Ora di supplenza

Stamattina il mio boy era in terapia e mi ha lasciata ” a piedi “. Tempo due minuti la signora ausiliaria – volgarmente detta bidella – mi ha riferito che c’erano da fare tre ore di supplenza! Caricata la croce sulle spalle sono andata al delirio!

Non è per lamentarsi, ma fare una supplenza in una classe che non è la tua è come comprare un cocomero: non sai mai se dentro è rosso al punto giusto. I tuoi cocomeri li conosci uno ad uno, quelli degli altri possono essere anche delle perfette zucchine! La prima ora in una terza non è stata proprio drammatica. Li ho trovati praticamente tutti sulle scale dove, mentre erano di vedetta, avevano aperto il banchetto delle scommesse su chi – gradito al gruppo – si fosse aggiudicata l’asta ortofrutticola! Con uno sguardo da Terminator ho ricondotto le bestiole in classe e, poichè hanno di me una buona opinione, mi hanno permesso la sopravvivenza per tutta l’ora. Poi è stato il momento di una prima classe. Mi piacerebbe sapere per quale ragione un ragazzino di undici anni si fa l’idea che tu sia come l’amichetta del cortile, con la quale si diverte a furia di botte e risposte. Ne ho beccati un paio che non si ” vergognavano la faccia ” neppure un po’. Li avrei strozzati ben volentieri! Purtroppo nella riforma Gelmini non è contemplato il ripristino delle punizioni corporali. Peccato! In ultimo, in una seconda, ho fatto concorrenza alla Callas. Stasera, prima di andare a dormire farò una preghiera tutta speciale a santa Scolastica che, per quanto non sia la protettrice di noi potenziali supplenti, può intercedere affinchè si mantengano in salute tutti i colleghi, per omnia secula seculorum…

Annunci

16 thoughts on “Ora di supplenza

  1. giusymar 14 ottobre 2010 / 21:50

    Mi hai fatta proprio ridere, grazie!!!!!!!
    Ogni tanto le mie amiche insegnati mi raccontano degli aneddoti che mai e poi mai potrei immaginare frutto di ragazzini delle medie….sarà che sto diventando anziana e mi scandalizzo un pò… ma tantè che qualche giorno fa uno di loro aveva sul telefonino un video porno (ma nel vero senso della parola) e lo faceva vedere alle amichette che spiegavano che loro avevano già visto ben altro…
    A parte che neanche sapevo dei video sul telefonino….ma poi…tutta sta bravura con la tecnologia e non sanno fare una pagina di tema???

    • mizaar 15 ottobre 2010 / 06:35

      tra i miei cocomeri, cara, non passano ancora pornerie, però non si sa mai…

  2. silykot 14 ottobre 2010 / 22:18

    Io ho una figlia in prima media….. e taccio!

    • mizaar 15 ottobre 2010 / 06:37

      non credo che la bimba possa essere una zucchina! conosco bene la mamma ortolana… 🙂

  3. Lilla ... 14 ottobre 2010 / 23:11

    dai … ti stai ‘guadagnando’ il tuo posticino in Paradiso … ogni supplenza, è una mattonella!! 😉
    PS: fare le ‘supplenze’ è brutto in qualunque lavoro (nel tuo è ‘pessimo’, lo so!!) … anche a me non piace finire cose che hanno iniziato altri e/o smanettare tra le cose che non sono mie … però, se s’ha da fare, lo si fa … con la speranza che non sia per ‘secoli e secoli’ … ma ‘solo’ per i prossimi 11 anni (se non ri-cambiano le carte in tavola!!) …

    • mizaar 15 ottobre 2010 / 06:39

      il guaio sai qual è, ste’? che io voglio andare all’inferno!!!
      ‘sto paradiso pieno di gente perbene, che noia! 🙂

      • Lilla ... 18 ottobre 2010 / 19:14

        mia cara, se in paradiso ci va sul serio la gente perbene … secondo me, stanno larghi … non c’è tutto ‘sto affollamento!!! 🙂

  4. mauro 15 ottobre 2010 / 16:55

    Sentivo che adesso, non potendo chiamare supplenti, le ore vacanti saranno coperte dai colleghi, prepàrati!

    • mizaar 15 ottobre 2010 / 18:14

      quella di sostituire in sede i colleghi è una tendenza che s’è consolidata negli ultimi anni, mauro, specie per quelle supplenze inferiori a 15 giorni. il problema è che per le sostituzioni a pagamento – a parte nel mio caso di ieri in cui ero ” libera ” dalle ore di insegnamento al ragazzo che seguo – il pagamento non c’è. non ci sono i soldi per pagare quelle ore che volontariamente presti in più alla scuola. le ore che ho messo a disposizione in più l’anno scorso non mi sono state ancora corrisposte – provo a pensare agli straordinari dei parlamentari o dei dirigenti. faranno aspettare anni anche a loro?
      qualsiasi impegno superiore di poco alla media nella scuola viene vanificato dal nulla! e se ti dovessero retribuire un tot in più glielo devi restituire di tasse – aliquota al 27%, che non è uno scherzo! comunque penso a quelli che il lavoro lo perdono tutti i giorni, a cinquanta e passa anni, be’ allora mi considero molto fortunata! non importa se dovrò andare in pensione a settant’anni, sarò una splendida insegnante di sostegno lo stesso! 🙂

  5. Sonja A. 15 ottobre 2010 / 20:25

    Oltre a Santa Scolastica, esiste anche Santa Pazienza? Beh se fosse dovrebbe lasciarti la casellina libera sul calendario come titolare (in vita ovviamente), perchè davvero e lo ribadisco, per fare il tuo mestiere bisogna essere vocate e dispensarne un gran tanta. Io dopo una sola ora sarei già il soggetto dell’edizione straordinaria dei tiggì. 😀

  6. salmastro 15 ottobre 2010 / 21:24

    sei grande Virgy ed i bambini certe cose le capiscono al volo, ma volte qualcuno ama il rischio della sfida…povero lui

  7. micky1984 17 ottobre 2010 / 00:17

    non ci siamo tutti comportati così, quando eravamo giovani studenti?

    • mizaar 18 ottobre 2010 / 18:48

      proprio stamattina dicevo agli alunni che la mia classe delle scuole medie – così come quella delle elementari – era composta da sole ragazze. ed eravamo mummie imbalsamate, con una gran paura delle docenti. mai fatto nulla che potesse mettere a repentaglio il comportamento ottimo che avevamo tutte in classe! è così che si formano delle future serial killer, caro micky! 🙂

  8. Fabio 3 novembre 2010 / 21:55

    Punizioni corporali… occhio a quello che scrivi qul blog: se ti intercettano i presunti genitori, slo per aver pensato una cosa del genere rischi il linciaggio in piazza!

    • mizaar 4 novembre 2010 / 18:43

      ma no, fabio, non mi permetterei mai!
      però la tentazione di uno scapaccione ben assestato è forte!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...