Lepisma Saccharina

 
Ditemi per quale ragione dovrei avere in antipatia gli ebook.
Sono fatti di carta? No!
Sono incollati e/o rilegati in qualche modo? No, certamente!
Si impolverano? Meno che mai!
Diventano cibo gratuito per i lepisma saccharina? Ci mancherebbe altro!
Li ho rivalutati veppiù, dopo aver passato a spolverare – operazione che odio sopra ogni cosa!! Nauseato – mille e passa volumi e a verificarne l’integrità fisica – non morale che a quella ci pensano da soli! A bocca aperta – dopo averli sbattuti per benino chè così dice la regola – aprire e smuovere le pagine per evitare l’annidamento delle bestiole! NauseatoIn lacrime
Dopo tutto questo – ed essermi beccata una rinite scoppiettante da polvere In lacrimeIn lacrime – mi sono resa conto del mangiucchiamento di alcuni dorsi da parte dei vituperati e schifi e odiosissimi pesciolini d’argento!!! A denti strettiA denti stretti
Che non contenti sono passati al piano sottostante e si son dati da fare con le custodie rigide dei dischi in vinile. A denti stretti
E siccome son di bocca buona si sono affannati a dare una aspetto ricamato ai bootleg di Bob Dylan e alle raccolte di Eric Clapton.
Che siano pesciolini rockettari? Sarcastico
Li odio, li odio, li odio!!! A denti strettiA denti strettiA denti stretti
E se qualcuno ha rimedi seri per sterminarli – perchè provati dall’esperienza – si faccia avanti, ora o mai più! A bocca aperta
Altrimenti do alle fiamme il cartaceo e mi voto anima e core al tecnolibro, cribbio! A denti stretti
 
 
 
Annunci

26 thoughts on “Lepisma Saccharina

  1. signoraIN 16 settembre 2010 / 20:37

    Mi spiace, non conosco rimedi naturali per far sloggiare i tuoi "ospiti", ma l’eliminazione della biblioteca mi pare una soluzione troppo drastica. In commercio esisteranno "schifezze" chimiche che ti possano aiutare!Ho letto che questo animaletto non deve accoppiarsi con la compagna per fecondare le uova, sarà per quello che è cosi…incazzato…e passa il suo tempo a…leggere-rosicchiare…i tuoi libri??

  2. Federico 16 settembre 2010 / 21:09

    Non sapevo cosa fossero, sono andato a cercare in internet ma li ho riconosciuti dalla foto… :)E sempre da internet (wikipedia) leggo:I metodi più comuni per dissuadere tali insetti sono:…

  3. Federico 16 settembre 2010 / 21:09

    collocare alcune gocce di olio essenziale di menta piperita, citronella, o soluzioni a base di ammoniaca nei punti critici;

  4. Federico 16 settembre 2010 / 21:10

    per allontanarle da fogli, libri e raccoglitori, è sufficiente inserire tra essi alcune foglie di alloro da cucina, anche spezzettate nell’armadio e nei cassetti, sostituendo le vecchie foglie con altre nuove ogni 6 mesi circa; per lo stesso fine è possibile utilizzare anche le foglie di ginkgo biloba; o le infiorescenze della lavanda, racchiudendole in una reticella, sostituendo le vecchie foglie, o infiorescenze con altre nuove ogni 6 mesi circa…

  5. Federico 16 settembre 2010 / 21:10

    Per catturare i pesciolini d’argento si usano: miscele 1:1 di borace e zucchero come esca; spruzzare dell’intonaco su uno strofinaccio umido e bianco lasciandolo per tutta la notte in un angolo vicino alla tana dei pesciolini d’argento; un’altra tecnica consiste nel lasciare nei pressi della tana degli insetti, sempre di notte, una patata grattugiata, la mattina dopo la patata può essere gettata via insieme ai pesciolini che vi saranno rimasti

  6. Federico 16 settembre 2010 / 21:10

    Buona fortuna! :-)

  7. micky 16 settembre 2010 / 22:38

    prova ad inserire a tradimento, tra gli altri, un disco di tiziano ferro. se lo assaggiano se ne andranno schifati…

  8. Virginia 17 settembre 2010 / 07:40

    sì sì fede, ho letto le soluzioni naturali da " wikipedia". ma ti pare che ogni sei mesi posso attrezzarmi come una sciamana con foglie di alloro, lavandula e bric-a-brac, e fare il giro di ricognizione dei suddetti?:-((inzomm’ un rimedio drastico ed efficace da qualche parte ci sarà?

  9. Virginia 17 settembre 2010 / 07:40

    forse tiziano ferro mi sembra un’ottima cura! grazie micky per il suggerimento!!:-D( per la cronaca: ho spruzzato un’insetticida all’interno del reparto dischi. la dicitura mi avverte che, oltre ad essere gas free, fa fuori anche gli acari. vuoi vedere che funziona? )

  10. Virginia 17 settembre 2010 / 07:42

    emilia, tu dici che a causa di una copula mancata il personaggio si rode il fegato – pardon, i miei libri?’sti maschi, son capaci di tutto!:-DD

  11. Lilla 17 settembre 2010 / 09:01

    i pesciolini d’argento (da me ribattezzati ‘nibelunghi’ per la loro forma oblunga) … sono una maledizione … quest’anno, spostanto la libreria e ripulendo tutti i libri, ne ho trovati solo due … non conosco nessun rimedio per annientarli … ma i suggerimenti di internet ti sono già stati forniti … se vuoi, posso chiamarti ogni sei mesi per ricordarti di fare il cambio ‘vegetale’!! 😉

  12. ariel 17 settembre 2010 / 09:16

    mia nonna aveva un figlio che divorara libri cosi’si e’vista costretta a mettere tabacco da pipa in vari punti strategici…scomparsa deglìesseri…oggi va bene anche una sigaretta sbriciolata ..ma il trinciato lascia un gradevole aroma ed e’piu’efficace!!io ne metto dei sacchettini di cotone pieni dietro i miei adorati libri….

  13. Signora 17 settembre 2010 / 11:08

    io sono per la guerra psicologica, non con armi batteriologiche varie. Quoto Micky… e ci aggiungo pure Gigi D’alessio e se vuoi farti del male pure un Nino D’Angelo DOC :PPP

  14. Lilla 17 settembre 2010 / 12:17

    Ross … ma tu sei proprio senza cuore!! Nino D’Angelo no … che, quantomeno, muoiano con dignità!! :)

  15. fab 17 settembre 2010 / 12:56

    se ci aggiungi la Tatangelo si eclisseranno in un batter d’occhio!

  16. Lilla 17 settembre 2010 / 14:05

    visto che i pesciolini argentati ‘amano leggere’ … stampa questa pagina con tutti i ‘consigli’ che ti sono stati dati … vedrai che se ne andranno da soli!!! :)

  17. Kalispera 17 settembre 2010 / 16:07

    Acc…mi sono ricordata che dovrei controllare i miei amatissimi…Se becco un intruso torno qui e stampo tutto.In bocca al lupo per …la pesca!P.S.Chissà se esistono dei foglietti tipo quelli per le tarme da cibo…SPIACCIC: una strage! (UAZ! UAZ!)

  18. Virginia 17 settembre 2010 / 16:24

    calma ariel, temo di non aver capito… le foglie di tabacco chi hanno sterminato, i pesciolini d’argento o il figlio di tua nonna? – che poi dovrebbe essere un tuo zio o addirittura il tuo papà!glib, hai il babbo sterminato dalle foglie di tabacco!!! povero!!!!:-DDlilla, sei un vero tesoro – e segretaria perfetta! però non posso compensarti in moneta:-( magari una famiglia di nibelunghi???:-DDD

  19. Virginia 17 settembre 2010 / 16:24

    però che ferocia! d’alessio e tatangelo + d’angelo sono già per palati raffinati!ci metterei volentieri uno di quei neomelodici che solo a napoli conoscono… devo chiedere lumi al nostro napoletano d.o.c…mauro, dove sei???

  20. ariel 17 settembre 2010 / 18:16

    e apicella’?no dico ..una strageeee faaa!!!!^_^

  21. Virginia 17 settembre 2010 / 19:10

    caspita, apicella!!!me l’ero dimenticato! magari anche una foto del nano potrebbe starci azzeccata!:-DDDo poveri pesciolini, quasi quasi mi dispiace per la loro sorte tapina!

  22. Mauro 18 settembre 2010 / 16:01

    da me, talvolta escono dai muri, ma sono rari…per ora!

  23. Virginia 18 settembre 2010 / 18:42

    dai muri?!?

  24. fab 18 settembre 2010 / 20:39

    Le mura della casa di Mauro sono fatte da libri???

  25. Virginia 19 settembre 2010 / 10:14

    mò, toglici la curiosità maumozio!:-D

  26. Du 20 settembre 2010 / 06:48

    Io ho perso la guerra qualche tempo fa..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...