lettre jamais envoyée…

Ricordi? Era lo sguardo di una piccola volpe a spiare i nostri gesti d’amore quella sera di fine estate… rimanemmo increduli a guardarla, con il fiato sospeso, sperando che non andasse via, muta testimone del nostro amore che non andava detto. Quanto tempo è passato? Ti amavo allora di quell’amore senza condizioni, senza ragione… credevo che potesse essere al di sopra delle parti, al di sopra della quotidianità… rubavamo in mille modi i pochi momenti che potevamo concederci… ed erano momenti nostri, momenti in cui solo una volpe poteva affacciarsi a guardare. Adesso un enorme carico di cose e persone affolla i nostri spazi… sempre più spesso i tuoi lunghi silenzi calano su di noi, frastornandomi…i pensieri sono più pesanti… dalla lontananza in cui ti confini, di tanto in tanto emerge un segno d’amore, ancora per me… ma è qualcosa che mi sconvolge più di ogni altro cenno, perché sa di abitudine e di stanchezza… mi aspetto che tu dica parole di resa, che tu faccia rinuncia… e io, quando ho smesso di amarti?

7 risposte a "lettre jamais envoyée…"

  1. Agnese 6 ottobre 2005 / 13:25

    Rosellina bella! Questa cosa qua però me la devi raccontare.. eh eh eh birba birba! aspetto ancora di poterti intervistare tra virgolette, sulla tua vita..ciao rosalba! un bacione one one!

  2. alessandro 7 ottobre 2005 / 12:54

    Le canzoni del giorno sono tornate…il problema è che a volte mi dimentico o sono profondamente dibattuto tra due o più pezzi e per non fare un torto a nessuno non ne metto neanche una 😉

  3. Laura 7 ottobre 2005 / 16:27

    Bello questo passaggio…Non so se tenero o malinconico… Forse entrambi?![ps: sono una "lei" 😉 ]

  4. M.G.F.gabrybabelle 7 ottobre 2005 / 18:46

    Far6AІ моего coffer духа одногодля вашего духа,моего сердца одного обитаядля вашей красотки,моего комода sepolcroдля твоего мучит. Вы amer6AІ как влюбленность praterie весна,и vivr6AІ в вас жизнь цветкапод лучами солнца.Canter6AІ ваше имя по мере того как оно идет оно онионо пеет отголосок колоколов;ascolter6AІ язык вашего духапо мере того как пляж слушаетистория волн.~ Kahlil Gibran ~ciao piccolina ,un saluto e un abbraccio con dedica per te dalla gabry/babelle

  5. marco 7 ottobre 2005 / 21:20

    …addio rimandato…tienimi in caldo il messenger..fra un po torno….

  6. marco 8 ottobre 2005 / 19:41

    …io torno e lei sparisce….mah!

  7. Virginia 9 ottobre 2005 / 17:38

    è ricordo e melanconia cara mei… è stato motivo di grande tempesta…un bacio grande virginia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...