Ritratto di un matrimonio

 
Non posso dirti quanto mi sei caro
Perché è un segreto che neanch’io conosco.
E s’anco lo sapessi non saprei
Esporre il senso d’un tale mistero.

T’amavo allor, quand’era primavera
Pel nostro amore, e un senso dell’eterno,
Puro e perfetto, cogliere in un attimo
Era dato, a me bimba, nel tuo amplesso.
T’amavo allor che, fàttasi l’estate,
I sogni della gioventù, selvaggi,
Belli e ideali, seppur veri ancora,
Eran rischiosi ormai, quasi irreali,
Come alla luna i baci di Endimione.
Ma adesso che l’autunno fa ingiallire
Tutte le foglie e trenta lunghi anni
Han stagionato il nostro lungo amore,
Com’è saldo e sicuro e ricco e colmo
Il solaio che accoglie i nostri frutti.
( poesia di Vita Sackville West dedicata a suo marito Harold Nicolson )
 
Un matrimonio non è mai cosa semplice. Mauro e Maria Grazia ne hanno fatto una unione preziosa.
Auguri ai miei carissimi amici affinchè il loro amore non debba mai provare vergogna di se stesso.
 
 

Annunci

6 thoughts on “Ritratto di un matrimonio

  1. Lilla 3 luglio 2010 / 19:45

    è bello scoprire che ogni tanto, qualche ciambella … ancora riesce con il buco!!! :)rinnovo qui i miei auguri per altri cent’anni insieme e … i miei complimenti!!! :)

  2. Federico 3 luglio 2010 / 20:50

    Tardivissimamente ho fatto oggi gli auguri a Mauro sul suo blog, approfitto di questo tuo bellissimo pensiero e glieli rifaccio da qui…Che la vostra "ciambella" possa durare altri cento anni, cento anni di condivisione e comprensione.

  3. Mauro 4 luglio 2010 / 18:03

    già dalla prima strofa, questa poesia ci ha emozionato.grazie del pensiero e del tuo affetto

  4. Kalispera 5 luglio 2010 / 06:22

    Auguri anche qui e…complimenti a Virginia per la scelta e per la dedica!

  5. la carla fracci della 6 luglio 2010 / 04:49

    E’ una splendida poesia che dice molto bene come dovrebbe essere l’amore coniugale, sono felice per i tuoi amici e auguro loro ogni bene ancora per 100 e 100 anni ancoraCiao Virginia, il tempo fugge e il caldo avanza, mi allontana sempre più dal pc, ci arrivo all’alba come vedi.Un saluto, un sorriso e una buona giornata

  6. Virginia 8 luglio 2010 / 07:48

    eh, car,mela a chi lo dici!!! anch’io latito per il caldo, sì, ma anche per tante cose da fare in casa che non ho affrontato durante l’anno di scuola!:-(

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...