brunetta ha dato i numeri come sempre, in occasione di un convegno recente dove ha presentato il rapporto dell’Ocse sulla riforma della pubblica amministrazione in Italia, non tenendo conto del fatto che in Italia non abbiamo bisogno di sapere quanti ne vanno, ma vorremmo confortarci nel sapere quanti eventualmente entrano nella pubblica amministrazione. Messa come ha detto il bassotto vien da pensare che una generazione intera di disoccupati e precari, quelli che attualmente penano per un lavoro, può tranquillamente appendere le armi al chiodo, tanto quando mai avranno da lavorare?

” Il contenimento dei numeri del pubblico impiego, assicura il ministro, viene raggiunto “senza pregiudicare volume e qualità dei beni e servizi pubblici offerti “

A questo punto com’è d’obbligo sorge spontanea non una domanda, ma una sonora pernacchia. Come quella di Eduardo nell’Oro di Napoli, senza che ne vengano pregiudicati il volume e la qualità. 

Annunci

12 thoughts on “Eran trecentomila

  1. Sonja A. 28 ottobre 2010 / 20:40

    E questo sarebbe il ‘Governo del fare’?!
    Sappiamo noi cosa fa, anzi…cosa ci fa!
    Mi alleno per la pernacchia: più siamo, meglio si sente!

    • mizaar 29 ottobre 2010 / 21:02

      penso che, se ce ne fosse data la possibilità, la nostra pernacchia si sentirebbe anche ad antigua! 😀

    • mizaar 29 ottobre 2010 / 21:01

      grazie gabry!!! 😀
      l’oro di napoli è un film che amo moltissimo!

  2. gabrybabelle 28 ottobre 2010 / 20:45
  3. micmonta 28 ottobre 2010 / 21:56

    beh piaccia o non piaccia era una delle sue mission dichiarate ad inizio mandato.
    La cosa brutta è quando si generalizza sulle inefficienze della p.a… per esempio: i parlamentari italiani… ne vogliamo parlare ?

    • mizaar 29 ottobre 2010 / 21:00

      ecco, magari sulla riduzione del numero dei parlamentari italiani sarei per un taglio drastico.

  4. paperisinasce 28 ottobre 2010 / 22:10

    Il fatto è che il ministro è un po’ geloso perché da un po’ non se lo filano, e allora spara qualche notizia sensazionale per riguadagnare la platea… I numeri così non significano niente, così come possono solo essere dannose le misure che agiscono indiscriminatamente. Ci sono sicuramente settori della pubblica amministrazione con una quantità di dipendenti sicuramente superiore rispetto alle necessità, ma se si taglia indiscriminatamente si rischia di penalizzare l’istruzione, la salute, la sicurezza…

    • mizaar 29 ottobre 2010 / 20:59

      ed era a quello che mi riferivo, fede

  5. duhangst 29 ottobre 2010 / 07:53

    Con tutta questa gente a spasso, quando finirà la crisi?

    • mizaar 29 ottobre 2010 / 20:58

      la crisi sembra una parola da canzonetta, detta da cui non avrà mai bisogno di scongiurarla – uno a caso, b.
      la cosa che mi fa più rabbia è che ci sono persone a cui quel b. ha rubato il futuro!

  6. Rocco R. 30 ottobre 2010 / 12:32

    Se non si vuole pregiudicare la qualità del servizio…. Già, peccato che di uffici oberati di lavori ce ne siano a bizzeffe e di posti di lavoro nel privato che potrebbero coprire questi 300mila in meno nemmeno l’ombra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...