Belle notizie

Un moto marchio seriale di lingerie – seriale per via della serie di negozi sparsi in tutta Italia, non perchè ammazza le cosucce sotto gli indumenti, veh! – insomma in questi negozi di roba frufru rottamano i vecchi reggipetti – come diceva la mia mamma! In un mondo dove si rottama anche la zia Lisetta, questa è senz’altro una notizia che ha un che di logico, e allo stesso tempo ” rallegra ” l’esistenza – anche se la rottamazione vale solo tre miseri euri! Ci sono alle volte dei combo che sfiorano cifre da capogiro e ti chiedi se stai comprando solo un reggiseno + slip oppure ti stanno spacciando un picasso sotto forma di seta e merletti!

Per inciso, approfitto dell’offerta e mi sparo nel negozio più vicino a breve. Ho un bel parco reggipetti che va rinnovato! Al mattino quando sono in zona Cesarini e agguanto al volo quel che capita – magari una cosuccia che ha visto altri tempi, ma taaaanto comoda chè conserva la memoria delle mie parti ” migliori “, solo allora mi balena nel cervello la domanda: Se dovesse capitarti un accidente per strada, e hanno necessità di visitarti, che figura ci fai? Questioni di attimi e mi passa. D’altra parte non può capitarmi nulla, sono o non sono Wonder Woman?

Annunci

22 thoughts on “Belle notizie

  1. fab 23 ottobre 2010 / 21:17

    ma ce l’abbiamo nell’x cromosomico la storia del “dovesse succedermi qualcosa per strada e devo stare in ordine con la biancheria”…o ci hanno lavato il cervello nella stessa maniera a tutte?

    • mizaar 23 ottobre 2010 / 21:22

      caspita, pure tu! 🙂
      fatte con lo stampino. che generazione di scoppiate! 🙂 🙂

      • salmastro 24 ottobre 2010 / 20:20

        le donne anzi le mamme quelle che tenevano, per ogni familiare un pigiama nuovo sempre incartato caso mai vai in ospedale…. 🙂

      • Sonja A. 24 ottobre 2010 / 20:25

        Marco, pure io ho il cassetto del ‘non si sa mai’ con lingerie casta, vestaglione da camera e pigiama con il cartellino. Sempre abbondando in ‘toccate’ affinchè non vengano mai utili 😉
        Mania ereditata da mia madre. 😀

      • mizaar 25 ottobre 2010 / 06:54

        marco caro, l’avere nel cassetto una ” riserva ” per le emergenze, era appannaggio di mia suocera. io continuo a non pensarci, non per scaramanzia ma perchè non ho il tempo neppure di pensarmi malata! 🙂

  2. Lilla ... 23 ottobre 2010 / 22:08

    una volta ci feci un post su una cosa simile … a questo punto mi sorge spontanea una riflessione: che infanzia difficile che abbiamo avuto amiche mie!!! 😉
    tutte con ‘sta fisima del ‘non sia mai mi succedesse qualcosa’!!! uah uah uah …
    l’offerta dei ‘treleuri’ per il reggiseno da rottamare l’ho sentita in tv … prima ho pensato: ‘e si sono sprecati!!’ … poi però ho pensato: ‘vabbè, di questi tempi, tre euro sono sempre tre euro’ … poi mi sono ricordata: ‘non arrivano alla mia taglia’ … niente da fare … mi tengo i reggiseni da rottamare tanto, come dici tu … che cosa potrà mai succedermi??? e poi, anche se fosse, sicuramente … il reggiseno sarà l’ultimo dei miei pensieri!!! 🙂

  3. Harielle 24 ottobre 2010 / 00:23

    E’ bella quest’idea di rottamare la lingerie, ecologica, anche se non so cosa se ne facciano, poi dei reggipetti d’antan.
    Quanto alle ansie da imminente disastro in agguato, ricordo un mio alunno di qualche anno fa, appena patentato, la cui madre insisteva per tenergli pulita sempre la macchina che il ragazzo usava nel fine settimana, con la motivazione che “se poi fai un incidente, che figura ci facciamo, gli altri la vedono sporca?” Ah, ‘ste mamme!
    Un abbraccio, cara

    • mizaar 25 ottobre 2010 / 06:46

      che stupidaggine!!! 🙂
      non so cosa ci facciano, ma sicuramente i tre euro di cambio servono a movimentare un mercato che è ormai catatonico! – anche se, devo dire, la lingerie gode di buona salute. vedo negozi sempre pieni!!

  4. Sonja A. 24 ottobre 2010 / 08:38

    Pure io mi aggrego al gruppo, non solo mi piace avere la ‘biancheria-a-posto-perchè-non-si-sa-mai’, ma sono anche piuttosto fissata sugli abbinamenti che fanno pendant con il mio abbigliamento ‘esterno’, ma questa dev’essere classificata come una ‘malattia’. 🙂
    Il brand ‘Elena Mirò’ specializzato in taglie ‘burrose’ sta facendo altrettanto con gli abiti, insomma pare che questa iniziativa funzioni ed effettivamente non è poi così male.
    Dal canto mio dopo un paio di esperienze non proprio felici (ho speso cifre sostenute per trovarmi due completini spaiati dopo pochi lavaggi -e io i reggi li ingabbio prima di metterli in lavatrice con quell’aggeggino geniale della Snips-), sono tornata da Triumph come il figliol prodigo, se proprio voglio levarmi uno sfizio allora scelgo Yamamay.
    Fra l’altro mi risulta che la promozione è sui completini della linea ‘basic’ in microfibra e con le coppe preformate come quello indossato dalla tipa nella pubblicità.
    Se ne dovessi indossare uno io che ormai sono declassata alla taglia ‘retromarcia’, devo svaligiare un deposito di ovatta. 😀
    Insomma sotto sotto il vantaggio c’è, ma alle loro condizioni.

    • mizaar 25 ottobre 2010 / 06:51

      non mi sono ancora informata ma certamente le condizioni sono quelle che dettano loro, altrimenti quale sarebbe il loro tornaconto? 😦
      piuttosto sottolineavo il fatto che non sempre sono a posto in quel posto e, naturalmente, questo mi induce a pensare quello che ho detto nel post.
      quanto ai colori, be’ la biancheria è bianca! solo ed esclusivamente bianca. tono unico e passa la paura! 🙂

  5. duhangst 25 ottobre 2010 / 08:42

    Tra poco mi aspetto la rottamazione del silicone vecchio per chi si è fatta fare delle modifiche in corsa..

    • mizaar 25 ottobre 2010 / 21:39

      per fortuna non si tratterebbe di me! 🙂

  6. maumozio 25 ottobre 2010 / 21:37

    con tutto il rispetto ma meno male che l’offerta è limitata al sopra….

    • mizaar 25 ottobre 2010 / 21:38

      accettiamo il rispetto! 🙂

  7. paperisinasce 26 ottobre 2010 / 23:35

    Ho letto che ci fanno i pannelli isolanti e assorbenti…
    Il fatto è che da ora in poi mi inquieterà pensare che se urto e rompo un pannello potrebbero uscire fuori… coppe C!

    • mizaar 27 ottobre 2010 / 21:02

      ma guarda, non lo sapevo!!! sicuramente usano le coppe esagerate! 😀

      • paperisinasce 27 ottobre 2010 / 22:25

        Epperò! A questo punto mi chiedo come mai usavi quello con quella sciacquetta bionda, prima…

      • mizaar 28 ottobre 2010 / 17:54

        o papero, non mi offendere la bionda marilina! 🙂
        ( prendo il tuo commento come qualcosa di positivo, grazie! )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...