Computer e Internet

Aggiornamenti

 
Nel pomeriggio sono stata a scuola.
Visto che brava? Non abbiamo neppure iniziato e già sono a scuola nel pomeriggio!A bocca aperta
La riunione una full immersion su una lavagna interattiva ( LIM ).
Nostra Signora dei Gelmini ha pensato bene di spingere le scuole di ogni dove e di ogni ordine e grado, all’acquisto collettivo di dette lavagne.
Prima di ciò, durante la scorsa stagione scolastica, i presidi – anche questi di ogni ordine e dove – sono stati riuniti a Firenze a spese della Madamina – ah no, scusate, a spese nostre! – perchè tutti prendessero visione delle potenzialità della di cui sopra.
Dopodichè una volta innescata la bomba, tutti i " babbi " scolastici hanno cominciato ad effettuare gli acquisti della detta di cui sopra.
Sulle potenzialità dell’aggeggio niente da dire, molto interessante e bla, bla, bla. Però, se non sbaglio, in Italia di soldini per la scuola ce n’è davvero pochi, non si assume più nessuno, ci si inventa di tutto pur di risparmiare!
E le lavagne interattive a chi sono figlie? Forse per diventare un paese credibile dobbiamo averle per forza? Forse, anche in questo caso, c’era qualcuno che aveva necessità di " sbolognare " una quantità industriale di lavagne interattive e per farlo ha chiesto aiuto alla Madonna Gelmini? ( e lo so, sono una maligna malpensante, ma che ci volete fare bisogna pur farsi qualche domanda, alle volte… )
 
About these ads

26 thoughts on “Aggiornamenti

  1. E poi, e poi; al di là di ogni cosa: è così bello il tratto sgranato del gessetto bianco sullo sfondo nero fumo della lavagna tradizionale.

  2. http://laltranotizia1.blogspot.com/2009/09/al-via-la-scuola-fantasma-del-duo.htmlma chevvefrega…tanto voi c’avete le lavagne colorate!

  3. Nella dotazione scolastica dei miei figli ci sono, oltre a quaderni, diari, penne, ecc… anche:carta igienicabicchieri di cartarisme di carta per le fotocopie sapone liquido per le maniPerò fanno informatica….. sì, ma sono in otto su un pc!Eh, sì… la lavagna interattiva era proprio indispensabile! Come puoi pensare di imparare a leggere e a scrivere se non ce l’hai??

  4. sicuramente è la stessa storia dei decoder! ps. ricordo male o c’era un incentivo per l’acquisto dei decoder di 50 euro??? gli stessi che ora si possono acquistare a 30 euro??

  5. Intanto si riducono i fondi per l’handicap. Un ragazzo/a che per studiare come tutti necessita dell’aiuto X vede quindi ridursi le ore di disponibilità di questo X.

  6. sarà che la vacanza mi ha rilassata e messa di buon umore ma non sono così maligna: sono sicura che Nostra Signora dei Gelmini ha fatto tutto questo per evitare che la polvere del gessetto sui cancellini faccia starnutire i nostri piccoli o che gli faccia venire i ‘brividi’ quando stride sulla lavagna!!! … no, eh???

  7. evviva il progresso dico io! non mi stupirebbe, però, che il signor lavagna super fica non sia del tutto estraneo alla faccenda….

  8. oreste ha sollevato un problema enorme: mai come quest’anno ci sono meno risorse per la disabilità – e anche meno insegnanti!ne faccio un post a parte!

  9. Ciao Virginia,purtroppo anche negli passati era così …ve lo posso assicurare…avendo un fratello disabile…tante lotte,ma non abbiamo ottenuto nulla…. anzi abbiamo dovuto fare causa allo stato per farsi che mi fratello ottenese qualcosa! Questa è solo una grande vergogna!buona serata

  10. A me sembra assurdo che ancora esistano lavagne di ardesia e gessetti. Lo penso da anni e non capisco xchè nel frattempo nn abbiano messo almeno quelle belle lavagne bianche, dove si scrive con i pennarelli, presenti nelle università da tempi memorabili…

  11. e va be’ rocco, sono proprio interessanti queste lavagne, non posso negarlo! però, ad occhio e croce, devono costare una cifra! tu pensi che la scuola italiana, combinata com’è, possa permetterselo?

  12. Mi sono posta domande del genere girando per l’università. Dire che non ci sono soldi per la ricerca è un’eufemismo, vedi laboratori di chimica degli anni ’20 dove i bunsen (i "fornellini" per far avvenire le reazioni) si accendono solo se sono in vena e tu cosa vai a comprare? IL MEGA SCHERMO PIATTO ATTACCATO IN OGNI CORRIDOIO per annunciare le lezioni del pomeriggio. Ma siamo pazzi???? Ma siamo alla stazione???? Ma un foglio appeso in bacheca o il solito link sul sito della facoltà non bastavano?

  13. io la penso esattamente come te Virginia, vuol dire che sono maligna anche io!Oramai non credo più alla befana da tanti ssimi anni, ed ho imparatto che nessuno (i politici) fa e da’ niente per niente, le lavagne sono esattamente come i decoder, come le cinture di sicurezza, come i vaccini, come la social card, come tutte le cose che servono ad ingrassare le casse degli amici o di qualche altra lobby, e pur di intascare passano e speculano sul cadavere di tutti.Poi per quanto riguarda l’Handicap, nota dolentissima per me, quando ci andava mia figlia mi lamentavo, ma adesso è ancora peggio di prima, poveri figli nostri se hanno handicap. ma posso dire una cosa? Poveri ragazzi nostri tutti, che non sanno parlare ancora italiano e si trovano a combattere con queste novita’ che serviranno a farli diventare ancora più ignoranti, se ci aggiungiamo anche il dialetto poi……………….Addio core!Virginia, come ammazzasette, ti posso avere tra gli amici? altrimenti mi perdo i tuoi post cara e devo dire che sono interessanti, forse sono io troppo polemica e avvelenata contro madonna gelmini, che non merita a mio avviso nemmeno il maiuscolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...